Torino, l’occhio sulla linea verde: Edera esplosivo, Boyè non impressiona

Il punto / Mihahjlovic sceglie sei giocatori giovani contro il Carpi, che mostrano molti aspetti positivi: una crescita da monitorare per il Toro che verrà

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

LINEA VERDE

Torino FC v Carpi FC - TIM Cup

Il Torino, nella serata di ieri, ha battuto il Carpi nel quarto turno di Coppa Italia, accedendo così agli ottavi di finale, ai quali ci sarà come sfidante la Roma di Di Francesco. Per il match contro gli emiliani, Mihajlovic ha deciso di puntare su alcuni giocatori giovani che avevano avuto poco spazio fin’ora, per testare il loro percorso di crescita: il bilancio è senza dubbio positivo, con i ragazzi che hanno ben figurato, tenendo conto della qualità non eccelsa del team emiliano. Tra i migliori, c’è Edera, che ha avuto poco tempo, ma è comunque riuscito a costruire qualcosa di molto positivo; non particolarmente impressionante, invece, la prova di Lucas Boyè.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. FVCG-70 - 3 anni fa

    Milinkovic-Savic ci ha fatto impazzire con quella punizione, ma è come portiere che dobbiamo giudicarlo e per ora non c’è stato modo…

    Bonifazi spero di vederlo un pò di più, mentre Lyanco è forte tecnicamente e fisicamente, se non si monta la testa il futuro è suo.

    Gustafson con il Carpi ha fatto il suo (pare abbia buona visione di gioco) ma secondo me è inadatto al nostro calcio.

    Boyè fa dei controlli da giocoliere ma non dà mai via il pallone e, o lo perde o sbaglia il passaggio… aspettiamo altri 5 anni per vederlo crescere (l’anno scorso ha giocato parecchio)?
    Edera è un crack: ha tecnica e voglia. Secondo me ti può spaccare la partita in due!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iugen - 3 anni fa

    Milinkovic-Savic sembra buono, un po’ sprecato come secondo portiere, ma Sirigu ora sta facendo benissimo. Una soluzione potrebbe essere darlo in prestito biennale in estate in attesa che scada il contratto del sardo. Lyanco è ormai una certezza. Bonifazi deve essere il primo cambio dei centrali, anche se Burdisso e Moretti sono sempre affidabili, ma lui deve giocare di più. Gustafsson non è da Toro, fine. Boye andrà via in prestito, per capire un po’ meglio quanto vale: là davanti c’è sovraffollamento e difficilmente andranno via i nuovi acquisti. Edera secondo me dovrebbe rimanere, anche perché cedendolo in prestito rischia di non giocare come Parigini. Ha dimostrato di essere pronto e considerando che a gennaio saremo già senza obiettivi (spero di sbagliarmi), sono sicuro che troverà spazio. Magari con un nuovo allenatore…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. andre_football - 3 anni fa

    Non so che programma abbia il Toro per far giocare i giovani, perchè solo così maturano e bisognerebbe farli giocare adesso. Temo che a parte Lyanco, gli altri saranno dei talenti sprecati, passeranno probabilmente i prossimi anni in panchina. Per cui se dovessi dare un consiglio ai giovani per il loro bene: cercatevi un’altra squadra che creda in voi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 3 anni fa

      Basterebbe mettere longo in panchina e vedrai che i giovani giocano…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. rossogranata - 3 anni fa

    Una delle caratteristiche di questo allenatore quando è arrivato nel Toro che valorizzasse il vivaio della Primavera, e invece ci ritroviamo con elementi già “maturi” di cui ieri ne abbiamo visti la consistenza Bonifazi, Lyanco, Gustafson, e soprattutto Edera.
    Poi non capisco perchè Niang deve “abituarsi” continuamente a provare, prendendosi sempre fischi dalla Maratona, con esibizioni pietose e scarse e Edera che è già pronto per dare un apporto concreto dobbiamo lasciarlo in panchina ?
    E poi ci lamentiamo perchè perdiamo punti !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 3 anni fa

      I tifosi si lamentano, secondo Cairo e Miha va tutto bene.

      Per il resto concordo in pieno 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. silviot64 - 3 anni fa

    Boyé è un flop. A me non è mai piaciuto già dalle prime partite. Un pasticcione. A proposito, ma Maxi che pure era legato ai colori non andava bene come vice gallo? Mah.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13652724 - 3 anni fa

    Sveglia Miha, se ne accorgerebbe anche un cieco che EDERA mangia in testa a pippang

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 3 anni fa

      Pippang e’ un buon soprannome, credo che lo chiamero’ cosi’ d’ora in poi

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy