Vives, un’altra prestazione da applausi

Roma – Torino 2-1 / Il napoletano, giocatore insostituibile per Ventura

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto


Ennesima prestazione encomiabile ieri sera da parte di Giuseppe Vives sul prato dell’Olimpico di Roma. Il centrocampista napoletano ha inanellato un’altra prestazione da 7 in pagella, in una stagione, a livello personale, da stropicciarsi gli occhi.

CHE LANCIO PER CIRO – Si sapeva da tempo che l’importanza precipua di Vives, il motivo principale per cui Ventura davvero non vuole mai privarsi del contributo del napoletano in mezzo al campo, sta nella sua intelligenza in fase difensiva, che gli consente di essere molto efficace come schermo davanti alla difesa, grazie al suo dinamismo, alle sue coperture e ai suoi raddoppi di marcatura. Ciò che gli era sempre un po’ mancato, però, era la qualità nelle verticalizzazioni e la capacità di imbeccare le punte nel modo giusto al momento giusto. Ebbene, alla soglia dei 34 anni Vives si sta completando anche in questo come dimostra il bel lancio per Ciro Immobile che ha consentito al bomber granata di infilare un grande sinistro al volo. La dimostrazione che nel calcio non è mai troppo tardi per migliorarsi e diventare protagonisti.

La stagione dell’ex Lecce, reinventatosi come regista per la prima volta nella sua carriera in modo stabile, continua a essere molto positiva: Vives è a conti fatti uno dei migliori granata in questa stagione, il vero perno della squadra là in mezzo al campo e si merita, lui come Ventura che ha avuto l’intuizione di impiegarlo come regista, grandi complimenti per questo rendimento elevato, al di sopra di qualsiasi aspettativa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy