Che voglia di Toro. Un po’ di fifa.

Lo so. Dovrei avere un altro atteggiamento. Invece ho paura. Una fottuta paura dell’Empoli. L’Empoli è forte. Forse esagero, però già mi immagino tutto quello che succederebbe se… Dai, fatemi fare il tafazzo. Pensate se dovessimo perdere. Ricomincerebbe tutto daccapo. Depressione di massa, come minimo. E un pareggio, cosa comporterebbe? Spaccature, divergenze di opinioni? Prepariamoci psicologicamente, che…

di Diego Piovano

Lo so. Dovrei avere un altro atteggiamento. Invece ho paura. Una fottuta paura dell’Empoli. L’Empoli è forte. Forse esagero, però già mi immagino tutto quello che succederebbe se… Dai, fatemi fare il tafazzo. Pensate se dovessimo perdere. Ricomincerebbe tutto daccapo. Depressione di massa, come minimo. E un pareggio, cosa comporterebbe? Spaccature, divergenze di opinioni? Prepariamoci psicologicamente, che ne dite? Oppure ci mettiamo a sognare? Tre o quattro pere all’Empoli e li  mandiamo a casa, senza tante storie! Io preferisco abituare la mente al peggio, poi sono pronto ad esultare, se del caso, con moderazione. Profilo basso. D’altra parte sono un nanerottolo. Qualunque cosa dovesse succedere, comunque, sarà ancora agosto. Solo agosto. Devo stare calmo, non posso essere così agitato. Devo arrivare vivo fino in fondo al campionato.
Ah! Sono andato a farmi un giro in Val Varaita, con un mio amico, il Bel Caprettone. Le consuete genuine attività legate alle montagne cuneesi… Venasca, Colle dell’Agnello, un’arrampicata sulla montagna chiamata Pan di Zucchero, una bevanda al bar, un giro per Chianale. Per geografica associazione di idee, molti ricordi legati ai mitici "Leoni della Maratona" della sezione riguardante la zona di Cuneo e Borgo San Dalmazzo. Come mio solito, inoltre, ho guardato ben bene in giro, in cerca di una bandiera su un balcone, di una maglietta, di un adesivo, di un TORO da qualche parte. Non so voi, ma io godo quando vedo qualche nostro simbolo. Zero, niente di niente, invece. Avrò visto male. Neanche di altre squadre, veramente. Mi stavo consolando con questo pensiero, andando via da Chianale, quando l’ho visto. La solita faccia che non mi piace. Un gobbo ragazzino. Cappellino con il detestabile simbolo. Ecco, non c’è scampo, uno di loro salta sempre fuori. Pazienza, è fisiologico, dicono che sono ottocento miliardi di milioni di miliardi. Io ci credo. In fondo… uno solo è poco, visti i loro numeri. Ma mi girano. Un altro piccolo episodio, invece, mi ha fatto piacere. Gruppetto di escursionisti: parlano di calcio tra di loro. Uno si dichiara interista. Io sono vestito con una CANottiera verde militare. Il tipo mi guarda e mi chiede di che squadra sono. Gli rispondo: "Woooofff! Secondo te? Il mio muso cosa ti fa pensare?". Lui replica: "Uhm, torinista?". Bene, l’importante è che si capisca.
Torniamo all’Empoli. Mi piacerebbe che Rubin giocasse una grande partita e ci regalasse qualche soddisfazione. Non può limitarsi a fare i compitini. E’ un grande giocatore? Adesso lo dimostri al mondo, così lo vendiamo alla sua squadra ideale e sistemiamo il  bilancio, il prossimo anno. Quale squadra? Ma no, non è il Palermo! E’ il Rubin Kazan! La squadra campione di Russia. Tra l’altro… un mio amico sostiene che un’altra squadra, lo Zenit San Pietroburgo, stia cambiando il nome in Rosina San Pietroburgo. Io non ci credo, ma ve lo dico lo stesso.
Ci vediamo lunedì sera, allora. Pronti a tutto. Anche a godere in modo inconsueto.
Solo per la maglia e per gli amici dello Stadio, dicevo. Sarebbe bello fosse anche per la squadra, dimenticando il passato.
Wooofff!

Dottor Puzzetto (Percival Ulrico Zoroastro Zacintus Ermenegildo Theodor Theophilus Orson)
Presidente Toro Club Amici a 4 zampe
http://forum.toronews.net/viewtopic.php?t=211266
dottor.puzzetto@toronews.net
 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy