Toro, quattro punti in più dell’anno scorso

Il punto sulla classifica / Ora non bisogna fermarsi, a partire da Inter – Torino

di Roberto Maccario

La settima giornata di ritorno sembra essere fatale al Toro di Ventura, che si arrende in casa alla Samp come l’anno scorso si era arreso al Cagliari dopo la rocambolesca trasferta sarda. I punti però, adesso, sono 36, contro i 31 dell’anno scorso, segno di un buon miglioramento che consente di disputare il finale di stagione con maggiore tranquillità. Non bisogna però fermarsi, e l’obiettivo è quello di raggiungere al più presto la quota salvezza (matematica) per poter cominciare a programmare la prossima stagione.

Senza stare troppo a pensare a traguardi europei, perché il Toro – e questo lo abbiamo spesso sottolineato – non è tecnicamente attrezzato e neppure mentalmente pronto. Sarebbe il classico passo più lungo della gamba. Programmare, invece, la prossima stagione con largo anticipo, assicurandosi diversi prospetti interessanti in chiave mercato, potrebbe davvero spingere i granata a fare quel salto di qualità tanto voluto dai tifosi, con tutta la dovuta e necessaria naturalezza.

Ora il Torino è atteso da una serie di difficili impegni: dopo l’Inter ci saranno infatti Napoli, Livorno e Roma, motivo per cui sarebbe importante raccogliere subito tutti i punti che servono, per evitare affanni che costringerebbero a rivedere i piani per l’ultima parte di campionato. Gli uomini di Ventura, ritrovando lo smalto dei mesi scorsi, hanno tutte le carte in regola per agguantare in breve tempo il loro traguardo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy