Calciomercato Torino: adesso sì, Sirigu va verso il granata

Calciomercato Torino: adesso sì, Sirigu va verso il granata

In entrata / Sbloccata ieri l’impasse degli ultimi giorni. Mancano alcuni dettagli da definire e poi sarà il portiere ad aprire la sessione acquisti estiva

Salvatore Sirigu si è avvicinato sensibilmente al granata, nelle ultime ore. Nella giornata di ieri l’impasse degli ultimi giorni si è spezzata: l’accordo di massima è stato trovato con gli agenti del giocatore sulla base di un triennale con opzione per il quarto anno, da 1.5 milioni a stagione più bonus. Un bel colpo per sistemare la porta del Torino, rimasta orfana di Joe Hart, che per qualche anno sarà occupata da colui che fino ad un anno fa era il secondo di Buffon in Nazionale. E anche per Sirigu si tratta di una bella opportunità di rilancio, dopo l’ultimo anno nella Liga spagnola tra Siviglia e Osasuna, per rilanciarsi in Italia da protagonista, puntando deciso ad una maglia azzurra per i Mondiali di Russia 2018.

MONTPELLIER, FRANCE - JUNE 24: Salvatore Sirigu of Italy in action during the training session at "Bernard Gasset" Training Center on June 24, 2016 in Montpellier, France. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)
MONTPELLIER, FRANCE – JUNE 24: Salvatore Sirigu of Italy in action during the training session at “Bernard Gasset” Training Center on June 24, 2016 in Montpellier, France. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

La fumata bianca decisiva dovrebbe arrivare nella settimana che inizierà da domani, quando dovrebbe arrivare il benestare finale del Paris Saint Germain, proprietaria del cartellino. Il nuovo ds Antero Henrique si recherà infatti in Italia, anche per definire l’operazione che dovrà portare Sirigu a passare al Torino. L’ipotesi principale resta per ora quella che vedrebbe il calciatore e il club parigino raggiungere un’intesa sulla buonuscita per lo scioglimento anticipato del contratto che lega Sirigu al PSG ancora per un anno, sino al 2018. Dopodichè Sirigu diventerà, salvo imprevisti, un giocatore del Torino. Nel caso in cui si rendesse necessario, resistono le alternative sul tavolo del DS Petrachi, da Karnezis a Skorupski, ma al momento filtra pieno ottimismo sul successo di questa operazione intelligente del club granata, che si è mosso con grande anticipo per evitare l’inserimento di altre società, dall’estero (Deportivo La Coruna e Osasuna) e anche dall’Italia (Napoli e Milan).

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. alextattoli@libero.it - 4 mesi fa

    Commenti che sfiorano la follia. Il sospetto a tutti i costi. Sirigu, fino all’anno scorso secondo di Buffon in nazionale, 33 partite in Champions, in arrivo dal Psg, improvvisamente sarebbe un brocco e gli andrebbe preferito un portiere della primavera o Gomis che arriva dalla serie B.
    Roba da matti, veramente !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Oni - 4 mesi fa

    io vado controcorrente e dico che secondo me è un portiere poco affidabile e in fase calante della carriera visto i suoi recenti risultati e preferirei gomis portiere di nostra cantera che merita fiducia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. WGranata76 - 4 mesi fa

    Speriamo per il bene del Toro, che ritrovando l’ambiente italico,notoriamente ottimo per la preparazione dei portieri, possa rendere molto più degli ultimi due anni e dare soddisfazioni grandi a noi e se stesso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 4 mesi fa

    Opeazione che fa bene a tutti, Sirigu che potra’ cercare di riconquistarsi la nazionale, torino che avra’ un portiere affidabile e italiano in porta.

    Spero non finisca come valdifiori, operazione simile secondo me.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy