Toro in numeri: per Verdi un solo assist. E gli riesce solo un passaggio lungo su due

Toro in numeri: per Verdi un solo assist. E gli riesce solo un passaggio lungo su due

Toro in numeri / L’analisi statistica sui giocatori del Torino secondo i dati di Whoscored.com e Opta

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Ultima puntata di Toro in numeri in cui analizzeremo le statistiche della stagione disputata finora da Simone Verdi, approdato in granata nell’ultimo giorno della sessione estiva di calciomercato.

Per lui finora un rendimento non conforme alle aspettative: presente, da titolare o da subentrato, in ciascuna delle 10 gare da lui disputabili in granata per un totale di 525 minuti giocati, non è ancora riuscito ad essere la spalla offensiva ideale per il Gallo. Per lui un solo assist, servito peraltro ad Ansaldi nella gara disputata contro il Parma: poco, se consideriamo che a Napoli e Bologna il suo apporto offensivo è stato molto più consistente.

Ma l’analisi dei numeri offensivi di Verdi ci restituisce un altro dato poco confortante. Se andiamo a controllare la riuscita dei passaggi lunghi, notiamo come Verdi sia poco preciso; la sua percentuale di riuscita si attesta infatti sul 51,6%: a Verdi quindi riesce circa un passaggio lungo su due. Non molto, se consideriamo che ad esempio Berenguer ne indovina il 75% (3 su 4). Il numero 24 del Toro, su 31 passaggi lunghi tentati, ne ha sbagliati 15: gli errori in questo tipo di passaggi non si riscontrano però nella totalità dei passaggi, dove la sua percentuale di riuscita è del 74,4% (quasi quanto quella del sopra citato Berenguer, che si attesta al 77,9%).

Ancora a 0 goal, Verdi è un calciatore che nel Toro di Mazzarri ha tirato molto. Sono stati infatti, stando ai dati forniti da Opta, 11 i tiri liberati dall’ala: ma solo 3 sono stati quelli che hanno centrato lo specchio della porta, pur senza mai trovare la rete. Questi numeri, che non rispecchiano in realtà il vero valore del giocatore, sono sicuramente da imputare al momento poco positivo vissuto in avvio di stagione dalla squadra, ma testimoniano anche le difficoltà di inserimento tattico patite finora dal giocatore. Che di occasioni, per migliorare le proprie prestazioni, ne avrà sicuramente già a partire dai prossimi impegni.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. dattero - 10 mesi fa

    ciliegina col giuanin

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Simone - 10 mesi fa

    Verdi 25 mln.
    Ljajic venduto a 6.5.

    Fine della breve storia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. mjgiailevr_737188 - 10 mesi fa

    d’accordissimo con michele….mi e sembrato di leegere tra gli articoli di questa testata che zaza pressa molto gli avversari…..ma quando??? zaza fa di tutto meno che pressare…o correre…o tirare….non fa niente
    VIA ZAZA PRIMA O CON MAZZARRI
    FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. TorinoGranata - 10 mesi fa

    ADL sta ancora ridendo adesso per il pacco che ha rifilato al suo “amico” giornalaio, rivalendosi sull’affare Maksimovic.

    E se poi l’ha veramente voluto il fallito in panchina la risata è doppia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 10 mesi fa

      l’acquisto di verdi non risponde ad alcuna logica, nè tecnico/tattica, nè economica: è stata una enorme marchetta di Cairo, prima o poi sapremo.
      MAZZARRI VATTENE

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 10 mesi fa

    Finora un mega pacco, però ha della classe…

    I tre tiri sono stati telefonati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. michelebrillada@gmail.com - 10 mesi fa

    l’importante è che non giochi zaza è ridicolo non centra la porta neanche in allenamento quando non lo marca nessuno e a porta vuota non è un giocatore da serie A

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Garnet Bull - 10 mesi fa

      Tu si che ne capisci di calcio….

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy