Toro, in questo finale anche Tachtsidis può dire la sua

Toro, in questo finale anche Tachtsidis può dire la sua

Dopo Lazio-Torino / Il talento del centrocampista greco può essere utile in questo finale con la squadra in emergenza 

di Redazione Toro News

Da poco tempo a Torino e senza mai convincere completamente, in questo sprint finale servirà anche il talento di Panagiotis Tachtsidis. Ieri autore di un gol importantissimo contro la Lazio.

GLI INIZI IN GRECIA – Classe 1991, è già nella storia dell’AEK Atene, squadra greca in cui ha fatto la trafila delle giovanili. Per i gialloneri della capitale greca è il più giovane giocatore ad aver giocato con la loro maglia nella massima serie ellenica. Debutto avvenuto a 16 anni e 348 giorni, il 27 gennaio 2008. Con la squadra greca ha già esordito in Europa League contro il Vaslui e giocato da titolare contro l’Everton. Nell’anno dell’esordio è anche nominato secondo miglior giovane di Grecia.

L’ITALIA E IL TORO – In Italia arriva nel 2010 al Genoa che lo spedisce a farsi le ossa in B. I suoi momenti migliori li ha mostrati con l’Hellas Verona nella stagione della promozione del Toro. Quando il Torino si trova in difficoltà a centrocampo lo tessera a gennaio 2014, con la formula del prestito secco, ma di fatto assicurandosi l’opzione per il riscatto della metà in mano al Catania. In granata non è stato spesso impiegato e non ha sempre convinto, ma le doti fisiche sono importanti ed è comunque un ragazzo ancora giovane che gioca in un ruolo non facile, in cui l’esperienza è fondamentale. La sua prima rete in granata lo lancia verso un finale entusiasmante? Vedremo…

Nel frattempo Ventura potrà anche contare sulla sua voglia di ritagliarsi un ruolo in questa squadra, anche nel futuro, e sulle sue indubbie qualità per portare il Toro ad un sogno chiamato Europa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy