Toro, via alla lotta salvezza. Ma tra i granata sono in pochi ad avere esperienza

Approfondimento / Soltanto De Silvestri tra il 2013 e il 2016 lottò duramente per la salvezza con la maglia della Sampdoria: i numeri dei giocatori del Torino

di Redazione Toro News

La lotta per la salvezza è già cominciata. Adesso è tempo di porsi una domanda: i giocatori presenti nella rosa del Torino, hanno sulle spalle l’esperienza di precedenti lotte salvezza? La risposta è no, o meglio, non tutti. Sono pochi i giocatori a disposizione di Longo che altre volte si sono trovati in questa situazione di classifica. A partire dai portieri, Ujkani e Rosati, già invischiati nella lotta salvezza con Palermo e Lecce ma oggi poco protagonisti nel Torino.

ESPERIENZA – Tra i giocatori di movimento invece, quello con maggiore esperienza in materia è Lorenzo De Silvestri. Il laterale romano nella sua esperienza alla Sampdoria, tra il 2012 e il 2016, in almeno due occasioni — nel 2012/2013 e nel 2015/2016 — si è trovato direttamente invischiato per la lotta per non retrocedere. In entrambi i casi la Sampdoria riuscì a salvarsi, la prima volta con 42 punti e l’ultima con 40 e una salvezza ottenuta soltanto all’ultima giornata di campionato.

GLI ALTRI – Tra gli altri giocatori anche a Izzo e Rincon, ai tempi del Genoa, è capitato di lottare attivamente per la salvezza. Specialmente a El General, grande leader in maglia rossoblu tra il 2014 e il 2017. Discorso simile per Belotti e Zaza, partiti per salvarsi rispettivamente con Palermo e Sassuolo ma che finirono per ottenere un campionato da media-bassa classifica senza particolari finali di stagione in affanno. Andò peggio a Baselli, che nell’Atalanta nella stagione 2014/2015 arrivò diciassettesimo a un passo dalla Serie B. I 37 punti di fine stagione però bastarono ai bergamaschi per rimanere in Serie A. Una precisazione però è d’obbligo: Baselli in quella stagione, appena ventiduenne, collezionò soltanto 22 presenze.

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. EraldoPecci - 8 mesi fa

    Infatti… questi hanno esperienza per la Champions…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. lucabenzoni7_8317634 - 8 mesi fa

    Secondo me state esagerando : non vedo nessun problema per la salvezza ……….. Si dovrà sicuramente fare rivoluzione a Luglio 2020 speriamo tenendo giocatori cardine come il Gallo Lyanco Lukic (credo che Sirigu se ne andrà) : i giovani sotto i 26 anni da tenere con un allenatore moderno ma non troppo spregiudicato ( Di Francesco ? Maran ? Giampaolo ? ) ……….. FT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. GranaSiempre - 8 mesi fa

    Credo che sia arrivata l’ora di dire basta a queste menate da martellate sui cosiddetti e smettiamola di abbassare le aspettative in continuazione.

    Così facciamo solo lo sporco gioco di chi, arrivando a 40 punti, potrà vantarsi di aver fatto un “buon lavoro”: ma stiamo scherzando davvero??

    Sanno benissimo tutti che non si andrà in Serie B e questa farsa deve finire.
    Abbiamo fatto il palato fine fin da inizio stagione perchè dopo i 63 punti miracolosi dell’anno scorso secondo qualcuno potevamo lottare per la Champions…
    Ed ora che i giocatori e l’ambiente sono – per certi versi inspiegabilmente – tutelati e che abbiamo recuperato tutti siamo qui a parlare di Serie B.
    Svegliamoci cavolo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 8 mesi fa

      “Sanno benissimo tutti che non si andrà in serie b “.
      Mah…..io non ne sono tanto sicuro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. maxx72 - 8 mesi fa

    Allo stato attuale nemmeno per i playout di serie C si può lottare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. TOROPERDUTO - 8 mesi fa

    Purtroppo ci ha detto male avevano tutti esperienza da Champions sarà dura calarsi in questa parte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. LeoJunior - 8 mesi fa

    Adesso è l’ora del Toro contro tutti. Basta beghe interne. Giocatori, società, allenatore, etc. sono quelli che sono e non li cambiamo. Pensiamo a noi stessi, come tifosi, che comunque restiamo tali. E non credo che nessuno possa pensare di andare in B. Quindi ingoiamo questo rospo e tifiamo per il Toro contro tutti. I processi si faranno alla fine.
    Intanto la sorpresa del campionato, il Cagliari, esonera Maran. Se solo avessimo fatto le cose in modo normale e con un cammino che era nelle nostre corde, tra Cagliari che è esploso (e si sapeva), disgrazie del Napoli e del Milan, Fiorentina non proprio brillante, anche quest’anno avremmo avuto la possibilità di andare in EL. Ma ci siamo fatti male da soli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 8 mesi fa

      Questa squadra non sarebbe mai arrivata in Europa League, non ci è arrivata lo scorso anno mai ci sarebbe arrivata quest’anno.
      Si sbaglia se si pensa a strane cose, è scoppiato il Cagliari siamo scoppiati noi dopo le vittorie con Roma e Bologna, e mi sembra evidente, non ho capito perché se scoppia il Cagliari invece da noi si pensa tutto a cose strane tranne che alla più VB ovvia che non è una squadra costruita per vincere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. suoladicane - 8 mesi fa

        ti quoto, la squadra è la stessa dello scorso anno, con un anno in più e tante motivazioni in meno, i risultati dello scorso anno sono stati frutto un po’ del caso (culo) un po’ delle pessime annate di altre squadre (la viola si è salvata all’ultima giornata), stiamo vedendo la realtà della rosa difficilmente migliorabile……..direi bene

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. guidopernigott_484 - 8 mesi fa

    Ma non e’ che visto il mancato premio Europa ora chiedano il premio salvezza? La mia e’ una battuta ma spero che lo rimanga….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 8 mesi fa

      La tua ipotesi è plausibile, a mio parere, visto il rapporto fra società (si fa per dire) e squadra.

      Prendo atto del fatto che la vicenda del premio Europa è ormai nota.
      Bene.

      Tornando alla salvezza, questo travagliato periodo per il toro può essere, parlando di classifica, un vantaggio. Mi spiego. Al momento il toro, col Brescia, è nettamente la squadra più scarsa della serie a e destinata, lo dice il campo, a retrocedere. Tutto questo casino nel calendario potrebbe variare alcune dinamiche, e sicuramente in questo senso noi non abbiamo nulla da perdere. Anzi.
      Le squadre che potrebbero essere svantaggiate sono quelle che sul campo hanno dimostrato la possibilità di farcela,la voglia di lottare, il fuoco negli occhi; prerogativa essenziale per raggiungere un obbiettivo, la salvezza in particolare.
      E, poco ma sicuro, i giocatori del toro non appartengono a questa ammirevole categoria, bensì a quella dei mercenari, e basta.
      Tranne qualche eccezione, si intende. Il perché si sia arrivato a questo punto, pare ormai sempre più di dominio pubblico, sempre più un segreto di pulcinella.
      Perché se è doveroso classificare i giocatori, è altrettanto doveroso allargare le responsabilità anche a chi tutto quanto lo ha provocato.
      La stessa persona che da qualche tempo è sparita dai radar.
      Chissà come mai.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Opi - 8 mesi fa

        Anche quest’anno cairo vince per distacco il premio “schettino”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. rino.mezzogor_13966399 - 8 mesi fa

          A proposito, qualcuno a notizie del presidente?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. suoladicane - 8 mesi fa

        quello che personalmente trovo inconcepibile è che ‘sti pseudo professionisti non si rendano conto che giocare contro la società significa giocare contro loro stessi, posso capire l’atteggiamento dei più giovani che vedendo i senatori dello spogliatoio impegnarsi non più di tanto non lo facciano nemmeno loro; ma vedere gente come Izzo, Nkulu, Ansaldi, Rincon, Baselli, Zaza (che magari vorrebbero/potrebbero andare via a fine stagione) mettere in campo prestazioni allucinanti sotto tutti i punti di vista, mi lascia senza parole; cosa dobbiamo fare con questi qua?
        Il presininete ha tutte le colpe del mondo spero che ci liberi della sua presenza al più presto, ma in campo vanno questi ciaparat; ma non hanno un minimo di orgoglio professionale? ma non sono stufi di prenderle imbarcando contro chiunque? lascio fuori da sto discorso solo Sirigu che il suo lo fa sempre e non si gli si può oggettivamente imputare nulla, se non una frase infelice in una intervista, ed il Gallo che almeno l’impegno lo mette sempre.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. LeoJunior - 8 mesi fa

          con gli ingaggi che hanno sanno perfettamente che in B non ci andranno mai. Quindi avranno il coltello dalla parte del manico e costringeranno la società a cederli per pochi soldi. Più di qualcuno spunterà anche un aumento di ingaggio dalla nuova squadra.
          Il calcio ormai è un circo

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy