gazzanet

Torino, il dg Comi: “Ora stiamo tutti uniti. E non siamo una società chiusa ai tifosi”

Le parole / Il d.g. granata ha rilasciarto alcune dichiarazioni, toccando 360° le principali questioni in casa Toro

Redazione Toro News

"Antonio Comi, d.g del Torino, parlando in un'intervista esclusiva alla Gazzetta dello Sport ha toccato tutti i temi più caldi a tinte granata. Impossibile non rivolgere un pensiero al presente, ma anche al futuro di squadra e società.

"TENERE DURO - Il 2020 del Toro non avrebbe potuto  iniziare meglio in termini di risultati. Tre vittorie consecutive che hanno rilanciato le ambizioni, ma che sembrano non aver ancora convinto la tifoseria. Infatti è un'aria strana quella respirata nelle ultime uscite di Sirigu, Belotti e compagni. I due simboli della storia recente del Toro hanno spesso rivolto appelli ai sostenitori granata, affinchè non si allontanassero dalla squadra. Riguardo ciò, Comi ha risposto: "La forza del Toro è sempre stata la compattezza, per cui mi unisco agli appelli di Sirigu e Belotti invitando tutti a tornare uniti. Dobbiamo ricompattarci. E poi non è mica detto che il Toro sia una società così chiusa, come da alcuni ci viene contestato. Anzi… Potrei iniziare con il raccontarle che il Toro è una delle poche società che organizza la presenza di calciatori alle cene dei club tutte le settimane. E potrei pure dirle che i nostri calciatori sono coinvolti in una lunga serie di iniziative con bambini, ragazzi e persone che attraversano momenti difficili".

"FILADELFIA - Nell'ultimo periodo la dirigenza è stata al centro di grosse polemiche per via degli allenamenti a porte chiuse. Ma anche per questo il d.g. ha avuto una spiegazione: " Sfatiamo il mito del Fila sempre chiuso: non lo è e non lo vogliamo. Il cortile della memoria del Filadelfia è aperto dalle 10 alle 19 tutti i giorni, salvo quando si allena la squadra. È chiaro che il calcio di 30 anni fa non è più ripetibile, quando noi calciatori ci allenavamo nel cortile e sui sassi".

"MERCATO - E poi ancora, proprio sull'attuale sessione di trattative: "Il mister ama lavorare con una rosa omogenea ed equilibrata, siamo un po’ in esubero. Siamo attenti a tutte le opportunità, in entrata come in uscita. Intanto il d.s. Bava ha ricreato un’importante area scouting, nel tempo darà risultati".

"FUTURO - Sono state ovviamente spese parole di elogio per gli attuali simboli del Toro: su tutti Andrea Belotti. Comi non si è trattenuto nel paragonare il Gallo ad un grande nome del passato: "Andrea è entrato nella storia del Toro,perché si è fatto amare con la qualità e con la grinta che il tifoso granata vuole, proprio come ha fatto Pulici."

Potresti esserti perso