Torino-Milan, sfida tra giganti azzurri: Sirigu contro il suo “superiore” Donnarumma

Torino-Milan, sfida tra giganti azzurri: Sirigu contro il suo “superiore” Donnarumma

Focus on / Colonne delle loro squadre e pedine imprescindibili per Mancini in Nazionale, il sardo e il campano sono buoni amici e sono i portieri con il maggior numero di parate in Serie A

di Redazione Toro News

Le certezze di Torino e Milan sono state minate nelle ultime settimane. Walter Mazzarri e Marco Giampaolo hanno, però, due punti fermi, due veri totem. Entrambi vestono i guantoni ed entrambi sfornano grandi parate. Il granata è Salvatore Sirigu, il rossonero è Gianluigi “Gigio” Donnarumma. L’azzurro è il colore che gli unisce: Donnarumma è stato scelto per il dopo-Buffon nella Nazionale Italiana, Sirigu è il suo vice. Se non ci saranno particolari sconvolgimenti, Donnarumma e Sirigu saranno compagni nella spedizione di Roberto Mancini agli Europei della prossima estate. Intanto, però, hanno da proteggere due porte prestigiose del campionato, a partire da questa sera.

NUMERO PARATE Sirigu dall’isola sarda, Donnarumma da Castellamare di Stabia. Il primo classe 1987, il secondo 1999. Sirigu si è preso il Torino a suon di prestazioni meravigliose dopo aver fatto un gran bene a Palermo e a Parigi con la lussuosa casacca del PSG. Donnarumma ha bruciato tutte le tappe e si sta avvicinando rapidamente alle 150 presenze in Serie A (con il Toro festeggerà la 147esima). Sono due eccellenze del calcio nostrano. Portieri moderni, ognuno con il suo stile. Non sono stati troppo aiutati in questo inizio di stagione dalle rispettive difese e sono stati chiamati a più riprese agli straordinari (Donnarumma con l’Inter è stato fenomenale, Sirigu ha sempre sfornato almeno una parata di altissima qualità nelle prime quattro giornate).  Un dato lo conferma: 78% di parate per il sardo (media di 3,8 a partita), 81% per il campano (media per match 3,1). Anche per questo sono sempre in vetrina e saranno l’uno accanto all’altro in Nazionale.

AMICIZIA NAZIONALE Con la maglia azzurra Donnarumma vanta 14 presenze contro le 22 di Sirigu, che è ormai prossimo alle 100 convocazioni (è a quota 98). Il loro rapporto personale, al di là del campo, è sempre stato idilliaco. Non c’è mai stata una vera competizione tra i due: Sirigu sa che l’avvenire è tutto di Donnarumma e Donnarumma sa quanto Sirigu gli può trasmettere sotto tutti i punti di vista. Sorrisi, consigli e pacche sulle spalle non sono mai mancati, tanto che è sorta anche una sana amicizia tra i due, nonostante la differenza d’età. Stasera saranno distanziati da circa 100 metri e proveranno con i loro guantoni a dare un contributo a Torino e Milan. Donnarumma contro i granata ha uno score molto favorevole ed è una sorta di bestia nera di Andrea Belotti (altro nazionale azzurro). Il campano ha, infatti, parato sette rigori in carriera in Serie A, due dei quali al “Gallo”. Con il match del “Grande Torino” il Milan diventerà la squadra più affrontata da Sirigu in carriera. Con stasera, difatti, saranno undici le sfide contro i rossoneri. Il bilancio è positivo: una sola sconfitta, quattro pareggi, cinque vittorie e cinque match senza reti incassate. Sirigu e Donnarumma, dunque: due colonne nei loro club, due pedine imprescindibili per Mancini, due giganti buoni.

Andrea Calderoni

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 settimane fa

    Di superiore Dollarumma ha solo lo stipendio e forse il numero di scarpe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. d.e.rossi200_14333691 - 3 settimane fa

    Dai. Sirigu è il miglior portiere della serie a sia per i rigori parati che per le volte in cui ci ha salvato il culo. Non lo dico perché sono torinista ma perché è la verità. Non si può paragonare a quel cesso di Donnarumma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pep4x4 - 3 settimane fa

    Comincio a credere che anche le gerarchie della nazionale siano redatte dai procuratori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Garnet Bull - 3 settimane fa

    Nel tempo ho già detto più volte che la gerarchia della nazionale per centinaia di motivi è assolutamente sbagliata, per cui mi limito a dire che stasera ci sarà un altra dimostrazione della superiorità di sirigu

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. torracofabi_13706409 - 3 settimane fa

    Detto senza faziosità, attualmente fra i due per una nazionale è da preferire un portiere di maggior esperienza, se poi ha alle spalle un campionato come quello dello scorso anno….. Però, si sa, è storia vecchia… Contano le società di appartenenza ed i relativi sponsor.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. PrivilegioGranata - 3 settimane fa

    Speriamo che entrambi stasera dimostrino quanto veramente valgono: Sirigu tanto, Raiolarumma di meno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-14287754 - 3 settimane fa

    superiore sto c…. sirigu non gioca titolare in nazionale perche non si sa e uno schiaffo!!donnarumma non vale la metà di sirigu FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cerutti_Gino - 3 settimane fa

      Convinto che Sirigu sia nettamente superiore, più esperto, più affidabile, più leader. In sostanza più “portiere”. Detto ciò speriamo che stasera Salvatore si ricordi di respingere i tiri lateralmente e non più pericolosamente dentro l’area!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. zaccarelli - 3 settimane fa

        E che i nostri difensori la prendano PRIMA degli attaccanti…

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy