Il Toro ai tempi del Subbuteo

Il Toro ai tempi del Subbuteo

Granatina / L’antenato di tutti i videogiochi di calcio, un grande classico durante le feste

di Roberta Picco

Domani è l’8 Dicembre e cosa succede? Beh prima di tutto, c’è Toro-Lazio, ma oltre a ciò si iniziano a vedere addobbi natalizi per le strade, si comincia a organizzare pranzi, cene , rimpatriate tra amici e in famiglia. Il Natale spesso, è l’occasione per ricordare il passato o per dedicarsi a qualche tradizione come quella dei giochi da tavolo che vanno dal classico tombolone all’intramontabile Risiko, fino a quello che definirei il nonno dei videogiochi PES e Fifa: il mitico subbuteo. Il gioco da tavolo preferito dagli amanti del calcio, dagli anni Quaranta a oggi. Sono sicura che molti di voi si sono divertiti almeno una volta nella vita a stendere quel telo verde sul tavolo o sul pavimento, schierare le squadre e giocare prendendo a “ditate” il pallone.

Nella lunga storia di questo gioco, c’è chi si è dato al collezionismo di moltissime formazioni provenienti da tutto il mondo, chi ha costruito veri e propri stadi in miniatura con tanto di tifoserie. Sono addirittura stati organizzati veri e propri campionati internazionali che sono addirittura sbocciati nel Campionato Mondiale di Subbuteo che vanta la sua prima edizione negli anni Settanta. Il subbuteo ha stregato generazioni di bambini e non, che hanno tenuto da parte paghette settimanali in attesa di poter acquistare la squadra del momento e quindi schierare in campo le più svariate maglie di tutto il mondo.

Un gioco come un altro, che si rispolvera nel periodo delle feste, uno dei giochi che, in qualche modo, ha lasciato un segno nella storia del calcio, diventato anche un po’ leggendario. Un modo per riassaporare un gusto di calcio antico divertente, aggregante, forse anche più coinvolgente dei più sofisticati e tecnologici videogiochi di oggi che permettono, più che altro, il gioco individuale. Il subbuteo porta in casa un calcio “famigliare”, una competizione sana, che profuma di storia.

Dopo questa chiacchierata, mi è venuta voglia di una partita, quindi, credo che rispolvererò il Toro dell’ultimo scudetto e cercherò di battere i miei amici! Vado a preparare il telo verde, e voi? Buona sabato sera dalla vostra Granatina!

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy