Torino, è l’ora di Quagliarella?

Torino, è l’ora di Quagliarella?

Verso Toro – Brommapojkarna / Il bomber campano non è al top della forma, ma ha gran voglia di far bene

di Matteo Gabiano

Dopo neanche due settimane di allenamenti si è già ripreso il Toro, il suo Toro che lo aveva cresciuto, coccolato e portato nel calcio dei grandi. E’ rimasto lontano dai colori granata per troppi anni ed ora, si allena con la voglia di chi vuole recuperare il tempo perso per far sognare i tifosi.

Fabio Quagliarella, nonostante l’evidente ritardo di condizione, ha già la fame dei giorni migliori e la partita contro gli svedesi del Brommapojkarna potrebbe essere un’ottima occasione per accumulare minuti preziosi nelle gambe e per farsi, di nuovo, applaudire dai suoi ex-tifosi, che ormai ex non lo sono più. Le due settimane in meno di preparazione si fanno sentire, però questo ritorno di play off di Europa League assomiglia parecchio ad una blanda amichevole agostana, specialmente dopo la netta vittoria di Stoccolma, per cui Quagliarella potrebbe tornare sotto la Maratona di granata vestito.

La gara di andata gli era stata risparmiata proprio per non interrompere il lavoro che sta facendo per tornare al pari con il resto della truppa, ma la tripletta nell’allenamento di sabato è un sintomo della voglia di fare bene che Quagliarella sta dimostrando dal giorno del suo ritorno al Toro.

Ventura non ha alcuna intenzione di rischiare il suo bomber principe in una partita che potrebbe on aver nulla da dire nel caso non lo ritenesse ancora pronto, ma, viceversa, sarà ben contento di concedergli minuti importanti per la sua forma fisica, ma anche, e soprattutto, per il morale anche dei tifosi.   

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy