Torino, ti serve un Barreto in formato “Bari”

Torino, ti serve un Barreto in formato “Bari”

Verso Brommapojkarna – Torino / Grandi chances da titolare per l’attaccante brasiliano: Ventura ci crede e continua ad evocarne il passato, riuscirà a stupire i tifosi granata?

di Diego Fornero, @diegofornero

C’era una volta un giovane e velocissimo attaccante brasiliano che segnava goal a grappoli, forniva assist, offriva soluzioni e giocate alla sua squadra, e si concedeva anche il lusso di sbagliare qualche rigore, così, giusto per non mettere in imbarazzo nessuno dei “bomber” del campionato, finendo in doppia cifra in Serie A.

BARRETO, TRE STAGIONI DI FILA IN DOPPIA CIFRA – Quell’attaccante era, o meglio è, Paulo Vitor Barreto: 14 goal a Treviso, in Serie B, nel 2008; addirittura 25 a Bari, sempre in Serie B, nel 2009; altri 14, ancora a Bari, ma stavolta in Serie A, nel 2010. Poi, qualcosa è cambiato… Troppo poco spazio all’Udinese, poca consapevolezza del proprio valore, poca fiducia, poca allegria.

QUELLE QUALITA’ OGGI DOVE SONO? – Eppure, le qualità di quell’attaccante fortemente voluto da Giampiero Ventura fin dal suo approdo al Torino (ingaggiato, però, soltanto a gennaio 2013, oltretutto dopo un lungo tira e molla con l’Udinese, rimasto in comproprietà fino a poche settimane fa, quando è stato interamente riscattato dai granata) non possono essere evaporate. Il grande interrogativo che ha accompagnato i tifosi granata in questi anni, con uno scetticismo talvolta portato al limite dell’ironia, sta tutto qua: che fine ha fatto “quel” Barreto?

CANDIDATO PER LA GRANDE CHANCE EUROPEA – Interrogativo, questo, certo non ignoto a Giampiero Ventura, che, non a caso, in questi giorni, in pressoché ogni occasione di confronto con la stampa nel post-partita, ha voluto rievocare il Barreto “di Bari, sottintendendo come l’attaccante oggi sotto gli occhi dei tifosi abbia ancora tanto, tantissimo, da dare, e come questa, forse, sia proprio la stagione giusta per farlo. Del resto, l’occasione è di quelle ghiotte: se dimostrerà di avere completamente smaltito l’infortunio rimediato la scorsa settimana con il Rubin Kazan, Barreto si candida per una più che probabile partenza da titolare in Europa League contro il Brommapojkarna, in coppia con un altro attaccante che ha ancora tutto da dimostrare, Marcelo Larrondo.

Servirà, per una notte, uno spezzone di “quel” Barreto, quello di Bari, con la speranza, mai sopita in Giampiero Ventura ancora di più che nello scetticismo generale dei tifosi, che possa essere solo l’inizio…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy