Torino, il cerchio si stringe: Zaza e Berenguer, a voi l’attacco. Ricordate il Chievo?

Torino, il cerchio si stringe: Zaza e Berenguer, a voi l’attacco. Ricordate il Chievo?

Focus On / Tra squalifiche e infortuni, sono rimasti pressoché soltanto due attaccanti al Toro: e le statistiche…

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino punta l’Europa: la zona calda è lì, le squadre sono distanziate da pochi punti e tutto deve essere ancora deciso. Ormai ogni partita è diventata decisiva, perché vincendo si può andare in orbita, mentre viceversa il rischio è di ritrovarsi attardati, ogni settimana. Ovvio è che il Toro voglia, già contro il Cagliari, prendersi tre punti che potrebbero diventare pesanti nell’economia del campionato, ma l’impresa potrebbe essere più ardua del previsto. Considerato che l’attacco granata non è dei più brillanti, come visto a Parma, contro gli isolani ci saranno anche delle defezioni importanti.

GettyImages-1135243646-min
Parma-Torino, Walter Mazzarri

ASSENZE – Contro il Cagliari il Torino dovrà fare a meno di Andrea Belotti, il capitano – nonché capocannoniere granata con 12 reti – e anche di Iago Falque alle prese con un guaio fisico al legamento collaterale che lo terrà fermo fino alla fine del mese di aprile. Due defezioni che non passano sotto banco ma che, anzi, sono decisamente gravi: i due attaccanti sono stati spesso celti da Mazzarri come titolari e il tecnico dovrà essere bravo a sopperire a questa mancanza.

GettyImages-1135261933-min
Parma-Torino, Simone Zaza

NUOVA COPPIA – E allora cosa fare? L’allenatore granata si trova con gli uomini contati in attacco e sarà quasi costretto a schierare un duo offensivo a dir poco inedito composto da Zaza e Berenguer, probabilmente sostenuti da Baselli. L’altro giocatore offensivo a disposizione è Parigini, che dovrebbe partire dalla panchina in modo da consentire a Mazzarri di avere perlomeno un ricambio. I due giocatori hanno messo a segno soltanto tre gol in totale, ma le statistiche ci ricordano anche che per tutti e tre i gol i due giocatori si trovavano in campo insieme. Non solo, contro il Chievo al Bentegodi, chi ha sfornato l’assist per il gol decisivo di Zaza è stato proprio lo spagnolo. Questi dati non vogliono dire che i due giocatori insieme saranno sicuramente esplosivi, ma potrebbe essere un segnale di buon auspicio per una coppia che sulla carta non è esattamente la più prolifica possibile. Ma adesso la palla va a loro, è questo il loro momento: in questa partita contro il Cagliari c’è bisogno di Zaza e Berenguer.

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13722867 - 4 mesi fa

    occasioni ne ha avute abbastanza l ultima col Parma bastava che si comportasse da calciatore normale non da sgomitatore o pugile nessuno gli chiedeva di risolvere da solo la partita ma almeno di farci giocare in 11 e non in10 o peggio ancora x me il tempo è scaduto non voglio nemmeno vedere la partita in tv finché abbiamo questi parassiti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 5 mesi fa

    Zaza a Firenze e a Parma è stato letteralmente uomo in più per gli avversari. Ora è a una svolta. O si comporta da da professionista serio oppure con il Toro non deve più giocare. Piuttosto giochino Damascan o Rauti. Non gli sto chiedendo la luna. Solo che si comporti da professionista.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13814870 - 5 mesi fa

    magari questa volta Zaza si sente l’unico gallo del pollaio speriamo liberi la sua fantasia la grinta per il bene del Toro (se ce l’ha) e senta un po di responsabilità x guidare la squadra a una vittoria. Quella storia che arriva dall’altra parte una grande sciocchezza per me. Forza Zaza facci cambiare idea su di te….Facci vedere che ci stiamo sbagliando. Lascia un bel segno nella storia del Toro!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. freddy - 4 mesi fa

      Ha fatto pena per tutta la stagione e ora se azzecca una partita contro il Real Cagliari si cambia idea?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. suoladicane - 5 mesi fa

    siamo padroni del nostro destino, lo dico da alcune settimane;
    cerchiamo di non sbagliare la partita col Cagliari, e restiamo in corsa
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. LeoJunior - 5 mesi fa

    Ritorno sulla notizia di ieri sul deferimento Milan. Ieri l’ho presa come una potenziale buona notizia per noi. Adesso escono nuove interpretazioni: Milan si salva dalla sentenza solo se va in CL …..
    Quindi un fondo pronto a spendere sul mercato potrebbe essere bloccato se non andasse in CL. Conclusione: il Milan deve andare in CL.
    Aspettiamoci 7 partite con VAR da sogno. Per la partita TORO MILAN portiamoci tutti una confezione di Malox!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 5 mesi fa

      Siamo tifosi del Toro, e di questo Toro, poi! A casa mia il Malox si acquista a casse.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. freddy - 4 mesi fa

      Bravo inzia a piangere già da adesso. Prendi esempio da piangina. Non ci sono obblighi invece per ciro il mendicante, lui invece di spendere incassa. Di un po’, ma tu vorresti andare nelle coppe con questa squadra?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. LeoJunior - 4 mesi fa

        non dobbiamo vincerla la EL. E credo che tra romeni, bulgari, slovacchi…. dai qualche squadra con la quale giocarcela la troviamo. Un pò di ottimismo.
        Ma facciamo un passo alla volta. Intanto entriamoci

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. LeoJunior - 5 mesi fa

    Zaza è un buon giocatore. Non certo scarso come l’abbiamo visto e sopportato noi, purtroppo. Allora non ci resta che sperare abbia ancora una piccola riserva di quelle capacità e le tiri fuori.
    Molto è dipeso e dipenderà dalla sua testa, ne sono convinto. Probabilmente non resterà da noi sia per come ha mal gestito la sua permanenza sia perchè non è mai piaciuto a WM.
    Ma adesso serve che azzecchi almeno una partita. E allora facciamocelo andare bene e allo stadio cerchiamo di avere pazienza, se possibile. Facciamo i ns interessi e ingoiamo il rospo. Se possibile, sosteniamolo. Anche dovesse sbagliare una, due, tre …. volte. Resisitamo per il bene comune.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. wendok - 5 mesi fa

    se….. la presunta rabbia o grinta di Zaza non verrà tramutata in nervosismo ( ammonizioni, espulsioni ), se…. troverà quelle motivazioni che mi pare negli ultimi due anni ha smarrito ( difficile trovarle per uno che probabilmente si sente in parabola discendente e ” che gli frega ” intanto guadagna centoventimila euro al mese !) se anche giocasse una partita strepitosa e segnasse 4 gol, rimarrebbe comunque un assurdo sproposito il dover pagare quale riscatto obbligatorio, 14 milioni al valencia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Bischero - 5 mesi fa

    Bravo aletoro. Hai detto bene. Tutti i nostri ragazzi vanno sostenuti per il bene comune. Ora é il momento Dell unità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. SiculoGranataSempre - 5 mesi fa

    Fino a poco tempo fa quale squadra non avrebbe voluto un centravanti come Zaza. Ed oggi saremmo stati abbastanza tranquilli ad avere uno come lui e non sadik come sostituto del Gallo. Come cambiano le cose… Per colpa sua!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. alètoro - 5 mesi fa

    Personalmente auspico per il bene del TORO che le aspre critiche subite a causa delle recenti pessime prestazioni pungolino l’orgoglio di Zaza. Purtroppo occorre fare di necessità virtù, per cui il tecnico toscano è sostanzialmente costretto dalle circostanze (squalifica di Belotti e indisponibilità di Iago Falque e, aggiungo, del giovane Millico) a schierarlo al centro dell’attacco, presumibilmente supportato da Berenguer e Baselli trequartisti, nella partita interna di domenica contro il Cagliari.
    L’augurio di tutti i tifosi granata è che Zaza sia realmente smanioso di riscattare una stagione in maglia granata per lui, sino ad oggi, estremamente deludente.
    Immagino che attualmente la Società è molto perplessa relativamente alla prospettiva di versare 14 milioni al Valencia, la prossima estate, quale somma già pattuita di riscatto obbligato.
    Domenica prossima contro il Cagliari Simone Zaza ha una grandissima opportunità per smentire tutti i suoi detrattori, come anche il sottoscritto, e dimostrare a Società e tifosi il suo reale valore tecnico e agonistico.
    Pertanto, ribadisco, sempre e soltanto per la “ragione di stato” ossia il bene del TORO invito tutti i tifosi granata all’incitamento: Forza Zaza ! Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-13722867 - 5 mesi fa

    speriamo sia l ultima volta del gobbo con questa maglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy