Toro, una Coppa Italia da azzannare: la semifinale è alla portata

Toro, una Coppa Italia da azzannare: la semifinale è alla portata

L’occasione / La vincitrice accede di diritto ai gironi di Europa League: la beffa della scorsa stagione sia un monito per il Toro

di Alberto Giulini, @albigiulini

È pronto ad iniziare il cammino in Coppa Italia del Toro, che giovedì sera ospiterà il Genoa al Grande Torino. Grazie al settimo posto della scorsa stagione i granata potranno partire dagli ottavi di finale, in una competizione che non va assolutamente sottovalutata, ma che anzi potrebbe contribuire a cambiare il volto della stagione del Torino, fin qui altalenante in campionato.

IL REGOLAMENTO – Alla squadra vincitrice della Coppa Italia spetta infatti un posto ai gironi di Europa League. E il Toro ormai lo sa bene, dopo l’amara beffa della scorsa stagione: la Lazio arrivò ottava, subito dietro i granata, ma si qualificò in Europa vincendo il trofeo. Da regolamento, accedono infatti alle competizioni europee le prime sei classificate in campionato (quattro in Champions, una ai gironi di Europa League ed una ai preliminari di EL), oltre alla vincitrice della Coppa Italia che va direttamente ai gironi di EL. Se poi la vincitrice fosse già qualificata grazie al piazzamento in campionato, ad accedere ai preliminari di EL sarebbe invece la settima classificata, con la sesta direttamente ai gironi.

IL CAMMINO – Ecco dunque che la beffa della scorsa stagione deve suonare come un monito importante per i granata: la Coppa Italia non va snobbata, a maggior ragione dopo un girone di andata non certo esaltante in campionato. Andando poi a considerare il tabellone del Toro, si nota come la semifinale sia ampiamente alla portata. Perché se i granata giovedì riuscissero a passare il turno contro il Genoa, ai quarti andrebbero ad affrontare in gara secca la vincente della sfida tra Milan e Spal. Gare tutt’altro che proibitive contro avversarie che al momento sono tutte dietro al Torino nella classifica di Serie A. Insomma, si può chiedere ai granata di centrare la semifinale, che a quel punto vedrebbe il Torino incrociare una tra Juventus, Udinese, Roma e Parma. Insomma, la gara di giovedì, che è un match da dentro e fuori, va approcciata come se fosse una vera e propria finale: lo ha richiesto anche il presidente Urbano Cairo. Perchè la Coppa Italia, che è e rimane un trofeo assolutamente prestigioso da sognare, può rappresentare anche un percorso alternativo per centrare l’Europa.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. DenisLaw - 2 settimane fa

    Chiaro noi tutti speriamo di andare più avanti possibile in Coppa Italia. E magari non si aa mai, può scapparci anche la sorpresa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mimmo75 - 2 settimane fa

    “…se tutto andrà come spero…” (cit). Nnnnnnnnnngggggheraaaaappppppaaaaaaaaaaaa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. RFgranata - 2 settimane fa

    Articolo giusto giusto x darsi una grattata agli zebedei FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Thor - 2 settimane fa

    Vincendo 5 partite di fila in campionato forse possiamo iniziare a sperare in un posto in Europa.
    Vincendo 5 partite di fila in Coppa Italia (Ottavo, Quarto, doppia Semifinale, Finale) otterremmo:
    – la Coppa Italia
    – un posto in finale di Supercoppa Italiana
    – un posto sicuro in Europa League
    Quindi, scusate l’ovvietà, ma vincere la coppa Italia dovrebbe essere il nostro primo obiettivo attuale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 2 settimane fa

      mi chiedo di chi siano e quale sia la motivazione dei tre meno, uno arriva di default qualsiasi cosa si scriva, ma gli altri? misteri del sito….
      MAZZARRI VATTENE

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Torello di Romagna - 2 settimane fa

    Rimane comunque una competizione con un format che fa vomitare …
    andata e ritorno solo dalle semifinali che si giocheranno in primavera quando alcuni tra i top club dovranno “salvare” la stagione e finale fissa a Roma aldilà della presenza o meno di squadre della capitale …. bah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. NEss - 2 settimane fa

      Beh, giocarsi il turno in una partita invece che due favorisce i piu’ deboli.
      Puo’ succedere che il Pordenone batta il Milan in partita secca; piu’ difficile ci riesca due volte di fila.

      Il problema e’ far giocare in casa dei piu’ forti.
      Ma del resto tutto il calcio italiano e’ strutturato in modo da favorire i piu’ ricchi.

      E’ anche brutto, come scrivi, giocare la finale sempre in casa di Roma e Lazio, seppur con le giustificazioni del caso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. suoladicane - 2 settimane fa

    vincere la coppa per vincere la coppa! perchè è da troppo tempo che non vinciamo nulla! cosa centra la qualificazione in EL?
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawn - 2 settimane fa

    La Spal abbiamo visto come ci ha lessato a torino.. vabbe’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. eurotoro - 2 settimane fa

    dai dai gli stimoli e gli obiettivi non mancano..coppa italia 6°posto 7°posto derby e big da bastonare!!! siamo ancora in corsa!!!vamos Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luciano gem - 2 settimane fa

      Un po di sano ottimismo non guasta mai!
      Forza Toro!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. r.ponzon_13686323 - 2 settimane fa

      Giusto, forza ragazzi !!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. maxx72 - 2 settimane fa

      Questo è parlare eurotoro!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. renatoponzzo - 2 settimane fa

    faremo come con la roma o con la spal?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy