Toro, riecco Meité: nuovamente determinante per l’assalto all’Europa

Toro, riecco Meité: nuovamente determinante per l’assalto all’Europa

Focus on / Il centrocampista pronto al rientro dopo la squalifica: il Toro si aspetta molto da lui

di Alberto Giulini, @albigiulini

Scontate le due giornate di squalifica per il cartellino rosso ricevuto contro la Lazio, Soualiho Meité è pronto a tornare al suo posto nella mediana granata. E, dopo il calo di rendimento dell’ultimo periodo, il francese è chiamato a tornare sui livelli di inizio stagione.

VERSATILITÀ – Determinante, grazie alla capacità di abbinare straordinarie doti atletiche ad un’ottima tecnica, Meité è un giocatore chiave del centrocampo granata. Insieme a Rincon, infatti, ha composto una mediana a due elementi in grado di garantire grande solidità alla squadra oltre ad un buona capacità di impostare l’azione. In grado di giocare sia da mezzala che da mediano, il francese ha inoltre consentito a Mazzarri di variare, anche a gara in corso, l’assetto tattico della squadra. Una risorsa fondamentale, dunque, che può rappresentare un’arma in più per il tecnico.

Spal, a centrocampo si punta sugli ex granata: Valdifiori e Kurtic sono i perni

RITROVARE BRILLANTEZZA – Nell’ultimo periodo, però, Meité è parso meno lucido rispetto ad inizio stagione, risultando poco brillante dal punto di vista fisico e lento con il pallone tra i piedi. Un calo probabilmente dovuto al grande impiego del giocatore, che ha però avuto un periodo di stop forzato per ricaricare le batterie. L’ultima presenza del francese è la gara di Coppa Italia contro la Fiorentina del 13 gennaio: tre settimane di riposo che possono aver consentito al centrocampista di ritrovare la brillantezza per risultare nuovamente decisivo. Il suo apporto è di fondamentale importanza per la squadra: l’Europa passa anche dalle sue prestazioni.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14103079 - 7 mesi fa

    Vedere giocare così Fiorentina e Atalanta è un piacere… Sicuramente più attrezzate di noi come rosa e come gioco.. E Benassi è stato dato via troppo frettolosamente 7 gol zero rigori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 7 mesi fa

      Si xò adesso abbiamo Ferigra grazie a lui…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Oni - 7 mesi fa

    Si è intanto viola 7-1e Atalanta 2-0 con i gobbi giocando alla grande e mi parlate di Europa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 7 mesi fa

    “straordinarie doti atletiche”.
    Ma dove l’avete viste se è più lento di Nzonzi?!?!
    Caso mai doti fisiche (tallonatore del rugby)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Oni - 7 mesi fa

    Basta con sto assalto all’Europa che rimarrà un sogno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Simone - 7 mesi fa

    1 assist e 2 gol = determinante???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. BIOFA70 - 7 mesi fa

    Riepiloghiamo
    Muriel ha fatto svoltare la Viola
    Zappata segna a raffica e la Dea vola
    La Samp gioca benissimo
    E noi…ZAZA si sta ambientando (a febbraio)
    E la BELOTTI corre quasi 10km facendo il mediano…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. BIOFA70 - 7 mesi fa

    Riepilogiamo
    Muriel ha fatto svoltare la Viola
    Zappata segna a raffica e la Dea vola
    La Samp gioca benissimo
    E noi…ZAZA si sta ambientando (a febbraio)
    E la BELOTTI corre qusi 10km facendo il mediano…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy