Torino, le riflessioni sui gol del Lecce: Farias e Mancosu più svegli sulle ribattute

Torino, le riflessioni sui gol del Lecce: Farias e Mancosu più svegli sulle ribattute

Analisi dei gol / Poco reattivi Djidji e Bonifazi in occasione dei due gol salentini. Belotti ha fatto 4 su 4 dal dischetto, salendo a quota 8 in stagione

di Redazione Toro News

Poteva essere il match del primato per il Torino ed invece la sfida con il Lecce si è trasformata in un brutto incubo. I granata sono usciti malamente sconfitti per 2 a 1, palesando nuovamente notevoli difficoltà in difesa. Koffi Djidji e Kevin Bonifazi sono stati meno pronti di Diego Farias e di Marco Mancosu in occasione dei due gol salentini. C’è il grande rammarico per Belotti e per i granata del mancato fischio del secondo penalty al 100’ per trattenuta di Andrea Rispoli sullo stesso Belotti. Ma la prestazione del Torino nel suo complesso è stata insufficiente e i gol subiti ne sono una plastica dimostrazione.

FARIAS

Al 35’ doccia fredda a Torino. Diego Farias alla 122esima apparizione in Serie A segna il suo gol numero 22. Si tratta della prima rete del Lecce in questo campionato. L’azione nasce dalla destra e gran parte del merito è di Zan Majer. È lo sloveno a trovare il pertugio giusto per l’ accorrente Filippo Falco. Tomas Rincon e Kevin Bonifazi non riescono ad opporre resistenza. La sfera passa, Falco calcia e impegna severamente Salvatore Sirigu. Il pallone torna in campo.

Koffi Djidji si trova sulla traiettoria ma non è reattivo. Il difensore non lo arpiona e non lo allontana, anzi lo sfiora soltanto aggiustandolo involontariamente per il tap-in vincente di Farias. Il gol incassato dai granata assomiglia molto a quello del 2 a 1 nel ritorno con il Wolverhampton. Anche al “Molineux”, infatti, dopo la parata di Sirigu gli attaccanti inglesi furono più pronti dei difensori del Toro: Gleison Bremer impreciso, Leander Dendoncker spietato.

BELOTTI

All’11’ della ripresa pareggio del Torino. Calcio d’angolo dalla destra per i granata. Il neoentrato Simone Zaza viene abbracciato platealmente da Andrea Tabanelli e per l’arbitro Giua non ci sono dubbi. Calcio di rigore per i granata sotto la curva Maratona.

Dagli 11 metri si presenta Andrea Belotti, che si conferma infallibile dal dischetto in questo inizio di stagione: quarto rigore tirato, quarto gol segnato. È il secondo timbro in Serie A, l’ottavo in stagione per il “Gallo” che alza la cresta spiazzando Gabriel.

MANCOSU

A 17 minuti dalla fine il Lecce rimette la freccia. In gol va Marco Mancosu, che come Farias nel primo tempo è il più lesto di tutti sulla respinta di Sirigu. Il Toro concede una conclusione da lontano a Marco Calderoni. Il fendente è potente ma non troppo preciso. Sirigu si tuffa e respinge, ma lo fa centralmente, commettendo dal canto suo una sbavatura.

La palla finisce all’altezza del dischetto, là dove c’è Mancosu, bravo al volo ad impattare e a depositare la sfera in fondo al sacco. Ancora una volta, però, impreparati i difensori granata sulla seconda palla. Reattività scarsa di Bonifazi, che viene nettamente anticipato, e 2 a 1 salentino tramutato in realtà. Per Mancosu è la seconda rete in carriera in Serie A, è la 29esima con la maglia del Lecce, una delle più importanti.

Andrea Calderoni

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. barrieradimilano - 4 settimane fa

    Nella nostra mediocrità assoluta si è distinto Meite, dopo la prestazione dell’altra sera sarebbe lui da mandare in tribuna, ma per un bel pezzo, l’atteggiamento in occasione del primo gol se non fosse nota la sua indolenza e la reattività di un bradipo sarebbe da ufficio indagini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14052178 - 4 settimane fa

    Per assurdo ci è mancato più lukic che Falque ciao robbi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 4 settimane fa

    Sulla prima ribattuta Djidji è troppo vicino a Sirigu per poter intervenire.
    Sul secondo la colpa è SOLO di Sirigu che respinge a centro area un tiro calciato da lontano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Luke69 - 4 settimane fa

    ma se verdi e falque con il gallo in mezzo il beone non li fa giocare in casa contro il lecce quando mai li vedremo? Se rimane questo allenatore e gli molla il c..o la vedo grigia se già con il Lecce facciamo di ste figure di m…a
    P.S: la difesa non può fare a meno del fuoriclasse N’koulou lui senza testa, da solo vale bremer lyanco bonifazi e dijdij insieme

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. eurotoro - 4 settimane fa

    ..sulle ribattute?…343 coi 2 mediani piantati davanti la difesa col solo compito di fare filtro…rincon assieme al piu in forma degli altri 3!..basta baselli meite e lukic mezzali…se si spingono in avanti crolla il filtro al centro!…343 ed il gioco lo creano le 2 ali..per non dire poi che il gallo ha reso sempre tanto con 2 ali vere ai lati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 4 settimane fa

      sono pienamente d’accordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy