Toro, Immobile in formato Brasile

Roma – Torino 2-1, le pagelle di TN / Bene Darmian e Padelli, ma è Vives a stupire in mezzo al campo

di Redazione Toro News

Diamo i voti ai granata in questa sconfitta esterna per 2-1, rimediata con la rete di Florenzi nei secondi finali:

PADELLI 6.5: Si conferma una vera sicurezza tra i pali. Miracoloso nel primo tempo quando di istinto ferma con il piede il tocco ravvicinato di Destro e poi riesce a salvare sulla ribattuta di Pjanic, che già gridava al gol. Incolpevole sulle reti romaniste di Destro e Florenzi.

BOVO 5.5: Ordinato e sicuro per quasi tutta la partita. Riesce a reggere l’onda d’urto dell’attacco della Roma dimostrando solidità ma ha delle responsabilità sul gol che porta la Roma al vantaggio.

GLIK 6.5: Il capitano dimostra la sua grinta, tenendo a bada Destro e con alcuni recuperi degni di nota. Allo scadere avrebbe anche la palla per portare il Toro in vantaggio ma manda a lato di poco.

MORETTI 6: Un suo salvataggio su Gervinho, ospite insidioso che con la sua velocità mette in difficoltà tutta la retroguardia granata, è provvidenziale.

MAKSIMOVIC 6: Spinge poco, occupandosi soprattutto della fase difensiva. Anche lui ordinato.

KURTIC 6: A tratti dimostra le sue qualità, spingendo con convinzione e ripiegando per dare una mano in difesa. Cala nella ripresa.

VIVES 7: Il suo lancio con il contagiri per Immobile è un gioiello. Imposta e dimostra le sue qualità di regista, diventando provvidenziale anche in copertura con diversi recuperi importanti.

EL KADDOURI 5.5: Meglio in fase difensiva che in quella offensiva. Nella ripresa sembra entrare con più convinzione negli schemi di gioco granata ma non è ancora il giocatore ammirato a inizio campionata. Quando riuscirà a trovare continuità, potrà essere un giocatore importante per Ventura.

DARMIAN 6.5: Cuore e grinta. Spende moltissimo perché di fronte a un Maicon in ottima forma. Combatte su tutti i palloni e nel finale riesce a trovare uno spunto importante che però non riesce ad essere concretizzato dai compagni.

CERCI 5.5: Entra in campo con una certa rabbia, ma è un fuoco di paglia. Nel primo tempo non riesce ad incidere e fare vedere le sue indubbie qualità, trovandosi poco con il compagno di reparto Immobile. Nel secondo tempo ha una buona opportunità, servitagli da Kurtic: controlla bene ma il suo tiro esce di poco. Un peccato che nella sua Roma non sia riuscito a far vedere perché Prandelli ha voluto credere in lui.

IMMOBILE 7: Il suo gol è una perla rara. Si coordina e batte al volo l’imbeccata di Vives, trasformando in oro il passaggio del compagno. Combatte tutta la partita come un leone e riesce a impensierire più volte la difesa della Roma. Pecca a volte di imprecisione ma tutto gli è perdonato dopo quella rete da standing ovation. Prandelli dopo oggi una ragione in più per portarselo in Brasile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy