Udinese, un centrocampo speculare al Torino con qualità e forza: De Paul il gioiello

Approfondimento / Gotti si schiera con un centrocampo a 5 così come Giampaolo nelle ultime partite: da monitorare le due ali

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

L’Udinese sarà il prossimo avversario del Torino in Serie A, per la giornata numero 11 del campionato italiano. La squadra di Gotti arriva allo stadio Olimpico Grande Torino in un ottimo stato di forma, con due successi nelle ultime due gare (contro Genoa e Lazio) e una partita rinviata per la troppa pioggia. Il tecnico dell’Udinese ha varato, nella sua formazione, una formazione e un centrocampo speculare a quello del Toro delle ultime uscite: un 3-5-2 solido, con grande qualità da tenere d’occhio.

QUALITÀ – Il tecnico Gotti ha a sua disposizione dei giocatori di ottima qualità, in primis Rodrigo De Paul: il giocatore molto spesso si carica la squadra sulle spalle e fornisce prestazioni molto importanti, tanto da aver attirato le attenzioni dei grandi club su di lui. L’argentino è già andato a segno due volte, fornendo anche due assist: uno dei giocatori più in forma del momento nel campionato italiano. Come riportato dal bollettino dell’Udinese, però, non ci potrà essere Jajalo, che era per Gotti un rincalzo da tenere in considerazione e poteva essere pericoloso nell’economia del match per il Torino.

SOSTANZA – Però, oltre alla qualità, c’è anche la sostanza, con Pereyra (ex obiettivo di mercato del Toro) che fornisce il suo apporto di fisico e tecnica. Tra i nomi più nuovi c’è quello di Arslan, autore anche di un gol nel match vinto contro la Lazio a Roma, rete che ha aperto le marcature per i bianconeri. Inoltre, le fasce sono da tenere d’occhio: Stryger Larsen e Zeegelaar hanno dimostrato doti tecniche e buona velocità di esecuzione, e saranno una spina nel fianco per i granata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy