Toro, è il turno di Laxalt: contro il Milan per confermare le prime buone impressioni

Toro, è il turno di Laxalt: contro il Milan per confermare le prime buone impressioni

Focus on / Dopo i tre spezzoni contro Atalanta, Lecce e Sampdoria potrebbe essere il turno di Laxalt dal primo minuto

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Per dare una scossa ad un Toro scarico e involuto, Mazzarri potrebbe cambiare diversi interpreti già dalla partita di giovedì sera contro il Milan. Ad entrare nelle rotazioni da titolare potrebbe essere proprio l’ex di turno, Diego Laxalt. Arrivato a due giorni dalla fine del mercato, l’uruguaiano vuole dimostrare di potersi conquistare la fascia sinistra del Torino e ha già collezionato tre presenze subentrando dalla panchina. Nonostante le sconfitte con Lecce e Sampdoria, Laxalt ha dato l’impressione di avere benzina nelle gambe e per questo con il Milan potrebbe avere una chance dal primo minuto.

LA PRIMA – Ironia del destino, la prima da titolare potrebbe essere proprio contro il “suo” Milan, la squadra che formalmente è ancora proprietaria del cartellino del giocatore. L’infortunio di Ansaldi ha complicato le strategie di Mazzarri e Aina è parso in netta difficoltà contro la Samp: la soluzione potrebbe essere proprio l’impiego dal primo minuto del numero 93. La condizione fisica non proprio brillante, poi, impone un po’ di turnover e Laxalt è stato acquistato proprio per questo.

INTESA – Le galoppate sulla sinistra hanno scosso il Torino nelle tre volte in cui è subentrato ma l’intesa con i compagni è ancora da affinare. Contro il Milan potrebbe essere il primo vero test per valutare a che punto è il processo di integrazione negli schemi di Mazzarri, sia in fase difensiva che in fase offensiva. Laxalt vuole sfruttare quella che potrebbe essere la prima grande occasione da quando veste la maglia del Toro.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. sandro - 3 settimane fa

    A me francamente sembra abbastanza in forma e poi in fondo deve sostituire Aina che in questo momento è a zero totale. L’altro da togliere immediatamente e Meité assolutamente inguardabile. A questi 2 un po’ di tribuna non farebbe male.Se si ritengono fenomeni sarebbe ora di dimostrarlo e poi a fine anno ciao a tutta la banda un bel po’ di soldi da reinvestire. Chi non ha voglia di Toro non è obbligato a rimanere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. prawn - 3 settimane fa

    Ma rampanti non commenta questa settimana?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 settimane fa

      Mi pare il mercoledì

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Dario61 - 3 settimane fa

    Ok Laxalt va bene …ma qualcuno può dire a Mazzarri che si è comprato verdi? O l’allenatore pensa che sia così scemo che nn riesce ad assimilare i suoi schemi (quali poi non so) e lo mette poi a gennaio titolare?…per me si è già pentito di essere venuto da noi .. Certo che Mazzarri a smontare i giocatori è bravo a me sta già scassando i maroni il suo non gioco e le sue dichiarazioni assurde dopo le partite

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. tric - 3 settimane fa

    Laxalt buone impressioni? Boh!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Steu - 3 settimane fa

    Eh eh eh… o anche:
    Mei-nen-tė, mej-un-autr!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bikeblack - 3 settimane fa

    Aina fuori: benissimo. Ora però è anche la volta dell’altro fenomeno Meité. Poi impacchettateli e spediteli a gennaio. Non servono a nulla!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. cinquantott_13953589 - 3 settimane fa

    Meïté, mej fòra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. AppianoGranata - 3 settimane fa

    Al posto dell’Aina di oggi farei giocare perfino il mio gatto…
    Forza Laxalt, fai nero chi non ha mai creduto in te.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy