Torino, Zaza non scaccia i dubbi: fa un passo avanti e uno indietro

Torino, Zaza non scaccia i dubbi: fa un passo avanti e uno indietro

Focus On / L’attaccante, con soli due gol messi a segno sino ad ora, sta deludendo le attese. Dieci partite per raddrizzare il bilancio della sua stagione

di Marco De Rito, @marcoderito

Dopo 28 giornate Simone Zaza è ancora un dilemma. L’attaccante lucano continua a non avere continuità di prestazioni. Arrivato nella fase finale di mercato, è stato atteso nelle prime giornate affinché s’ambientasse ma , tra alti e bassi, il bilancio parziale della stagione non può essere positivo. Dopo il suo ingresso con gol nell’ultima partita con il Chievo, l’impressione era quella di un suo imminente riscatto e sembrava potesse davvero dare un aiuto alla squadra nel rush-finale per l’Europa. Mazzarri così gli ha dato fiducia nelle ultime due gare con l’obiettivo di dare profondità al Toro, eppure l’ex Valencia e Sassuolo non è riuscito ad essere incisivo. Se a Frosinone aveva giocato una gara a due volti (opaco nel primo tempo, utile nel secondo), nell’ultima uscita sono tornati i problemi.

DELUDENTE – Con il Bologna è stato invisibile nel primo tempo, si è visto per la prima volta al 48′ della ripresa con una conclusione da distanza siderale, che Skorupski ha parato senza troppe difficoltà. Nel primo tempo, inoltre, su di lui c’era un sospetto fallo da rigore. Troppo poco: un’altra chance sprecata dal centravanti che non è mai riuscito ad emergere in questo campionato. Due soli gol messi a segno sino ad ora, entrambi contro il Chievo Verona. In ambe le gare con i veneti è entrato a partita in corso e ha dato una scossa alla squadra. Ma queste partite sono state solamente due casi isolati. Zaza non ha saputo dare continuità alle sue prestazioni nonostante di occasioni tutto sommato ne stia avendo.

MAZZARRI SPERA NEL RISCATTO – Due reti sono poche, le aspettative al suo arrivo erano decisamente diverse. Non ha mai avuto il posto da titolare garantito, ma anche lui non ha fatto molto per meritarselo. Adesso tocca a lui cercare di dare il massimo in questo finale di stagione per raddrizzare il bilancio finale. Sicuramente avrà altre occasioni di scendere in campo, nonostante la concorrenza di Belotti e Falque. Il tridente, in avanti, comunque risulta una soluzione spesso utilizzata da Mazzarri in situazione d’impasse e, in alcune gare come con Chievo e Frosinone, ha portato anche buoni risultati. Adesso però tocca al classe 1991 riuscire a ritagliarsi nuovamente uno spazio e cercare di essere decisivo nel finale di campionato ,per aiutare la squadra a raggiugnere l’obiettivo Europa League.

 

22 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fede Granata - 5 mesi fa

    Purtroppo bisogna farlo giocare, magari qualche soldino a giugno arriva, ma non ha la grinta da Toro!!!!
    Secondo me Mazzarri dovrebbe partire in altro modo….e poi metterlo in vetrina quando serve.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. claudi_689 - 5 mesi fa

    Ma guardate la Roma, Pastore pagato 35 milioni e super ingaggio non fa mezza presenza perchè è bollito ed è esploso Zaniolo che ora vale il doppio, noi invece Zaza dobbiamo farlo giocare a discapito di Millico che nel frattempo si è pure rotto. Società col paraocchi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. claudi_689 - 5 mesi fa

    Ma chi è Zaza? Cosa ha mai fatto? Di lui ricordo solo quel rigore ridicolo in nazionale e basta. E’ impresentabile con qualsiasi allenatore, non stoppa una palla, fa solo falli, sbaglia i passaggi, non si procura un fallo, non tira mai, ma fatemi il piacere. E’ come Niang, un acquisto sbagliato e lo fanno giocare per sperare che prima o poi faccia 2 gol di fila per almeno andarci pari. Inoltre pista i piedi a Belotti e fa giocare in panchina Iago, ma chi è che decide tutto ciò, la società o Mazzarri? Riflettete

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14134673 - 5 mesi fa

    Luke69 sei un coglione Maratona lo dovresti scrivere tutto maiuscolo ma forse non sai nemmeno tu di cosa parli. Gobbo di merda

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daniele abbiamo perso l'anima - 5 mesi fa

    Più esatto scrivere “un passo avanti e tre o quattro indietro “
    2 gol e tutti e due al Chievo e di opportunità ne ha avute parecchie .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Bischero - 5 mesi fa

    Quando cé dzeko alla Roma Schick va in panchina. Adesso che icardi fa le bizze lautaro Martinez gioca. Cutrone porta le borse a piatek al milan. E Zaza dovrebbe giocare da doppione con Belotti? Chi vuole capire capisca. Il problema non é Zaza. Sono le caratteristiche tecniche che ha.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Luke69 - 5 mesi fa

    …Zazà è solo osannato dalla maratona, uso la m minuscola apposta, che si rispecchia in un gobbo bollito, chi ne capisce di calcio sa che è un ex giocatore anzi direi che non è mai stato un giocatore, e che non andava comprato punto anche per i suoi trascorsi,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. dennislaw - 5 mesi fa

    leggo che c’è qualcuno che insiste nel dire che Zaza gioca titolare: ma quale titolare? avrà giocato dal primo minuto 5 o 6 volte in tutto. Diciamo che è nella rosa, ma più in panchina che in campo.Purtroppo Zaza richia di finire nel numero di quei giocatori che cattivi allenatori del Torino hanno peggiorato invece di migliorare. Non è arrivato come “bollito”, ma sta sprecando una stagione. Per la società un acquisto importante, per l’allenatore no. Esattamente come Soriano.é stato evidente da subito. La società ha anche commesso l’errore di farli arrvare all’ultimo minuto del mercato. Il gioco del Torino di quest’anno,poi, penalizza gli attaccanti, male serviti in verticale e con pochi cross giocabili. Mazzarri è allenatore difensivista e non schiera mai un vero tridente, mettendo Falque dietro le punte e non a fare l’ala, dove dà il meglio. Intanto è calato il rendimento anche di Falque, Soriano buttato via, Ljajic venduto , Zaza non sfruttato e Belotti che deve rincorrere palloni in tutto il campo per averne qualcuno buono… Ma vi sembra un allenatore da due milioni netti all’anno?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luke69 - 5 mesi fa

      ..allenatore la trovo una parola esagerata, direi un incapace rubato all’agricoltura..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ToroMeite - 5 mesi fa

      No, non é un allenatore da due milioni netti all’anno.
      In diversi in questo forum, io compreso, hanno giá segnalato, a prescindere dalla EL o meno sarebbe meglio non continuare con Mazzarri nella prossima stagione. Ora mi pioveranno critiche da tutte le parti col solito rimprovero di “destabilizzare” l’ambiente, ma, fa niente, io ora getto l’idea ed il futuro lo proverei di coraggio con Federico Coppitelli della Primavera, perché IMHO lo merita.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ALEgranataALE - 5 mesi fa

    Da disfarmene insieme a baselli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. granata - 5 mesi fa

    Zaza, come Soriano, è stato da subito mal accolto, non solo dalla tifoseria, ma anche dal tecnico (che mise le mani avanti, dicendo che prima di schierare i due avrebbe dovuto pensarci un bel po’). Credo perciò che su di lui si debba fare unragionamento senza preconcetti, inquadrando la questione in modo un po’ più ampio.
    Zaza non è l’ unico che in questa stagione è stato messo in discussione: gli fanno buona compagnia Ljajic, Soriano, Iago Falque, Baselli e, in ultima analisi, lo stesso Belotti. Che cosa è successo? Semplicemente che Mazzarri ha convinzioni tattiche precise e coriacee e vuole piegare i giocatori ad esse, invece di fare il contrario. Non vuole o non sa giocare col trequartista/regista, in grado di verticalizzare il gioco e fare passaggi filtranti per le punte, nè con un esterno di fascia (il cosiddetto “tornante”) a sostegno delle due punte anche con cross precisi. Le due punte le ha schierate dopo molte resistenze, ma non ne coordina i movimenti cosicchè col Bologna si sono spesso pestate i piedi. Sulle qualità di Ljajic non mi soffermo (quando per disperazione Mazzarri l’ ha mandato in campo ha sempre fatto buone cose), ma anche Soriano sta dimostrando al Bologna le sue buone qualità (sabato è stato il migliore in campo a detta di tutti i critici sportivi). Baselli gioca in un ruolo non suo, quello sostanzialmente di mediano, ma non ha il fisico per fare l’ incontrista e, infatti, nell’ Atalanta giocava da regista. Su Iago Falque mi pare evidente che sia un ottimo giocatore di fascia (destra) e che quando viene spostato a centrocampo (come fa Mazzarri) perda molto del suo potenziale. E veniamo a Zaza. Che non sia un fenomeno è scontato, ma che possa essere un’ utile spalla di Belotti l’ ha dimostrato più volte: ricordo la partita con l’ Empoli e quelle contro Chievo e Frosinone. Obtorto collo Mazzarri l’ ha dovuto mandare in campo, anche perchè subissato di critiche per il fatto che Belotti fosse troppo solo e troppo vagante per il campo. Ma le due pinte vanno servite a dovere e chi lo fa nel Toro di Mazzarri? Le due punte devono fare movimenti ben coordinati. Sono convinto che il gioco più efficace sia quello con due punte e un esterno di fascia al loro servizio, ma Mazzarri teme di scoprirsi e da questo orecchio non ci sente e tentenna (salvo poi mandare i campo tutti insieme Zaza,Belotti, Iago Falque e Berenguer per cercare di raddrizzare la baracca).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. freddy - 5 mesi fa

      Quindi, visto che Mazzarri non lo voleva, perchè è stato acquistato? Mi sa che la redazione non si fa queste domande perchè non può rispondere. Dovrebbe appellarsi al V emendamento

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Luke69 - 5 mesi fa

        ..freddy il piangiana è stato messo in panchina dal Nano presidente , perchè si fa andare bene tutto, essendo cosciente che senza il mandrogno non avrebbe mai avuto un contratto…sarebbe nella sua toscana a coltivare patate e bere tavernello potenziato

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-14143365 - 5 mesi fa

    mi spiacedirloma non era un giocatore da prendere! crwdo che giochi oerke’ non va svslutatoo! jago Falque ha tinnkovato da poco altrimenti non si spieghwrebbe! zaza va rivalutato e sbolognayp al pou’ presto! non e’ un giocatore di cslcio! e pensare che che per farlo giocare si snatura pure Belotti costretto a giocare fuori dall’area! mandiamolo bia al piu’ presto per il bene del Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Ciccio Graziani - 5 mesi fa

    Sta rendendo poco Zaza, acquisto sbagliato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. SiculoGranataSempre - 5 mesi fa

    Gioca nel Toro e dunque non posso che tifare per lui. Però è insopportabile. Sempre a terra con le braccia aperte a cercare un fallo. Oppure a menare. Brutto ma molto brutto a vederlo giocare. Irritante troppo spesso. Non ricordavo avesse anche tanti limiti tecnici. Caratterialmente forse è da toro ma qualcosa in più dovrebbe dimostrarla. Pensate se avessimo preso noi Muriel o Zapata…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. user-13722867 - 5 mesi fa

    Non è un dilemma …è solamente scarso punto e basta l unica continuità che da è il suo rendimento insufficiente forse potrebbe imparare qualcosa da un trentasettenne che sabato sera ha fatto il bello è cattivo tempo di nome Rodrigo palacio……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Jalo - 5 mesi fa

    “Zaza non scaccia i dubbi”? A me i dubbi li ha scacciati da un pezzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Simone - 5 mesi fa

    Si si aspettiamo il riscatto.
    Gabbiadini e Muriel (presi a gennaio quando chi non vuole comprare s’inventa la stronzata che non si trova nulla) hanno avuto un impatto nettamente superiore sin da subito!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ToroMeite - 5 mesi fa

      Infatti!
      Aggiungo: un salto di qualitá é possibile solo quando c’é una reale volontá di farlo.
      Su Zaza mi espressi giá dopo il derby: anche per me ormai un ex giocatore (e sarei stato ben contento di poter giudicarlo oggi in maniera diversa).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Oni - 5 mesi fa

    Un dilemma? Dopo 28 giornate questo gioca ancora titolare non è un dilemma e un problema direi io quanto sarebbe servito millico in questo caso….
    X me Zaza è un ex giocatore nient’altro da dire ormai più di così non fa quindi spero di vederlo accomodarsi in panchina fino alla fine del campionato

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy