Torino, un 2019 da “schiaccia grandi”: con il Napoli per confermarsi

Torino, un 2019 da “schiaccia grandi”: con il Napoli per confermarsi

Focus on / I granata hanno conquistato 17 punti contro le prime sei dello scorso campionato nell’anno solare. Non perdono dal 19 gennaio

di Andrea Calderoni

Il Torino nel 2019 si è dimostrato una squadra grande contro le “grandi”. Considerando le sei squadre che nella stagione passata hanno finito davanti ai granata (Juventus, Napoli, Atalanta, Inter, Milan e Roma), il rendimento del Torino di Walter Mazzarri è sorprendente. Negli otto match disputati nell’anno solare in corso il Torino ha conquistato la bellezza di 17 punti (sui 24 disponibili), perdendo soltanto in maniera rocambolesca contro la Roma all’Olimpico per 3 a 2. Da quel momento, era il 19 gennaio, i granata non hanno più perso contro formazioni che a fine stagione 2018/2019 hanno terminato davanti in classifica. Il trend è stato confermato nel primo segmento della nuova annata: sono maturati due preziosi successi, infatti, contro Atalanta e Milan. E domenica alle 18 al “Grande Torino” il terzo ostacolo, il Napoli di Carlo Ancelotti.

RENDIMENTO Il Torino nell’anno solare in corso ha dato sicuramente il meglio di sé contro quelle squadre che cercano di imporre il loro gioco, essendo munite di qualità e di importanti giocatori. La formazione di Mazzarri si è trovata particolarmente bene nell’affrontare tali compagini, esaltandosi particolarmente. Già a gennaio con la Roma poteva terminare in parità. Sotto di due reti, i granata rimontarono nella ripresa con Rincon e Ansaldi, ma furono superati al 73’ da El Shaarawy. Da quel momento contro le “grandi” cinque vittorie e due pareggi, undici reti fatte e soltanto quattro incassate (tre delle quali nell’annata in corso). In rapida successione ecco i risultati: Torino-Inter 1-0, Napoli-Torino 0-0, Torino-Atalanta 2-0, Torino-Milan 2-0, Juventus-Toro 1-1 e poi in questa stagione Atalanta-Torino 2-3 e Torino-Milan 2-1.

DIFESA DI FERRO Ciò che colpisce analizzando nel dettaglio i precedenti contro le “grandi” nel 2019 è il rendimento difensivo della squadra di Mazzarri. Soprattutto nei match della passata stagione, il Torino si era dimostrato imperforabile, imponendo gli zero gol in una partita dapprima all’Inter (57 reti realizzate nella Serie A 2018/2019), poi soprattutto al Napoli e all’Atalanta, ovvero i due migliori attacchi dello scorso torneo con 74 e 77 gol. Anche il Milan non perforò il Torino e la Juventus riuscì soltanto alla fine con Ronaldo. Non soltanto punti conquistati quindi, ma anche prestazioni solide, equilibrate e organizzate da parte del Torino. Il trend positivo, come detto, si è mantenuto anche in queste prime fasi di stagione, ma i gol presi con Atalanta e Milan evidenziano che qualcosa da sistemare ancora ci sia. Intanto, ulteriori progressi si dovranno vedere già domenica con il Napoli per dimenticare Parma e per confermarsi “schiaccia grandi”.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Karmagranata - 3 settimane fa

    Contro il Napoli per dimenticare Parma. Ma anche Lecce e Sampdoria. Non si possono più vedere certe sconfitte. SSFT.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fabrizio - 3 settimane fa

    noi per le piccole siamo i sassi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 settimane fa

    Ma almeno schiacciassimo anche i gobbi ….già lo scorso anno sarebbero stati 5 punti in più, sufficienti per l’El diretta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 3 settimane fa

    Occhio che ci sono piu’ piccole che grandi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy