Torino, la serata-no di Izzo: l’incubo Gervinho rompe la magia del Tardini

Torino, la serata-no di Izzo: l’incubo Gervinho rompe la magia del Tardini

Focus on / Dall’esordio in Nazionale al gol-vittoria contro l’Atalanta: così, dopo la sconfitta contro il Parma, il Tardini non è più un talismano per Izzo

di Nicolò Muggianu

Stesso stadio, destino differente. Per Izzo, fino a lunedì sera, il Tardini di Parma era uno stadio speciale. Lo stadio che è stato palcoscenico del suo esordio assoluto in Nazionale, della prima emozione azzurra datata 26 marzo 2019; nel match di qualificazione agli Europei vinto dalla squadra di Mancini per 6-0 contro il Liechtenstein.

AMULETO – Ma non solo. Al Tardini, Izzo aveva segnato anche il primo gol della sua nuova stagione al Torino. Un gol importante e decisivo, arrivato nella seconda giornata di Serie A contro l’Atalanta e valso tre punti alla squadra di Mazzarri. Accade però che anche i posti a cui sono legati i ricordi personali più belli, possano essere “macchiati” da una prestazione sotto tono. Un’eccezione, per quanto fatto vedere da Izzo nel suo primo anno in granata, che trova origine nel diretto concorrente del difensore del Torino; che già lo scorso anno aveva fatto faticare il numero 5 di Mazzarri.

INCUBO – Parliamo di Gervinho, che già nel match di andata dello scorso anno (quello vinto dal Parma per 1-2 all’Olimpico Grande Torino) aveva creato molti problemi a Izzo. L’ex Roma è stato un incubo per la difesa del Torino e in particolare per Izzo, che mai è riuscito a fermare le sue accelerazioni sulla fascia sinistra. Insomma, quella del Tardini è stata una serata-no per il numero 5 granata, che va dimenticata al più presto. La prima, e sin qui unica, macchia di una stagione che fino a lunedì sera era stata impeccabile. Sempre tra i migliori in campo insieme a Sirigu e Belotti in queste prime sei giornate di campionato. Ma si sa, come spesso si dice in questi casi, anche i migliori sbagliano. Purchè la serata del Tardini resti un episodio isolato: il prossimo avversario, il Napoli, certamente rinfocolerà in Izzo il solito sacro fuoco.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ardi - 2 settimane fa

    Grande Izzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. LeoJunior - 2 settimane fa

    Se continua a sbagliare una partita ogni 20, direi che possiamo essere contenti! Il continuo cambio di assetto della difesa crea problemi a tutti.
    Grande Armando

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. maxx72 - 2 settimane fa

    Sempre grande fiducia in Armando!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy