Torino, contro i Viola una sfida europea

Torino, contro i Viola una sfida europea

L’editoriale di Gino Strippoli /  Torino in cerca dell’11° risultato utile consecutivo

di Gino Strippoli

 

Due pareggi in Europa League per Torino e Fiorentina, due modi di vivere quei dopo partita, con grande rammarico i granata e con grande soddisfazione  i viola. Adesso c’è lo scontro diretto tra queste due compagini, tra le più in forma del campionato. Sicuramente la Fiorentina, forte del pareggio contro il Tottenham, con il morale molto alto, mentre il Toro con una  goccia di delusione ma altresì conscio di aver disputato un ottima prestazione.

Proprio  il rammarico di non aver vinto  contro l’Athletic Bilbao potrebbe diventare  una molla di rivincita nei confronti della sfortuna e andare a cercare di incornare  la squadra allenata da Montella. Due situazioni molto particolari stanno vivendo le due squadre e magari il Toro potrebbe trovare  terreno fertile nel troppo entusiasmo viola.

Chiaramente pare inutile citare la differenza di qualità tra i due organici ,sia numericamente che qualitativamente, è altrettanto vero che spesso queste situazioni possono deragliare in un attimo grazie alla voglia di vincere che può mettere in campo una delle due squadre.

La stanchezza di Europa League  si farà sicuramente sentire ma per entrambe , di sicuro l’infortunio di Gonzalez ha ridotto ancora più l’organico granata a centrocampo ( tenendo presente le squalifiche di El Kaddouri e Bovo), ma anche la Fiorentina  non sta meglio visto che gli mancherà Borja Valero, il vero perno capace di far girare tutto il gioco fiorentino. Potrebbe non essere della partita nemmeno Babacar, per questioni che esulano dal calcio ma vedremo.

Quello che il Torino dovrà fare è attendere i Viola,  un po’ come ha fatto a San Siro contro l’Inter, per poi ripartire in contropiede;  e  in questo caso il rientro di Bruno Peres  può dare la spinta giusta per le ripartenze veloci. Ecco, giocare in velocità con l’asse  Peres –Martinez potrebbe creare danni non indifferenti ai viola.

Vista la stanchezza e le energie bruciate  in Coppa potremmo anche vedere  facce nuove tra i granata, come per esempio al posto di Moretti  l’uruguagio Gaston Silva, e magari come esterno sinistro Masiello al posto di Darmian o lo stesso Molinaro , un turno di riposo potrebbe essere indispensabile  anche perché il San Mames è dietro l’angolo…

Giusto avere molta fiducia in questo Toro, che sarà questa sera a Firenze a cercare  l’11° risultato utile consecutivo in campionato. Partita difficilissima  ma non impossibile, d’altronde questo Toro ci ha insegnato che non c’è mai nulla di scontato e che è in grado di ribaltare sul campo i pronostici come contro l’Inter e contro la Sampdoria.

 

 

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy