Calciomercato Toro, Gasperini: “Lammers non gioca, ma secondo me rimane”

Calciomercato / Gasperini ha parlato di Lammers, tra campo e calciomercato

di Redazione Toro News

Nel post-partita della gara di Coppa Italia vinta per 3-1 dagli uomini di Gasperini contro il Cagliari, l’allenatore bergamasco ha parlato anche di mercato. L’attenzione è finita su Sam Lammers, giocatore di cui si parla in chiave mercato per il Torino e non solo. Nonostante la Coppa Italia sia una competizione che lascia ampio spazio alle seconde linee, l’attaccante atalantino continua a non trovarlo e contro il Cagliari non è sceso in campo neanche a gara in corso. Molte sono le voci di mercato che lo portano lontano da Bergamo ma il tecnico Gasperini, convinto che l’attaccante non lascerà la Dea, spiega le motivazioni delle sue continue esclusioni: “Lammers? È normale che non gioca, ha due giocatori strepitosi davanti (Muriel e Zapata n.d.r.), questo non vuol dire che non sia un buon giocatore. Secondo me rimane, non possiamo scoprirci in quel ruolo”. Nel frattempo il Torino resta in pressing sull’attaccante olandese, che nelle idee societarie potrebbe essere la spalla ideale per Belotti.

LEGGI ANCHE: Calciomercato, non si sblocca Kouame: il Torino vira su Lammers, anche in prestito

19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. puliciclone11 - 2 mesi fa

    Si fa sempre un gran parlare di punte ma finché non c’è uno straccio di centrocampista in grado di fornire un pallone giocabile non si va da nessuna parte. È in mezzo al campo che da almeno 4 anni c’è da intervenire essendo il reparto più lento e scarso di tutta la serie A e delle prime di serie B ma nessuno in società se ne è accorto…tanto abbiamo in rosa il più grande regista di tutto il Sud America: el general Rincon. Che tristezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mp63 - 2 mesi fa

    Se tenevano uno tra Rauti ( giocatore completo ) e Boyè ( sa difendere bene la palla ) non avremmo avuto bisogno di cercare attaccanti. Certo non sono all’altezza di Verdi e di Zaza ma sono giovani e possono sempre migliorare. Gasperini è di fondo un gobbo. Quando ha saputo che il toro voleva Lammers, che non mi sembra un fenomeno, ha dato parere negativo.
    Deve spiegare cosa danno da mangiare i giocatori perchè corrono, menano e spingono per tutta la partita e non sembrano nemmeno stanchi. Lo stesso per il suo discepolo Juric a cui ha tramandato la sua scienza calcistica. Certo fa il gradasso con Muriel, Zapata e Ilicic davanti, bello sforzo. Dategli Zaza e Verdi poi cambia mestiere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. christian85 - 2 mesi fa

    Chissà se con il Gasp in panchina, avremmo visto un altro Toro.

    Forse era in grado di trasformare certi morti in alieni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bacigalupo1967 - 2 mesi fa

      Senza società avrebbe fallito anche lui purtroppo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Toroperduto - 2 mesi fa

        Ne sono strasicuro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Héctor Belascoarán - 2 mesi fa

          Alla grandissima e poi l’avremmo preso a pedate fino a Grugliasco.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bela Bartok - 2 mesi fa

      Certo che si, con gasperini in panchina persino preziosi andava alla grande e se c’è uno più rapido di Cairo a far cassa quello è proprio Preziosi. Bisognava prendere Gasperini dopo Ventura, la base c’era e ora saremmo come minimo fissi in zona Uefa. Invece Cairo ha buttato tutto alle ortiche.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Aussie - 2 mesi fa

        Evidentemente dimentichi un piccolo particolare, l’Atalanta è una società seria, estremamente organizzata a livello di scouting con un centro sportivo serio per la prima squadra e le giovanili. Il Torino è nullo in tutto. Nessun allenatore potrebbe far bene al Torino, semplicemente perchè non è una società strutturata per un calcio da serie A. Anche Gasperini avrebbe fallito. Senza dubbio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bela Bartok - 2 mesi fa

          Non direi. Anzi, mi pare che tu dimentichi due piccoli particolari. Uno: che l’atalanta non andava nemmeno lontanamente così bene senza Gasperini, sebbene fosse una società seria anche prima. Due: che il Genoa, società per nulla seria, andava molto bene con Gasperini e da quando se ne è andato fa piuttosto schifo. Quindi, per come la vedo io, un allenatore bravo torna utile ai seri e ai non seri.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Cuore granata 69 - 2 mesi fa

    Ritorna Amauri..poi Carlao e Ajeti.grazie presiniente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. adolfobaloncieri - 2 mesi fa

    Questo mercato è destinato al fallimento per vari motivi:
    1) La proprietà non vuole spendere, è tradizione che in estate si spenda poco e/o male e che in inverno non venga tirato fuori un euro. Carlo meravigliao e Priyma sono fulgidi esempi di cosa intenda Cairo per mercato di riparazione.
    2) Le altre squadre hanno tutto l’interesse a vedere un Torino retrocesso. Con il Toro è sempre possibile che venga imbroccata l’annata giusta e vada a infastidire nella zona delle qualificazioni alle coppe, quindi è meglio che l’anno prossimo non calchi i campi di serie A.
    3) Con una trattativa in ballo per l’acquisto della società è meglio vedere chi arriva, se fanno in fretta magari i nuovi hanno i soldi e chi vende può ricavarci molto più profitto (e poi se avessero i soldi si ritorna comunque al punto 2)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Emilianozapata - 2 mesi fa

      Scusa ma di quale trattativa in corso per l’acquisto della società stai parlando?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Pavl73 - 2 mesi fa

    Io continuo a pensare che il compagno di reparto adatto x il gallo sia Kouame

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rolandinho9 - 2 mesi fa

      Io non lo vorrei neanche gratis. Per me migliore giocatore che trattiamo é senza dubbio Lammers, date le modalità offrirei per Lasagna per costruire un progetto, a meno che il gallo non parta con certezza a giugno, in quel caso inutile comprare un giocatore il più adatto possibile a giocare con lui come può essere un Lasagna in quel caso.
      Per la salvezza Lammers é la cosa con più senso ma difficile lo lascino con 3 competizioni.
      RIPETO DIFFICILE FARE IL MERCATO DAVANTI SENZA SAPERE COSA SARÀ DI BELOTTI

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Héctor Belascoarán - 2 mesi fa

    Te pareva, appena pensiamo a qualcuno c’è già qualcun altro che pensa gustamente di toglierlo dal mercato.

    Questa è la sagra dei babbei, scemo + scemo al comando.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Pavl73 - 2 mesi fa

    Gianni bui???
    Chissà se cairo ci avrà pensato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Cuore granata 69 - 2 mesi fa

    Solito articolo,contenuto aria fritta..!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Nero77 - 2 mesi fa

    Solito spartito,si cerca sempre quel calciatore difficile ad arrivare,si bussa alla porta a quella società che non vuole vendere,si chiede l elemosina a chi sta peggio di noi,più complicata è la trattativa più Urbanetto ci gira intorno.L importante è arrivare alla chiusura del mercato con 1000 alibi:Volevamo ma non ci siamo riusciti”!!Società con le pezze al culo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Emilianozapata - 2 mesi fa

    Gobbo. Piuttosto che darlo a noi lo terrebbe in frigorifero. Gobbo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy