Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

Al 90'

Torino-Udinese 2-1: i granata strappano una vittoria preziosa

Torino-Udinese 2-1: i granata strappano una vittoria preziosa

Brekalo e Bremer per il doppio vantaggio granata, accorcia Forestieri: nel finale Vanja salva il risultato

Alberto Giulini

Con sofferenza nell'ultimo quarto d'ora, ma il Toro ritrova la vittoria e si riscatta dopo il passo falso di La Spezia. La apre Brekalo con un colpo di biliardo dai trenta metri, in avvio di ripresa Bremer trova il raddoppio sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Nel secondo tempo i granata dominano per larghi tratti ma poi una bella punizione di Forestieri costringe la banda Juric a stringere i denti nel finale: Vanja Milinkovic-Savic sbarra la strada ai friulani al termine di una partita molto combattuta. Al triplice fischio può comunque sorridere Juric, che sale a 17 punti in classifica inaugurando nel migliore dei modi il filotto di sette partite che porterà al giro di boa tra un mese. Granata che riscoprono inoltre il fattore campo: terza vittoria casalinga consecutiva dopo quelle con Genoa e Sampdoria.

LA CRONACA - Non mancano le soprese tra le scelte di Juric, che schiera Praet e Brekalo alle spalle di capitan Belotti, alla seconda consecutiva da titolare. Sulla fascia destra c'è Aina, sulla sinistra Vojvoda e Singo va in panchina. In mezzo al campo c'è Lukic e rientra Pobega dopo il turno di squalifica scontato a La Spezia. Per quanto riguarda invece il terzetto difensivo davanti a Milinkovic-Savic, ci sono Buongiorno e Djidji ai fianchi di Bremer. Dopo un avvio molto combattuto in mezzo al campo, la prima conclusione arriva al 6': cross dalla sinistra di Vojvoda, Belotti ci prova in tuffo da posizione difficile e manda alto. Quindi il Toro passa in vantaggio un minuto più tardi con Brekalo, che sorprende Silvestri con un destro a giro dai trenta metri. Nell'occasione lancio lungo di Vanja per la sponda del Gallo per il croato, che calcia di prima da fuori area trovando l'angolino basso: un gran gol. Gli ospiti non ci stanno e reagiscono. Al 13' prova a rendersi pericolosa l'Udinese, ma Djidji è decisivo in chiusura da ultimo uomo su Deulofeu. Quindi è Milinkovic-Savic a negare il gol del pareggio con un grande intervento su Pussetto dopo una fuga di potenza di Beto, scappato nell'occasione a Bremer. La risposta del Toro è immediata: Belotti si libera sulla destra e costringe la retroguardia bianconera a mettere in angolo per anticipare Vojvoda sul secondo palo. Sugli sviluppi del corner è quindi Silvestri a salvare dopo una sponda del Gallo. Al 41' Aina si libera al cross e trova Vojvoda sul secondo palo, ma il colpo di testa del kosovaro non inquadra lo specchio. Si va dunque a riposo con i granata avanti di un gol.

SECONDO TEMPO - In avvio di ripresa ha subito una grandissima occasione il Toro: Molina sbaglia tutto e serve Belotti sulla trequarti, il Gallo ci prova da dentro l'area e trova la deviazione in angolo, ma meglio avrebbe fatto a servire Pobega. Sugli sviluppi del corner succede di tutto nell'area bianconera, ma dopo un palo del Gallo e numerose deviazioni Bremer trova sotto porta la zampata del 2-0. Granata che ritrovano dunque un gol su palla inattiva che mancava da settembre contro la Salernitana, anche in quel caso messo a segno dal centrale brasiliano. Il raddoppio subito a freddo non scoraggia l'Udinese, ma sono i granata ad andare più vicini al tris con una botta da fuori di Pobega. Al quarto d'ora della ripresa Gotti prova a giocarsi un doppio cambio: fuori Pussetto e Nuytinck per Forestieri e Arslan. La risposta di Juric sono Karol Linetty e Wilfried Singo, in campo al 62' al posto di Praet e Aina. Al 65' tornano a farsi vedere pericolosamente i bianconeri, ma Djidji si immola sulla conclusione da ottima posizione di Beto. Il centrale francese chiede però il cambio e quattro minuti più tardi lascia il posto a Zima, preferito ad Izzo sul centrodestra. Il Toro in questa fase sembra in controllo e Bremer, ancora pericoloso, manca la doppietta su una punizione dalla lunga distanza calciata da Brekalo. Ma al 76' i friulani accorciano le distanze: Forestieri su calcio di punizione scavalca la barriera e trova l'incrocio dei pali, sorprendendo Vanja. Gotti si gioca quindi la carta Soppy, in campo al posto di Udogie. All'81' scatta il momento delle ultime sostituzioni per entrambi gli allenatori: per il Toro in campo Zaza e Pjaca per Belotti e Brekalo, nell'Udinese Samardzic per Deulofeu. A sfiorare il pareggio sono  i bianconeri, ma Arslan va a sbattere su Milinkovic-Savic. È un finale di grande sofferenza per i granata, salvati da un altro grandissimo intervento di Vanja su Samardzic nel primo dei quattro minuti di recupero concessi da Pezzuto. Ma è l'ultima vera occasione dell'incontro: al triplice fischio può quindi festeggiare il Toro, che strappa tre punti pesanti in una partita combattuta fino all'ultimo secondo di gioco.

tutte le notizie di