Torino-Frosinone 1-0

dal nostro inviato a Gubbio
Valentino Della Casa

Manca poco all’inizio della prima gara del triangolare, valevole per il 17° memorial “Mario Mancini”, che metterà di fronte il Torino ed il Frosinone. Presenti circa 350 spettatori, con una nutrita presenza di tifosi granata. Chi perderà la prima sfida affronterà poi il Gubbio alle 20.30. Ultima gara un’ora…

di Redazione Toro News

dal nostro inviato a Gubbio
Valentino Della Casa

Manca poco all’inizio della prima gara del triangolare, valevole per il 17° memorial “Mario Mancini”, che metterà di fronte il Torino ed il Frosinone. Presenti circa 350 spettatori, con una nutrita presenza di tifosi granata. Chi perderà la prima sfida affronterà poi il Gubbio alle 20.30. Ultima gara un’ora più tardi.

Entrano in questo momento in campo le squadre.

Iniziata. Torino shierato secondo il classico 4-2-3-1. Gli unici volti nuovi in questa gara sono quelli del portiere Bassi e del difensore Carrieri.

La prima occasione è del Torino, che dopo neanche due minuti va vicino al vantaggio. Lancio lungo di Pratali per Salgado, che trova sul versante opposto Gasbarroni, il cui splendido tiro al volo lambisce l’incrocio dei pali. Al 5′ il primo fallo della partita: intervento dell’ex Bottone ai danni di Gorobsov. Toro volenteroso in questi primi minuti, che strappa applausi dalla tribune.

Incredibile quello che succede in questo momento. Rissa in campo, dopo l’espulsione comminata a Terranova per un fallaccio di reazione ai danni di Bianchi. Torna la calma in campo. Toro che al 7′ batte il primo angolo, ma dalla battuta non scaturisce nulla di positivo. Un minuto più tardi granata ancora in avanti, con Bianchi che stoppa bene il lancio lungo di Salgado ma non riesce a trovare la coordinazione per concludere in rete.

Il Frosinone si va vedere per la prima volta all’11’: retropassaggio errato di D’Ambrosio e Bassi è costretto a concedere l’angolo.

Fino a questo momento Toro assoluto padrone del campo. Da tempo non si vedeva una squadra così ordinata. Belle soprattutto le sovrapposizione sul versante sinistro, dove agiscono Garofalo e Salgado. D’Ambrosio, invece, fino a questo momento non è parso lucidissimo.

I tifosi continuano ad incitare la squadra di Lerda, che al quarto d’ora rischia qualcosa per un errore di Pratali, che comunque poi rimedia alla grande. La cosa che si nota è che tutti i calci d’angolo sono lasciati a Gorobsov. Si vede anche tanta corsa senza palla tra i giocatori granata, nonostante i carichi di lavoro degli ultimi giorni.

Ricordiamo che se al termine della gara il risultato sarà ancora di parità si andrà direttamente ai calci di rigore.

Al 19′ una bellissima azione in contropiede da parte del Torino: Belingheri serve Gorobsov, che mette Bianchi davanti al portiere. Il capitano è fermato per un fuorigioco molto, molto dubbio. Sul versante opposto, dopo una palla persa da Gasbarroni, ci pensa Pratali a sbrogliare la minaccia con un intervento perfetto.

Siamo arrivati a metà gara e il punteggio non si sblocca dallo 0-0 di partenza. Al 22′ bel tiro di Basso, che trova la pronta risposta del suo quasi omonimo in maglia granata. Tifosi granata che rumoreggiano per la segnalazione di alcuni fuorigioco tutt’altro che certi.

Al 28′ tegola sul Torino. Gasbarroni nel tentativo di fare un cross si fa male. Con ogni probabilità sarà costretto ad abbandonare il terreno di gioco. Così è, infatti. Al suo posto Rivalta, con D’Ambrosio spostato in avanti.

Al 32′ vantaggio del Torino: calcio d’angolo dalla destra di Gorobsov e perentorio stacco di testa di Salgado: 1-0. Oltre all’assist, davvero une bella prestazione da parte dell’argentino. Continuano intanto le segnalazioni errate da parte dei guardalinee. Il pubblico è arrabbiatissimo.

Ultimi minuti di gara. Al 41′ Salgado smarca bene Bianchi, il cui rasoterra esce di poco a lato. Due minuti più tardi punizione di Garofalo deviata in angolo. Praticamente allo scadere occasione per il Frosinone: tiro insidioso di Semenzato, Bassi controlla la traiettoria.

Un minuto di recupero segnala l’arbitro.

All’ultimo cross di D’Ambrosio per Bianchi, che prova la rovesciata ma viene fermato. La palla arriva a Belingheri che colpisce il palo. E’ l’ultima emozione della partita. Il direttore di gara dice che può bastare. Torino-Frosinone termina 1-0.

Migliori in campo Gorobsov e Salgado. Ora il Torino guarderà la partita tra Frosinone e Gubbio e poi giocherà l’ultima gara contro gli umbri

TORINO-FROSINONE 1-0

Marcatore: 32′ Salgado

Torino (4-2-3-1): Bassi; D’Ambrosio, Pratali, Carrieri, Garofalo; Gorobsov, Zanetti; Gasbarroni (29′ Rivalta), Belingheri, Salgado; Bianchi. A disp. Danton, Rubin, Di Cesare, Saeumel, Abbruscato, Braganca. All. Lerda.
Frosinone (4-4-2): Frattali; Semenzato, Terranova, Faccioli, Bocchetti; Basso, Bottone, Caremi, Lodi; Calil (9′ Bend Jema), Santoruvo. A disp. Scarzella, Ascoli, Grippo, Conceicao, Sansone, La Mantia. All. Carboni.
Arbitro: Donati di Ravenna (Marinelli e Veccia).

 

(foto M.Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy