Toro, il periodo no travolge anche Belotti: il capitano non riesce ad invertire la rotta

Toro, il periodo no travolge anche Belotti: il capitano non riesce ad invertire la rotta

Focus on / Il Gallo è isolato in attacco e viene travolto dall’inerzia della squadra

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Non è il solito Toro, non è il solito Gallo. L’inversione di rotta effettuata dal Torino a partire dal secondo tempo di Reggio Emilia con il Sassuolo ha travolto anche il giocatore più determinante, Andrea Belotti. Contro la Sampdoria è arrivata un’altra prestazione negativa e sarà compito di Moreno Longo, trovare l’assetto migliore per non riaccendere il Gallo. 4 goal su azione sono un bottino troppo esiguo per un giocatore già fortissimo che andava migliorandosi.

CONTRO LA SAMP – Le statistiche dell’ultima sfida contro la Samp non sono confortanti: Belotti non ha avuto neanche un’occasione da goal. Il Toro produce troppo poco e il Gallo dà l’impressione di essere isolato a lottare contro le difese avversarie, tanto da doversi allargare a sinistra per ricevere palloni giocabili.

RIFORNIMENTI – Longo dovrà studiare una soluzione per portare più rifornimenti a Belotti. Con la Sampdoria si è intravista l’idea di arrivare spesso sulle fasce per crossare palloni a centro area in modo da innescare il Gallo, ma i traversoni di De Silvestri sono stati imprecisi. Sullo sfondo resta l’ipotesi di far giocare Zaza al suo fianco una volta rientrato dall’infortunio. Ciò che è certo è che il Capitano del Toro ha bisogno di tornare a segnare per rincorrere l’Europeo. Il posto in rosa non è a rischio ma lo stesso ct Roberto Mancini ha rilevato le difficoltà di Belotti a causa del momento del Toro. Il Gallo vuole tornare ad alzare la cresta: per il granata e, perché no, anche per l’azzurro.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. suoladicane - 6 mesi fa

    avrebbe veramente bisogno di una spalla vera
    quando nel toro di miha aveva jago e liajic ai lati ha fatto vedere di che pasta fosse…..poi giunse al torino fc il testadighisa, lo ha rovinato………..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-14287754 - 6 mesi fa

    povero capitano non gli arriva un pallone deve fare tutto lui pure i cross invece di riceverli!! speriamo che Longo faccia qualcosa per lui!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Toro Forever - 6 mesi fa

    Il Torino gioca, da tempo, come facevamo noi da ragazzini al “campetto”. Si buttava la palla in avanti e qualcuno gli correva dietro. Così è impossibile per chiunque.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dennislaw - 6 mesi fa

    Belotti è troppo solo in attacco: la formula con Berenguer e Verdi non funziona. Così svaria per il campo a cercar palloni, si sfianca, fa cross nel nulla in area mentre dovrebbe riceverli. Non so come chi fa di mestiere l’allenatore non lo veda. L’unica soluzione oggi come oggi è mettergli al fianco Zaza e che i due incrocino sovente, con un esterno che sappia crossare ( Ansaldi?) Verdi lo vedo proprio male. Magari fisso sulla fascia anche lui migliora, chissà… certo che 25 mln…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bollinger - 6 mesi fa

    Se gli arrivasse un pallone potrebbe anche segnare. Se Moreno riuscisse a far convivere lui e Zaza magari gli fa bene. Fare a sportellate da solo contro le difese piazzate è una lotta impari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. drino-san - 6 mesi fa

    Certo che se giochiamo con Aina che crossa col sinistro dal lato sbagliato del campo e a destra “passa indietro” De Silvestri è difficile avere palloni giocabili per Belotti. Speriamo nel rientro di Ansaldi e lo spostamento di Aina a destra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Antoniogranata76 - 6 mesi fa

    Lui ,Sirigu ed Ansaldi sono i soli a meritare di indossare la maglia Granata, vederlo correre e dannarsi l’anima ogni partita, genera in me un misto di tenerezza e rabbia per chi lo ha messo in queste condizioni, consapevole che il prossimo anno andrà, giustamente,in una vera società di calcio, sarò sempre un suo tifoso, spero possa fare i gol necessari a salvarci

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. NEss - 6 mesi fa

      Per il tifoso del Toro conta l’impegno, si scrive un po’ ovunque.
      Pero’ poi, guarda caso, si difendono solo i giocatori ritenuti piu’ forti (belotti/sirigu/ansaldi) in questo caso.

      Cosa rimproverare per esempio a De Silvestri, Bremer o Lukic? Non difettano certo di impegno, anzi.
      Situazioni viste e riviste. Qualcuno diventa oggetto di insulti e critiche solo perche’ serve sempre qualcuno con cui prendersela, per esempio Meggiorini o Vives negli anni di Ventura.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Antoniogranata76 - 6 mesi fa

        Guarda che io non ho insultato nessuno, e comunque per me la maglia del Toro non merita solo impegno, ma anche qualità, personalità e spessore

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Un arreso a Cairo - Carlo M. - 6 mesi fa

    elogio del gioco d’attacco, in tre punti (o tre stronzate).

    uno:

    le squadre forti (che sono poi quelle che ci comprano i giocatori e hanno i soldi, molti, per farlo) giocano quasi tutte in attacco (forse in Italia ora qualche eccezione c’è, ma non all’estero). Per cui, se vuoi valorizzare i giocatori, renderli appetibili e costosi, devi fare un gioco offensivo.

    due:

    il giocatore di oggi, “psicolabile” più dei suoi antecessori calciatori, deve essere “visto”, deve avere i riflettori addosso, anche se sei difensore o terzino. Non c’è ruolo che non venga messo MAGGIORMENTE in luce, in una situazione di calcio offensivo (figurarsi gli attaccanti: Belotti è ancora lì con la quotazione 60/70m, in calo dai 100 del periodo ultraoffensivo di Sinisa. Gioca sempre bene, ma lì faceva più gol).

    tre

    Questa è la stronzata più grossa. A noi piace giocare a calcio, al tifoso dico, quel coglxione che guarda la tv, sfiduciato di tutto. E pure qualcosa allo stadio. Però giocare a calcio, triangoli, inserimenti dei laterali, sovrapposizioni, attaccare di più uomini, belle giocate, tiri, sono cose che piacciono a questi cafoni, di cui io faccio parte, di questa gente a cui piace vedere giocare (bene).

    quattro (sì, erano tre…)

    Bologna, Verona e Sassuolo, le rivelazioni, giocano a calcio. Succede sempre così. O no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. CLAUDIO - 6 mesi fa

    Ha bisogno di una spalla che gli apra spazi una vera punta. Zaza o millico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Thor - 6 mesi fa

    E cosa dovrebbe dire Sirigu?!? Da mesi lo schema del Toro assomiglia a 1-0-0-1

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Simone - 6 mesi fa

    Continua a battersi da solo e con la Samp è parso meno brillante del solito.
    Auspico un cambio di modulo che gli dia più rifornimenti e, possibilmente, un compagno accanto che gli porti via qualche difensore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. eurotoro - 6 mesi fa

    e cosa si pretende dal gallo..2 anni di mazzarri a fare il tuttocampista un calo ci sta no?…confido in Moreno!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy