Torino, il fallimento delle due punte può rilanciare Verdi: serve smalto sulla trequarti

Focus on / Dopo la panchina con il Napoli, Verdi potrebbe essere rilanciato nelle prossime uscite

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Per uscire da una situazione difficile come quella che sta vivendo il Torino servirà l’aiuto di tutti, ma soprattutto dei giocatori più talentuosi. L’acquisto che aveva fatto sognare i tifosi granata in estate, Simone Verdi, non ha dato il contributo che ci si aspettava da lui ma potrebbe essere importante per questo finale di stagione. Il primo goal in granata del numero 24 è arrivato proprio nella prima partita della gestione Longo contro la Sampdoria. Poteva essere la svolta, così come l’esperimento delle due punte che ha lasciato Verdi in panchina contro il Napoli: così non è stato in nessuno dei due casi.

RILANCIO – Proprio per questo motivo, nelle prossime partite (da calendario Torino-Udinese, in attesa delle decisioni della Lega Serie A), Longo dovrebbe riproporre Verdi e in generale i due trequartisti. A causa del suo rendimento altalenante il numero 24 è tutt’altro che inamovibile, ma comunque importante. Verdi deve ritrovarsi ma ha il talento che manca al Torino per risollevarsi, quei colpi, quelle giocate – messe in mostra di rado quest’anno – che possono aiutare sulla trequarti. La coperta è corta: senza Zaza, Belotti è troppo solo; senza Verdi e Berenguer il Torino non riesce a tenere collegati i reparti. Potrebbe essere proprio Verdi l’idea di Longo per ricucire il gioco granata.

21 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granatissimo1973 - 8 mesi fa

    Quando mister belleciglia ha finito di fare i suoi esperimenti qualcuno lo avvisi che tra un esperimento e l’altro siamo sempre fermi ai 27 punti della “precedente gestione”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marchese del Grillo - 8 mesi fa

    Noto che c’è una sana alternanza di titoli tra “Il fallimento delle due punte rilancia Verdi” e “Il fallimento di Verdi rilancia le due punte”. Qualcuno che rilanci il Toro, però, non s’è ancora trovato!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mik - 8 mesi fa

      ah ah ah, proprio così!!!
      Ma restiamo tranquilli…ci pensa cairo a rilanciarlo….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ardi2 - 8 mesi fa

    Si parla di Sirigu al milan, Izzo all’Inter e dello scambio Belotti milik

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 8 mesi fa

      ebbe’? chette frega?..possono andare tutti..hanno dimostrato di non essere seri professionisti..sai che affare chi se li prende! fossero dei leader che trascinano gli altri non avremmo fatto tutte ste figure di merda…per me sono tutti dei cerci…vediamo se ce la fanno a correre e a non andare in serie b…poi tutti a fare i n k o u l u..lui per primo!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Athletic - 8 mesi fa

      Per Belotti al massimo ci danno Petagna, altro che Milik

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Boss Granata - 8 mesi fa

        Dire Petagna è come dire Zaza

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Enrigab - 8 mesi fa

    incominciamo con il dire che 1° Verdi deve sempre giocare perchè con la sua creatività è indispensabile nel costruire e anche fare goal.
    Certamente questo fa supporre che venga aiutato da due centrocampisti di peso.

    2° La difesa deve sempre giocare con la marcatura a uomo cioè 5 . 3. 2 .

    3° Allenamento Allenamento Allenamento per cosi avere sulle gambe i novanta minuti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Dr Bobetti - 8 mesi fa

    Se resta la difesa a 3 si può giocare col tandem Verdi-Belotti, col primo libero di muoversi su tutto il fronte per suggerire gli inserimenti senza ingabbiarlo in movimenti e posizioni.
    Se passiamo dietro a 4 Verdi può fare la punta esterna nel 433 o l’esterno offensivo in un 442.
    Per quanto Simone non abbia reso io resto convinto, avendolo visto qui a Bologna, che molto dipenda da come viene impiegato. Il modulo a 2 trequartisti non è quello adatto e lo si è visto chiaramente (che si difenda a 3 o a 4).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. TOROPERDUTO - 8 mesi fa

    “l’acquisto che aveva fatto sognare i tifosi in estate”….. Qui è racchiuso tutto il fallimento di quest’anno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. eurotoro - 8 mesi fa

    il fallimento delle due punte puo rilanciare verdi..il fallimento di verdi puo rilanciare zaza…ah ah ah ah che ridere ah ah ah ah rosa di giocatori costruita ad capocchiam..non c’è un terzino di piede sinistro..non si puo giocare con 2 punte..non si puo giocare con le ali..non esistono mezzali dalle 2 fasi…non c’e un regista…ah ah ah che comiche…il tutto lo si scopre a marzo ah ah ah ahgghiaggianza totale…daje Moreno sono con te! salva il salvabile e sara’ un successone vamos Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Steu - 8 mesi fa

    Io proverei la coppia Belotti Millico con dietro Verdi. Subito dietro Baselli Rincon e Ansaldi, e dietro la difesa a 4.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. granataLondinese - 8 mesi fa

    Verdi lo proverei a impostare il gioco, molto arretrato, temo non sappia difendere, ma perso per perso..

    Direi alla baselli, con un centrocampo pero’ molto difensivo a ‘coprirlo’

    Un ruolo alla pirlo, per nominare una merda

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gigioscal - 8 mesi fa

      No guarda non sono per niente d’accordo, Verdi l’ho visto giocare tutte le partite che ha giocato, quando rientrava a prendere palla le perdeva tutte! Proprio lui che doveva essere come una banca per i suoi compagni! Abbiamo preso 3 o 4 gol per palle sue perse nella nostra metacampo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. lucabenzoni7_8317634 - 8 mesi fa

    Secondo me bisogna che si capisca che Verdi e Berenguer non possono giocare entrambi perché la squadra non li può sostenere in fase di non possesso, quindi ci vuole un centrocampista in più e DUE PUNTE VERE e con uno dei due sopra (CON IL GALLO) siamo troppo leggeri là davanti e quando il Gallo va a prendere palla in fascia nell’area non c’è nessuno a cercare di far goal : quindi ZAZA + GALLO ….. FT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Torosempre - 8 mesi fa

    Per mettere ordine nella più che confusa testa di Longo, bisognerebbe partire da un centro di gravità più immanente che permanente: IL PARADOSSO DI VERONA.
    Belotti in panca perché reduce da infortunio, De Silvestri assente (squalifica?) Lyanco in lungodegenza.
    Formazione:
    Sirigu
    Izzo N’koulou Bremer
    AINA Baselli Rincon Ansaldi
    Verdi ZAZA Berenguer

    Nessuno di noi ha capito perché funzionasse, ma funzionava. Sarà stato lo strapotere fisico di Aina a dx, l’arguzia di Ansaldi a sx, le spalle alla porta di Zaza in mezzo… però funzionava. Poi arrivarono un rigore assurdo, i cambi e l’affossamento.

    In queste squadre così complesse a volte ci sono delle alchimie che vengono sottostimate, come per esempio i tempi di gioco.

    Verdi e Zaza sono compatibili. Saperlo non è poco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granataLondinese - 8 mesi fa

      Si ma non ci siamo solo noi in campo, il verona aveva fatto un primo tempo scarso, non ci hai mai pensato?

      Detto questo quella formazione non e’ male, ci mancherebbe.

      secondo me si insiste troppo col gallo la davanti, e’ inamovibile ma alla fine anche lui non e’ che sta giocando cosi’ bene eh

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Torosempre - 8 mesi fa

        È stata sicuramente una partita molto strana, con la ns formazione anomala. Sicuramente una partita non fa primavera e le mie due riflessioni sono più uno spunto che una certezza: AINA a dx è un valore aggiunto, Verdi e Zaza sono compatibili.
        Premesso che il Gallo è un giocatore di gran livello, mi sembra che con gli altri due abbia poca compatibilità. Quest’ultima nota purtroppo certa perché riprovata in molte partite. Come salvare capra e cavoli? Provare il Gallo a sx, oppure imboccare la corsia in senso contrario e mettere 3 solisti: Edera, Gallo, Millico.

        Però, onestamente, sulla soglia della B, allenerei le due ipotesi separatamente e sceglierei quella di Verona.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. suoladicane - 8 mesi fa

    allora non sono bastate tutte le partite del girone di andata più quelle del girone di ritorno per capire che la formula dei due trequartisti è un flop pazzesco? è una cagata cosmica? verdi non è un trequartista, berenguer non è un trequartista, meitè non è un trequartista, baselli non è un trequartista, NESSUNO IN ROSA E’ UN TREQUARTISTA!!!!!!
    hai costruito la rosa con esterni, devi giocare facendogli fare gli esterni, non abbiamo campioni che dove li metti giocano, lo dico da inizio anno, abbiamo mediocri giocatori, alcuni discreti che rendono bene nel loro ruolo naturale, basta con sta cagata del doppio trequartista, è una cagata pazzesca, ma lo volete capire o no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 8 mesi fa

      ..dicesi trequartista colui che lega il centrocampo con l’attacco.. aiutando il centrocampo nella fase difensiva..aiutando l’attacco con la sua qualità di palleggio e visione di gioco..nel tutto facendosi un mazzo cosi’ in quanto a km percorsi…ehm…no..non ce lo abbiamo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. suoladicane - 8 mesi fa

        ahahahaha
        sei riuscito a prendere addirittura un non mi piace del solito acefalo che non legge nemmeno
        SFT

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy