Toro, contro il Verona era una partita che dovevi vincere

Controcorrente / Granata sempre imballati e senza gioco si offrono alla sconfitta evitata per fortuna ‘faraonica’

di Gino Strippoli

Dopo la partita contro il Parma era lecito non farsi troppe illusioni sulla risoluzione dei tanti problemi che attanagliano il Toro di questa stagione ma ci si aspettava una prova robusta, di carattere, per tentare di vincere una partita che avrebbe dato il via al blocco mentale della squadra e avrebbe allontanato i granata dai bassifondi. Invece ciò che il Torino ha dimostrato ancora una volta è la mancanza di quella caratteristica di fame vincente che ti permette sovente di sopperire alle carenze di gioco con dinamismo e carattere.

E dire che i primi 7 minuti di gioco granata sono sembrati quelli di una squadra che di colpo avesse ritrovato solarità e consapevolezza dei propri mezzi. Infatti con un Lukic ispirato, sicuramente il migliore in campo, il Torino si è mostrato frizzante, con scambi immediati e triangolazioni veloci. Peccato che sia durato poco quell’iniziale periodo di partita, perché poi abbiamo rivisto una squadra che si è abbassata a difendersi sulle incursioni e il gioco manovrato della squadra di Juric.

Per carità, in tutta la partita non si sono visti grandi squilli ed occasioni da rete e i due portieri hanno poi pareggiato i conti con due parate, su Kalinic l’estremo granata e su Belotti il portiere veronese Silvestri, e due gol subiti incolpevolmente ma c’è un ma. Il Verona ha fatto la partita, ed è sceso in campo per vincere e fino all’84’ c’era quasi riuscito mentre il Toro, a parte qualche timida ripartenza sempre mal costruita, ha poi trovato il pareggio grazie anche ad una deviazione involontaria di Faraoni che ha regalato il più bell’assist che si potesse dare a Bremer.

Troppo spesso il Toro si è affidato ai soliti lanci lunghi per Belotti e per ripartenze che potrebbero funzionare se tutta la squadra le seguisse mentre in realtà quelle poche volte che si sono create occasioni per contropiedi veloci portati avanti da Belotti, come al 16’, il centravanti granata si è trovato praticamente da solo contro una difesa schierata con ben 6 giocatori e solo altri due granata nei pressi dell’azione. Alla fine il ‘Gallo’ ha fatto l’unica cosa possibile, visto che non aveva varianti alla fase di attacco, ovvero tirare in porta da enorme distanza con la parata facile di Silvestri. Questo per spiegare come nella fase di attacco il centrocampo granata non ha mai accompagnato l’azione ed è sempre rimasto fermo sui suoi passi.

Inoltre le fasce granata sono state praticamente ininfluenti per una squadra che deve cercare di portare palloni verso la porta avversaria. Mercoledì Singo non ha mai trovato spazio, perché marcato bene e perché si è anche trovato dalla sua parte spesso a difendere contro Zaccagni e Di Marco che agivano in velocità e infatti è nato da lì il supergol. Nonostante tutto, la difesa granata ha retto quasi bene per tutta la partita con l’attenta difesa di Izzo, tornato a buoni livelli e sempre attento, Lyanco bravo e coriaceo nel difendere quanto maldestro nell’impostazione e Bremer che si è permesso anche il lusso di segnare il suo secondo gol in campionato. Se la difesa ha retto è grazie ai tre difensori perché il centrocampo granata è stato sempre surclassato dalla manovra veronese che soprattutto sulla fascia sinistra ha creato più volte superiorità numerica.

Inoltre nelle fasi di ripartenza da parte granata, sono stati più bravi e veloci  i giocatori veronesi a ripiegare che non quelli del Toro ad attaccare. Ecco perché poi sono risultati nulli i contropiedi di Belotti e soci. Un punto guadagnato o due punti persi? Sicuramente un punto guadagnato anche se ad oggi il pareggio lascia il Toro nei fondi della classifica. Ma di soli pareggi non ci si salva per cui è giusto prendere in considerazione positivamente il ruolino di marcia granata che non lo ha più visto sconfitto da diverse partite. Per risollevarsi occorre che il gusto della vittoria ritorni anche contro squadre del livello del Verona perché in fin dei conti dal punto di vista tecnico presi uno per uno i giocatori granata sono più forti dei veronesi ma loro hanno dimostrato carattere e gioco mentre il Toro no!

La soluzione deve trovarla Giampaolo e la società sul mercato invernale. Si sente dire che il Toro vorrebbe prendere Kouamè ma a questo Toro serve davvero un attaccante o magari sarebbero meglio due bravi centrocampisti visto il fallimento fin qui di Linetty e Rodriguez? Senza contare l’ormai declino di Meitè e Rincon che gioca fuori ruolo? Intanto sabato il Toro affronterà il Milan reduce dalla bruciante sconfitta interna e sarà un ennesima prova per dimostrare carattere cercando di fare almeno una dignitosa prestazione e magari provare a vincerla, almeno provarci.

27 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Torello di Romagna - 2 settimane fa

    Perché con le corazzate Crotone (senza nessun tiro in porta) , Udinese , Cagliari , Bologna , Sampdoria ecc non si doveva vincere ?
    Il Verona ha speso complessivamente 15 milioni per il mercato quest’anno (gran parte sono scarti di altri o delusi in cerca di riscatto) quindi i risultati sono il frutto di lavoro serio e idee di gioco …. Iuric si che , a paragone , può dirsi “maestro” oppure Gasperini come lo definiamo luminare ?
    Sostanzialmente abbiamo le pezze al culo visto il traccheggiare continuo senza provvedere a colmare lacune croniche colossali note a tutti … Però fa ridere aver ingaggiato uno definito maestro a 1,5 milioni annui con un curriculum ridicolo (ricordo una salvezza a Empoli e un paio di noni posti con la Sampdoria) …. Bah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il Giaguaro - 2 settimane fa

      Gasperini è un ottimo allenatore, ma dietro ha una Società con gente molto competente; Juric adesso ha una società con dirigenti competenti e sta portando risultati. Ma è lo stesso Juric che a Genova è stato cacciato per tre volte di fila in due anni (prendeva al squadra a metà classifica e lo cacciavano che era in zona retrocessione)! Perchè a Torino (periodo Ventura/Petrachi escluso) più o meno falliscono tutti.. La risposta la leggete nel bellissimo articolo di Carmelo pennisi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FORZA TORO - 2 settimane fa

    ma certo che sarebbe stata da vincere,ma tra il dire e il fare c’è di mezzo la squadra avversaria e questa era da prendere con le molle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. olivia - 2 settimane fa

    Il Verona ha la difesa migliore del campionato e ha trovato un goal incredibile contro di noi.Giampaolo con il Verona ha fatto il giusto e il pareggio va bene.Giampaolo speriamo che non faccia più cazzate e avendo una squadra da ottavo posto la salvezza e assicurata.L ultima cazzata l ha fatta con il Bologna facendo entrare ZAZA eMEITE facendoci perdere 2 punti.Nelle ultime 4 partite abbiamo preso 3 goal.Rapportati su 16 partite sarebbero 12 goal presi .MIGLIORE difesa.L attaccante di cui si parla e’ da prendere dando per scontato l uscita di ZAZA e MEITE’. Per il centrocampo bisogna prendere IL PAPU GOMES allora diventiamo una squadra da Champions.IMPORTANTE che CAIRO non faccia le solite cazzate nel mercato di Gennaio.Sirigu Izzo sono da tenere assolutamente.Vi rendete conto come solo una GRANSISSIMA TESTA DI CAZZO poteva prendere ZAZA pagarlo 15 milioni di euro e fargli un contratto per 5 anni da 1,5 milioni netti all anno.UNA FOLLIA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Contrabbasso Granata - 2 settimane fa

      Tutto giusto, anche se in toni un po’ esagerati.
      Credo che Giampaolo abbia perso un sacco di tempo prima di accorgersi che il nostro centrocampista con più classe e doti fisiche, ovvero Meitè, ha anche molta poca voglia di giocare. Infatti i punti hanno cominciato ad arrivare da quando è stata chiarito qual è il gruppo squadra, ed evidentemente Zaza N’koulu e Meitè non ne fanno parte. Peccato perchè secondo me tutti e tre avrebbero qualità notevoli, ma i risultati per ora dicono che è giusto così.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Simone - 2 settimane fa

    Poco fa, al tg La7 (quindi di Cairo) si è parlato di calciomercato.
    Si è parlato di tutte le squadre tranne del Toro e se non lo fanno neanche nella sua tv vuol dire che non c’è veramente un caxxo di cui parlare.

    Quando se ne andrà sarà cmq troppo tardi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Toroperduto - 2 settimane fa

    A me sembra che ci sia un po’ di confusione, un po’ tanta.

    Ma se questa squadra è reputata tale che con il Verona devi vincere allora perché prendersela con Cairo???
    Decidiamo.
    O questa squadra in realtà è forte e Giampaolo sta sbagliando tutto e Cairo non c’entra oppure questa squadra non è forte e stenterà così com’è a salvarsi e con il Verona avresti anche potuto magari vincere ma dovere è un’altra cosa.

    Certo anche per me dovevi vincere con il Verona ma solo per questioni di classifica non perché c’è una supremazia del Toro come squadra sul Verona.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Cuore granata 69 - 2 settimane fa

    Dovevi vincere …ma si poteva perdere ad un certo punto..con sta squadra non puoi preventivare un risultato con nessuna…un punto preso in rimonta contro un buon Verona io non lo butto…dovevi vincere col Crotone in casa quella si.dovevi vincere altre partite che erano finite e ti vedevano avanti con sassuolo e lazio sopratutto in modo clamoroso..quelle recrimino e mi fan girare le palle ancora oggi..col Verona onestamente era una partita ostica..potevamo andare avanti noi un min prima del loro gol con la girata di lukic uscita di poco…ma dopo essere andati sotto con una squadra che veramente concede poco6 ma on al toro ma in generale il punto è un buon risultato e per una volta abbiamo recuperato noi..recrimino eccome ome citato prima su altre partita..questa il pari ci sta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Il Giaguaro - 2 settimane fa

    Io impazzisco a leggere del bisogno di un attaccante quando è certificato che abbiamo il centrocampo più scarso e mal assortito della serie A! Nella mia somma ignoranza sono convinto che l’80% dei nostri problemi derivi da lì!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toroperduto - 2 settimane fa

      Si
      Anche perché non necessariamente i gol deve farli un attaccante.
      A noi manca fare girare la palla creare superiorità e mandare in gol anche gente non attaccante.
      Singo lukic gojak e verdi (vabbè dai di incoraggiamento) hanno dimostrato di saper segnare ma bisogna liberali davanti al portiere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Toroperduto - 2 settimane fa

        L’unica cosa è che forse con una seconda punta degna di nota sui potrebbero aprire spazi e i nostri centrocampisti giocare meglio

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 2 settimane fa

      Mer il Gallo era sottotono che ci puo’ stare visto che sta tirando avanti la carretta da solo!
      C’è bisogno di qualcun altro che gli tolga un po’ di pressione dei difensori xkè lo sanno tutti che l’unico giocatore che devono marcare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. tric - 2 settimane fa

    Bravo Gino! Non si può giocare in casa col Verona per pareggiare! L’unica cosa buona è stata la sincerità di Giampaolo che ha ammesso (fingendo di scherzare) di svolgere male il proprio lavoro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Contrabbasso Granata - 2 settimane fa

    Di tutto l’articolo è stato azzeccato quasi solo il titolo. Il resto è un commento di frutrazione (legittima, per carità) ma che col calcio non c’entra nulla. Eccezionale poi sostenere che il Verona abbia giocato per vincere, più di quanto non abbia fatto il Toro.
    Poi si scrive, “il buio”, sulla fase offensiva del toro e addirittura pare che noi siamo stati fortunati a pareggiare.
    Ci vorrebbe un articolo intero per controbattere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. tric - 2 settimane fa

      Mi viene un dubbio: ma l’hai vista la partita?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Contrabbasso Granata - 2 settimane fa

        Potrei farti la stessa domanda.
        1) a chiunque si aspetti che a un certo punto la stagione cambi all’improvviso, consiglio di trovarsi un altro passatempo per la domenica.
        2) abbiamo fatto 17 tiri. Il verona 8; qualcuno mi spieghi come si può dire che loro ci hanno provato di più.
        Tra l’altro non basta dire che il gioco non piace per dire che non attacchiamo. Le nostre azioni offensive ci sono, ma vengono sbagliate troppe scelte decisive negli ultimi 25 metri. Ma ci sono, tant’è che abbiamo 4/5 occasioni a partita e ne concediamo la metà. Quindi il gioco è brutto ma efficace (vanno migliorate molte cose, e un aiuto dal mercato è fondamentale).
        Siamo finalmente in serie positiva da 4 partite (nulla di straordinario, ma non mi pare fosse mai capitato nell’ultimo anno.
        L’articolo di Strippoli non ha alcuna connessione con la realtà del toro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Toroperduto - 2 settimane fa

          Su queste considerazioni sono assolutamente d’accordo con te

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ddavide69 - 2 settimane fa

    Strippoli è obbiettivo. Non c è altro da aggiungere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. suoladicane - 2 settimane fa

    il problema è la qualità dei giocatori e le loro abitudini
    quasi tre anni di 5-3-2 con longo e mazzarri dove nei contropiedi erano sempre 2-3 e rarissimamente i centrocampisti acconpagnavano l’azione, diventano abitudini difficili da sradicare;
    questo è quello che imputo al mister aver distrutto il poco che funzionava (difesa) e non aver costruito nulla da centrocampo in su, il torino fc è diventata una squadra materasso……..
    CAIRO VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Cup - 2 settimane fa

    A dirla tutta, a me il gioco dalla metà in avanti sembra addirittura involuto rispetto alle gare precedenti quando costruivamo e segnavamo di più. I risultati migliori son tutti dovuti ad una difesa ritrovata grazie all’inserimento di un Izzo nuovamente in forma e di qualche progresso dei due brasileiri e forse anche un sensibile miglioramento di Sirigu. Niente più. Che poi anche con solo una difesa forte si possa fare un buon campionato, è possibile (Mazzarri insegna), ma è chiaro come il sole che stiamo giocando in maniera diversa da quella che con Giampaolo sarebbe dovuta essere e che se non arriveranno almeno due giocatori da vera serie A, purtroppo vedremo solo qualche sprazzo di gioco, pochi punti e al massimo una salvezza risicata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Bob Rokk - 2 settimane fa

    quando è iniziata la partita, quei 7 minuti mi hanno fatto sperare che la svolta poteva essere arrivata..e invece di nuovo il buio, non buio pesto ma sempre buio..
    lungi da me il voler cercare di giustificare qualcosa o qualcuno, ma questo campionato è comunque strano e ‘stranito’, senza pubblico presente, con i giocatori che si sentono deresponsabilizzati perchè nessuno li sta guardando ‘fisicamente’..troppi risultati balordi, per tutte le squadre..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Gigiotto - 2 settimane fa

    Bisogna cercare di vincere non solo con squadre alla portata,ma cercare di farlo anche con quelle più forti, come hanno dimostrato, magari con ununfortuna po’fortuna ,lo Spezia oppure la Samp,giusto per parlare dell’ ultima di campionato,perché come un film già visto, non sempre si riesce a battere chi sulla carta sembra più debole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Pacman - 2 settimane fa

    Io penso che il Sig. Strippò li non faccia come lavoro principale il giornalista sportivo, almeno non di calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 2 settimane fa

      Io invece penso che abbia centrato in pieno quello che vediamo tutti da tempo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Simone - 2 settimane fa

    GP ha detto che in un’altra occasione l’avremmo persa, Cairo dice che è un buon punto (!!!).
    Sig. Strippoli lei cosi mi va controcorrente!

    Ad ogni modo Rincon, al di là che giochi fuori ruolo, il suo sporco lavoro di cattura palloni l’ha fatto lo stesso e non mi è dispiaciuto.
    Nei fallimenti aggiungerei anche Murru (incommentabile mercoledi) mentre Vojvoda è da rivedere xkè a sx è chiaro che non ci puo’ giocare e dx è chiuso da Singo.

    Un attaccante ci serve eccome, soprattutto se riusciremo a liberarci di Zaza, come servono (anche 1 basterebbe ma basta che sia DI LIVELLO) dei veri Centrocampisti e soprattutto gente che sappia saltare l’uomo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Guevara2019 - 2 settimane fa

    Ma va? Abbiamo scoperto l’acqua calda che abbiamo bisogno di punti e non sarà certamente domani a Milano che possiamo procurarceli.

    Il Verona non ha fatto granché,ha fatto un eurogoal e noi abbiamo recuperato nonostante i vari brocchi che abbiamo in squadra.

    Mi auguro che per il Gallo la scorsa partita sia stato solo un affaticamento,nel caso si fosse scazzato di tirare la carretta quasi da solo,la vedo dura.

    Il calcio mercato di gennaio?
    Al momento solo tanto fumo da pubblicare qui, non mi aspetto nulla,fino a maggio vedremo se ce la faremo a evitare la vergogna.

    Il vero calcio mercato è che se ne vada il proprietario,non ci meritiamo il nulla cosmico determinato da chi non ne capisce nulla su come organizzare una squadra di calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. miele - 2 settimane fa

    Finalmente, dopo svariati commenti che accettavano di buon grado il risultato casalingo contro il Verona e l’ennesima mezza sconfitta, come è ormai il pareggio nell’ era dei 3 punti, c’è qualcuno che chiama le cose col loro nome, senza ipocrisie. La sostanza è che questa squadra, dopo quasi tutto un girone, non ha ancora un’identità, il suo gioco è casuale, episodico l’allenatore in tutti questi mesi non è ancora riuscito a darle una fisionomia definita. A mio modesto parere avrebbe dovuto essere sostituito dopo la sconfitta contro l’Udinese, anche se, naturalmenete, le responsabilità gravano soprattutto su Cairo. A questo punto, è quasi obbligatorio proseguire con Giampaolo, ma sarà una sofferenza continua.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy