Tre sassolini nella scarpa: Robaldo, esuberi e Ribery

Tre sassolini nella scarpa: Robaldo, esuberi e Ribery

Occhi Sgranata / Torna l’appuntamento con la rubrica curata dall’opinionista Vincenzo Chiarizia

di Vincenzo Chiarizia
Dopo il buon punto contro il Napoli, mister Mazzarri deve lavorare sulla continuità e sulla mentalità della squadra, per evitare che il Toro possa riprendere l’altalena di risultati. Certo attualmente con tutti i nazionali in giro per il mondo, la materia prima su cui lavorare per il tecnico è assai limitata. In questa settimana però ci sono tre cose che mi hanno stupito purtroppo in negativo: l’ennesimo rinvio per il Robaldo, l’assurda situazione dei fuoriquota costretti a stare fermi almeno fino a gennaio e le dichiarazioni, letteralmente inutili, del presidente su Franck Ribery.
Per l’ex impianto del Nizza Millefonti sono allibito dal Comune di Torino che si diverte a chiedere un documento per volta alla società granata, facendo perdere tempo inutile. La burocrazia si sa che è un male tutto italiano, ma è altrettanto vero che con un pochino più di intelligenza e reattività da ambo le parti, Comune e società, i tempi si sarebbero potuti accorciare. Bastavano volontà e solerzia che, evidentemente, sono mancate.
Per quanto riguarda la gestione dei giovani fuoriquota rimasti in orbita Primavera, la colpa della società a mio modo di vedere è grave. Non capire, o peggio far finta di non capire, che da tempo ormai il rapporto con l’ex ds Petrachi sarebbe andato a finire male, ha portato il Toro a depotenziare di fatto lo staff dirigenziale della Primavera. Inoltre far occupare la casella da direttore sportivo a Bava che, al momento, non sembra aver lasciato una sua impronta in questa squadra è stato sin ad oggi un errore. Petrachi tra pregi e difetti, appena si insediò, nel mercato di gennaio rivoluzionò la rosa portando i vari Pestrin, Barusso, D’Aiello e D’Ambrosio, giocatori che furono pagati nulla e che ci portarono ad un passo dalla promozione in Serie A. L’anno successivo e in quelli seguenti nella massima serie, è riuscito a scoprire e a portare a casa giocatori come Darmian, Glik, Peres, Maksimovic, Lukic, Lyanco e Nkoulou, solo per citarne alcuni, e ha preso cantonate epiche come Martinez, Sanchez Mino o Ruben Perez. Insomma nel bene e nel male la mano del ds salentino si è vista. Dove sono i colpi di Bava? Inoltre un aspetto che avevo sottolineato anche in pieno mercato estivo, il Toro quest’anno ha trattato quasi esclusivamente giocatori militanti nel campionato italiano. Possibile che il Toro ed il suo presidente non siano corsi al riparo dall’abbandono di Petrachi per avere una rete che lavorasse a livello mondiale? Probabilmente Bava è stato catapultato in questa nuova dimensione senza nemmeno avere il tempo di organizzarsi e quest’anno gli servirà per allestire tutta la sua rete, ma se il ds non era pronto, perché sceglierlo? Non era meglio lasciarlo a fare egregiamente il suo lavoro come responsabile del settore giovanile e affidare il ruolo di direttore sportivo ad un dirigente esperto? A mio modo di vedere questo è il danno principale i cui effetti il Toro si porterà avanti per tutta la stagione. Come mai sono convinto che Bava non ci abbia messo del suo nei soli tre acquisti del Toro? Semplicemente perché lui stesso, appena è stato ufficializzato Verdi ha sottolineato come l’operato del presidente sia stato determinante con la sua dichiarazione “il presidente è stato un grande”… quasi a sminuire il suo lavoro ed il suo ruolo in quel momento. Inoltre il non aver dato via in prestito Millico, Parigini o Edera, magari anche a squadre di Serie A come il Lecce, la Spal o il Genoa, che sicuramente avrebbero garantito loro un minutaggio maggiore del Toro (perché Mazzarri non li considera), è stato davvero un errore. Cito loro tre per non parlare della situazione di Buongiorno, Rauti e tanti altri ragazzi.
Infine il dietrofront di Cairo su Ribery. Da parte di un uomo imprenditore nel campo della comunicazione è stato quanto meno avventato, per usare un eufemismo, definire l’ex Bayern un colpo mediatico. E oggi invece dichiara “Ho cambiato idea. Ho visto un giocatore dalle qualità incredibili e con una professionalità notevolissima. Dal punto di vista fisico ha tanta birra in corpo. Chapeau. A volte fai operazioni del genere e non ti vanno bene, con Ribery è andata benissimo. Complimenti alla Fiorentina”. Io penso che anche in quest’ultima dichiarazione mostrarsi sorpreso delle qualità e della professionalità del francese sia indice di quanto lui guardi ai giocatori da prendere non per il tasso tecnico, ma per l’aspetto economico. Ha investito tanto su Verdi? Sì ma è un’operazione che si concretizzerà l’anno successivo, quando potrebbe anche cedere qualcuno per pagare il suo riscatto. E comunque dichiarare oggi di aver cambiato idea, aumenta solo il mal di pancia di una parte della tifoseria cui mi sento di appartenere, che sogna un Toro competitivo. E concluderei dicendo che a volte queste operazioni vanno bene altre volte no, sembra affermare che ci vuole fortuna nel fare questi colpi. A mio modo di vedere ci vuole soltanto competenza calcistica.
Non ci resta che guardare avanti, sperare che Mazzarri recuperi la sua squadra definitivamente e che riesca nel miracolo di ritrovare il Toro del girone di ritorno della passata stagione.

Vincenzo Chiarizia, giornalista di fede granata, collabora con diverse testate abruzzesi che trattano il calcio dilettantistico, per le quali scrive e svolge telecronache. Quinto di sei figli maschi (quasi tutti granata), lavora e vive a L’Aquila con una compagna per metà granata.

71 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. fabrizio - 13 ore fa

    dopo questo articolo Chiarizia sara’ lapidato vivo. vediamo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BACIGALUPO1967 - 1 giorno fa

    Dr. Chiarizia le cose da lei scritte su Bava sono gravi e pretestuose.
    Bava ha costruito dal nulla uno staff che solo il tempo ci dirà se vincente o meno, non citare che Bava ha inserito nel suo staff un autentico fuoriclasse come Milanetto non depone a favore della sua obiettività.
    Petrachi ha lavorato bene ma il suo comportamento è stato semplicemente vergognoso e le ultime sue dichiarazioni fanno capire il tipo di personaggio con il quale abbiamo avuto a che fare.
    Sostenga Bava e la sua signorilità.
    Fvcg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. al_aksa_831 - 14 ore fa

      Bava non è all’altezza e non lo dico da ora., sono perfettamente d’accordo con Chiarizia, il nostro non solo non ha lasciato un’impronta sul mercato ed è incontestabile, ma ha effettivamente dato l’impressione di avere subito le idee di Cairo che di calcio(mercato) non ci capisce nulla.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 2 ore fa

        Quali competenze hai per scrivere che Bava non è all’altezza?
        Così giusto per sapere.
        Ripeto aver portato milanetto nello staff è un colpaccio!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 2 giorni fa

    Quando vedi toccare palla a Ribery è poesia pura.
    Solo un incompetente poteva dire che non ci sarebbe servito.
    Godiamoci Verdi che ci fa sognare quanto lui…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. BogaBoga - 2 giorni fa

    Aggiungo che Ribery era proprio il giocatore che serviva al Toro, un uomo che sa lottare ed ha imparato fuori dai campi da calcio come si affrontano le difficoltà della vita.
    Al Toro servono giocatori che diano “plusvalenze” di carattere prima che economiche.
    Per il resto bravo Chiarizia io sto con te, su tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fabio - 2 giorni fa

    Scusate, ma uno che vive in Abruzzo dove pure si occupa di calcio Dilettantistico, quali titoli, quali conoscenze e quali competenze può avere per sputare sentenze inappellabili su tutto ciò che succede a Torino, in Comune e dentro al Club? Lui viene presentato come un opinionista: perfetto, esprime legittimamente e liberamente la sua opinione. Mi sta bene.
    Il termine Opinionista è un neologismo, coniato dall’unione di opinione (derivante a sua volta da opinare, dal verbo latino ŏpīnāri) e -ista, suffisso derivante dal greco e indicante colui che ha una particolare competenza in una certa dottrina. Ecco, qui sta il punto: qual è la particolare competenza di Chiarizia? In Abruzzo non è nemmeno considerato tra i Dilettanti, giacché collabora con diverse testate: non è insomma il Giannibrera del Gran Sasso, il Vate che può levarsi i sassolini. Diciamo piuttosto che è ormai conosciuta la sua dottrina: aprire il rubinetto dello spargiletame e sparar m.da addosso a Cairo, oggi Bava, spesso Mazzarri, chiunque insomma operi in Società. Dove sono tutti fessi: l’unico furbo è lui, Chiarizia Vincenzo. Un po’ più di misura non guasterebbe. Cos’ha fatto egli di così rilevante nella vita e nel calcio per salire in cattedra e spiegare a Cairo cosa deve dire? Per insegnare calcio a Mazzarri? Certo, non occorre essere stato Ribot per parlare di ippica, ma c’è modo e modo. La critica è utilissima se è tesa a migliorare, a costruire, a proporre idee e soluzioni. Ma se è soltanto invettiva, se è unicamente un pretesto per giustificare l’unico e inossidabile dogma, ovvero l’anticairismo, allora diventa esercizio stucchevole. In questo Forum scrivono – spesso anche tra chi commenta – raffinate penne che sintetizzano e certificano il pensiero di belle teste pensanti, e mica pro-Società, o mazzarriani in servizio effettivo e permanente. Non è il suo caso, a mio modesto avviso, signor Chiarizia: lei per primo ammette di frequentare il mondo dei dilettanti, ma il suo hobby – fare il contestaTORO – sta diventando una professione, benché non retribuita. In nome della sacra libertà d’espressione è giusto che lei possa ogni settimana giocare a fare il giornalista. Anche che dica con convinzione e per convenzione abbasso Cairo, Bava e Mazzarri. Però con meno prosopopea, senza dare la sensazione di ritenersi un professore. Perché all’Università del Calcio, se il merito vale ancora qualcosa, se i titoli servono ancora a qualcosa, lei con cotanto curriculum potrebbe fare solo il bidello.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Immer - 2 giorni fa

      Sicuramente spara a zero ma anche noi non ci arrampichiamoci sugli specchi perché in fondo ha ragione. Il comune ha tutti i vantaggi a dare il robaldo al Torino per loro sono costi in meno. Però ci vuole impegno anche da parte della società perché se una cosa la vuoi fare la fai senza se e senza ma. Pero ci vuole organizzazione e voglia di fare qualcosa anche tirando fuori qualche soldino a gratis nessuno fa niente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Luciano gem - 2 giorni fa

      Ho letto con piacere queste parole anche se, all’inizio, hai fatto sfoggio di ‘cultura’.
      Condivido in toto.
      Hai tralasciato, non so quanto volutamente, che questo ed altri siti, che a volte frequento o che frequentavo, sono pieni di persone dotte, intelligenti e preparate tecnicamente che esprimono in modio educato i loro pensieri, ma pullulano di signori “so tutto io” che ‘sparano’ ‘sentenze inappellabili ‘ a raffica.
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Il_Principe_della_Zolla - 2 giorni fa

      Ogni tifoso del Toro ha titoli sufficienti per esprimere la propria posizione, piaccia o non piaccia. Anche rivolgendosi al presidente o all’allenatore. Su questo sito ci sono persone che non hanno mai messo piede allo stadio, mai stati a Superga, ma che offrono fior fior di opinioni e giudizi su qualità, quantità e circostanze di squadra e società. La teoria poi che la critica è benvenuta solo se costruttiva è opinabile. Chiarizia ci mette la “penna/faccia”: non piace, saltare a piè pari e passare ad altro.
      P.S. Ribot era un cavallo, non credo che abbia mai parlato, a meno che tu sia in possesso di altre e sorprendenti informazioni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. steacs - 2 giorni fa

      Perché scusa gli altri tipo Sartori che CV hanno?

      Sono per caso dei piccoli Montanelli?

      Poi cosa c’entra che vive in Abruzzo???
      Giá questo la dice lunga sul tuo commento… ora uno per scrivere di qualcosa deve vivere sul posto… quindi uno di Carignano e La Loggia non puó comunque parlarne?
      Cioè per parlare del Robaldo devi essere in via Artom… a quanti metri esattamente inizia il liimite geografico per parlarne?

      No perché io da Barcelona allora non posso nemmeno leggere… altro che scrivere…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GlennGould - 2 giorni fa

        Non scrivessi più faresti un favore al 95 per cento dei frequentatori di questo forum.

        D’altronde, scrivi solo quando perdiamo. Chissa come mai.

        E, Anche solo per questa ragione, chiediti cosa vorrebbe chi tifa toro. Troppo facile il responso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. steacs - 1 giorno fa

          Se tu fossi un tifoso sapresti che abbiamo pareggiato e non perso…

          Dare percentuali a caso è tipico delle menti disturbate, fatti vedere ma dubito tu sia ancora in tempo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. BogaBoga - 2 giorni fa

      Caro Fabio con questo commento entri a pieno titolo nell’albo dei vomitatori di m**da.
      Honoris causa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Modena granata - 2 giorni fa

    Articolo sicuramente interessante basato sui fatti. L’unica cosa che non mi piace è “speriamo nel miracolo di ritrovare il Toro della passata stagione”. Ma quale miracolo? La squadra c’è.. Siete troppo pessimisti. Ci vuole coraggio e fiducia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. uiltucs.pesar_12159015 - 2 giorni fa

    Sono d’accordo in parte: nel senso che non darei troppi meriti a Petrachi x il lavoro svolto fino ad oggi (Ventura, secondo me, incise tantissimo su tutti i giocatori arrivati sotto la sua gestione) così come non “colpevolizzerei” troppo Cairo x il mancato acquisto di Ribery (sempre secondo me, la valutazione di Mazzarri è risultata determinante nel mancato arrivo del francese).
    D’accordissimo, invece, sulla gestione dei giovani (mi aspettavo il Toro in terza serie) e sulla promozione di Bava.
    Sul Robaldo niente di nuovo: siamo a Torino… E non aggiungo altro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. GlennGould - 2 giorni fa

    Come sottolineato da un fratello di virus, l’equilibrio editoriale pretende la presenza delle due parti. L’autore dell’articolo fa parte dell’equilibrio, ed è giusto che sia così.
    Come però ha giustamente sottolineato @dattero, bisogna dire le cose come stanno, per intero.
    Perché se no non si tratta più di
    “politicamente corretto equilibrio editoriale”, ma di altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Ardi - 2 giorni fa

    D’accordo su tutto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. dattero - 2 giorni fa

    Chiarizia, una sola cosa,glick darmian e Peres non sono farina del sacco di petrachi. Per il resto totale adesione al suo scritto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Pedro - 2 giorni fa

    Chiarizia meriti sempre di essere letto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Immer - 2 giorni fa

    Bravo fa sempre piacere leggere i tuoi articoli pura e vera verità non parli a sproposito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. maxx72 - 2 giorni fa

    Maria Grazia la migliore, Chiarizia il peggiore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 giorni fa

      Il peggiore ….diciamo che il suo ruolo qui è quello di critico nei confronti di una società, che alterna cose discrete ad altre biasimabili..
      Lo fa prendendo la pancia dei tifosi ma per me è giusto e utile che pubblichino sia i sostenitori che i detrattori della società.
      Se.ci fossero solo i primi mi sentirei come se vivessi all’epoca del duce, che ha fatto tante cose buone ma di sicuro non era il paladino della libertà e della democrazia….
      Andava forte con la puntualità dei treni. Forse era nato per fare il capo stazione anziché il capo del governo (cit Troisi )

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 2 giorni fa

        Infatti questa è SOLO la mia opinione, non pretendo assolutamente di essere seguito.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BogaBoga - 2 giorni fa

      E bravo Max, anche per oggi ci hai deliziati con uno dei tuoi commenti del c**zo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 2 giorni fa

        Se c’è proprio una persona della quale non me ne impipa niente di quello che scrive su di me sei proprio tu, caro o cara bogaboga.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 1 giorno fa

          Adesso ti da del vecchio la principessa boga

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. maxx72 - 1 giorno fa

            Proprio una ragazza amabile, fine e ben educata.

            Mi piace Non mi piace
  14. Dan - 2 giorni fa

    Solito articoletto imbarazzante nei contenuti e nella forma. Andare a ripetizione da Weatherilli?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 giorni fa

      Maxx : nessun problema no, quando si commenta tra persone civili..
      Sul costo di Ribery però tieni presente che avrebbe pagato solo il cartellino “. Pensi che i 25 mln per Verdi saranno recuperati ? Me lo auguro ma non ci credo molto. Ha 27 anni e non penso sia ancora in fase di crescita. Vedremo. Spero di sbagliare però e che esploda a breve.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. sylber68 - 2 giorni fa

        Ma secondo voi Cairo ha pagato Verdi 25 ml.?? Ma fatemi il piacere….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. dattero - 2 giorni fa

    Sul robaldo non è fisiologicamente possibile che sia colpa solo del comune.A tal proposito ribadisco che m’imteresserebbe sentire parole dal dr Ferrauto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Il_Principe_della_Zolla - 2 giorni fa

    Chiarizia ha ragione, ma sfonda porte aperte: la società che è un solo uomo e che di calcio ne capisce come me di fisica nucleare; il Robaldo, copia conforme dell’impegno societario per il Filadelfia (circolano certe voci a proposito degli intoppi e di certi lavori che a quanto pare si vorrebbe accollare al Comune); la gestione del parco giocatori e dell’allestimento della squadra con un occhio (grande, se non esclusivo) al soldo e nulla o quasi al sedicente progetto sportivo.
    Questa è l’era Cairo, un presidente che parla del “suo” mito Pulici senza che i due nemmeno si rivolgano la parola, anzi (chiedere all’interessato); presidente di una società che, per citare Michele Monteleone autore del libro “Orgoglio Granata”, è come una pianta di plastica, non muore mai ma mai fiorisce.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. ale_gran79 - 2 giorni fa

    Su Ribery non ha senso fare considerazioni ora, a fine campionato si conteranno i gol e soprattutto gli infortuni per decidere se è stato o meno un affare. Ma poi è un giocatore di altra squadra quindi anche chissenefrega.
    Gli esuberi sono un errore gestionale che deve essere rimediato a gennaio.
    Infine sul Robaldo sono d’accordo: una VERGOGNA. E credo che la società Torino FC abbia le sue colpe – Cairo non dice mai mezza parola in merito ai ritardi, come se fosse tutto normale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 giorni fa

    Mi soffermo un’ ultima volta su Ribery.
    Sarei d’accordo con tutti quelli che hanno scritto i loro dubbi su età, operazione che tiene conto solo del presente etc ….non fosse che parliamo di Ribery !
    Un giocatore che per anni è stato il terzo (e secondo me anche secondo ) miglior giocatore al mondo.
    Che si tratta di un professionista serio e non spompato.
    Che guardare al futuro scegliendo giovani stranieri non ci serve sempre granché dal momento che poi questi presunti fenomeni vogliono andarsene appena una squadra più ricca gli offre di più.
    E inoltre un Ribery sarebbe stato un colpo mediatico non indifferente, avrebbe tirato su gli abbonamenti e dato carisma e carattere in più alla squadra, oltre che qualità.
    Quindi, concordo con chi non vuole le minestre riscaldate alla Glik o afferma di voler più canterani in squadra con Millico in testa al posto di Zaza.
    Ma su Ribery il presidente ha fatto una gran cazzata. Peraltro lo ha anche ammesso e non capisco perché ci sia invece qui chi lo difende anche quando per una volta ammette di aver sbagliato.
    Amore cieco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ale_gran79 - 2 giorni fa

      Bel commento, tutto tristemente vero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ale_gran79 - 2 giorni fa

        Ops sbagliato commento….pensavo di aver commentato Il_Principe_della_Zolla
        Comunque sono d’accordo in linea di massima anche con questo. 😛

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 giorni fa

      Maxx72: Certo, infatti non ti ho chiesto di cambiare opinione. Ho solo detto la mia argomentando perché non ero d’accordo con la tua personale sentenza.
      Tra l’altro questo Chiarizia non è certo il mio opinionista preferito. Intendevo solo dire che mi pare giusto ci sia anche chi tiri le orecchie alla società. E in questo articolo forse fuori posto ci sono i modi ma il contenuto specie sul Robaldo non fa una grinza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 2 giorni fa

        Tranquillo Daniele, ho capito grazie nessun problema.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 2 giorni fa

          Però Ribery non era un’operazione possibile perché con 4 milioni poi andavano a battere cassa almeno in 5 da Cairo…e avevano pure ragione! Non bisogna dimenticarsi di questo aspetto…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Marchese del Grillo - 2 giorni fa

            …ma sarebbe costato 0 €, e questo si sarebbe potuto rispondere, eventualmente, ma proprio eventualmente, se qualcuno fosse andato a battere cassa. Se Zaza e Niang sono costati circa 15 cucuzze ognuno, si potevano ben spendere 8 milioni in due anni per Ribery. Giusto per completezza di informazione.

            Mi piace Non mi piace
          2. maxx72 - 2 giorni fa

            È vero Marchese ma ai giocatori interessa quanto guadagnano loro non quanto spende la società per un giocatore. Poi sai non è che si può valutare un giocatore dopo 7 partite…

            Mi piace Non mi piace
  19. Mimmo75 - 2 giorni fa

    Dimenticavo: Ribery.
    Non è in dubbio la qualità del calciatore, che c’entra la competenza calcistica. I dubbi erano sulle condizioni dello stesso, che va per i 37. Evidentemente Cairo e Bava e Mazzarri non ritenevano pptesse essere ancora così brillante e motivato. Prendere atto che lo sia non mi pare un autogol. Se avesse fallito ora staremmo parlando di un Cairo che per non investire 25 milioni su Verdi aveva preso un bollito prendendoci tutti per il culo e pensando a incassare plusvalenze. Il dubbio su Ribery era più che legittimo. Per una squadra a pezzi come i viola abdava bene anche solo come colpo mediatico per risollevare l’ambiente depresso, per noi sarebbe stato un rischio troppo grande perché se non si fosse rivelato all’altezza (per età e stimoli, non per qualità) avremmo continuato ad avere il ruolo scoperto come lo scorso anno. Detto questo, il campionato è lungo e 37 anni sono tanti. Riparliamone a fine stagione. Per ora prendiamo atto, come ha fatto Cairo, che nonostante i dubbi legittimi che accompagnavano il suo acquisto, Ribery si è presentato da quel grande campione che è.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luciano gem - 2 giorni fa

      Concordo su tutto, Mimmo, sopra e sotto, salvo quanto affermi su Chiarizia, per me è solo un provocatore, ovvero, più semplicemente uno che, con affermazioni forti, che cerca di suscitare interesse e commenti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Mimmo75 - 2 giorni fa

    D’accordo solo sulla questione Robaldo, su tutto il resto per me Chiarizia (cui rinnovo la mia stima, stavolta dimostra superficialità di giudizio e neanche poca.
    Capitolo primavera: se un giovane è valido c’è la fila per prenderlo, se non lo riesci a cedere non vuol dire automaticamente che non c’hai provato, anche perché ne abbiamo piazzati a iosa di ex primavera. E poi, forse a Chiarizia sfugge, Bava è si stato promosso a DS ma ha continuato ad occuparsi del mercato primavera.
    Capitolo Parigini e Edera: chi si prende due calciatori sapendo che staranno fuori a lungo per infortunio e che quando torneranno disponibili avranno bisogno di molto tempo per ritrovare una forma decente? Parigini è appena tornato a disposizione, Edera è ancora ai box…suvvia Chiarizia.
    Do invece ragione sulla questione Millico, figlia dell’acquisto last second di Verdi, questa si una mancanza societaria. Il ragazzo sta perdendo 4 mesi a marcire in panca mentre Mazzarri non dispone ancora del miglior Verdi sia dal punto di vista tattico che atletico: un capolavoro al contrario di Cairo!
    Questione Bava: trovo che se Cairo lo ha promosso perché crede nelle suenl capacita, la tempistica sia stata quella giusta. Via Petrachi, dentro lui. Che senso avrebbe avuto prendere un DS esperto solo per un anno? Un DS programma il proprio lavoro su un orizzonte temporale medio-lungo, non mordi e fuggi. E poi Bava il suo database ce l’ha visto che il mercato giovanile lo conosce alla grande. Il fatto è che il mercato del Toro non necessitava di chissà quale girandola di movimenti: la base c’era, nessuna cessione importante era in programma e gli acquisti necessari erano pochi davvero (secondo portiere, terzino sx di riserva e trequartista) e si sono concretizzati con i giusti calciatori. Non capisco il problema e trovo ingiusto sminuire il lavoro di Bava (lo fai tu, Chiarizia, dando questa lettura, non il DS quando afferma che Cairo è stato un grande su Verdi). Io non so quanto ci sia di Cairo nei movimenti di mercato (sicuramente l’ultima parola è sua e ci mancherebbe altro visto che suo è il rischio d’impresa), quanto di Bava e quanto del mister, di certo mi auguro (ma ne sono molto sicuro) che l’ottimo mercato del Toro (tra conferme e acquisti), tempistica a parte, sia stato figlio della sinergia tra tutti e tre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Madama_granata - 2 giorni fa

    Concordo sul Robaldo, ma le colpe, per me, sono del Comune che ostacola, non della Società che non può far altro che adeguarsi!
    Concordo sui nostri giovani esuberi, non da vendere, ma da mandare in prestito a “maturare” e giocare altrove.
    Sarebbe bene evitare un altro caso-Verdi, venduto per nulla, e riacquistato x una cifra altissima.
    Vorrei però che ai tanti nomi italiani si aggiungessero anche quelli di qualche giovane straniero, rivelatosi con qualità, ma immaturo: ad esempio Bremer.
    Bremer che, più sbaglia, più vuene “graziato”, e ritrova ogni volta il posto in prima squadra.
    Le cantonate di Petrachi, dopo aver letto i tanti nomi “positivi”, vanno però ben oltre a Martinez, Sanchez Mino e Ruben Perez: la lista è lunga, lunghissima, e se si menzionano 10 buone scelte bisogna menzionare almeno altrettanti fallimenti.
    Dissento sulle critiche al nostro Presidente in merito al giudizio su Ribery.
    Il fatto che Cairo abbia ammesso di aver sbagliato a valutare il francese non può che fargli onore.
    Ricordo al sig. Chiarizia (e a tutti) che solo i “grandi” sanno ammettere i propri errori, e solo gli stupidi sono convinti di non sbagliare mai!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. il Toro al Fila - 3 giorni fa

    I tifosi del Toro hanno per eccellenza una fusione con la storia del club. Se si riuscisse a mettere in piedi un progetto secondo cui possano giocare nel Toro tanti calciatori che siano cresciuti al Fila, si colmerebbe un vuoto tra il Grande Torino e il Toro di Cairo che è difficile da spiegare ha chi non ha un cuore granata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 11pulicione - 2 giorni fa

      Non c’è interesse da parte della società in creare qualcosa di simile…altrimenti sapresti spiegarmi perché Pulici è ad allenare nei campetti di periferia invece di essere qui a crescere i nostri giovani e a far capire a tutti cos’ è il Toro?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. filosofia granata - 3 giorni fa

    Abbiamo bisogno di recuperare la nostra identità quella tracciata dalla nostra storia. Il Toro di Cairo è tante cose ma manca dell’anima: il Fila per esempio doveva ridivenire l’arena delle gesta degli eroi in granata e non un campo di allenamento; i Parigini gli Edera i Buongiorno i Millico i Fiordaliso una società che avesse voluto crescere con un progetto futuribile e in continuità con la storia doveva vestire di granata i ragazzi del Fila altro che Djidji Bremer o Nzonzi e tutti i mercenari e gli ex gobbi che non comprendono di quale maglia si vestono col granata… ora non pretendo la filosofia dell’Athletic Bilbao ma quando un ragazzo cresciuto a pane granata e Fila nonostante si sia vestito pure d’azzurro (Parigini, Buongiorno, Fiordaliso) non trova una maglia nella nostra prima squadra… Noi dobbiamo essere altro non scimmiottare gli altri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. filosofia granata - 3 giorni fa

    Abbiamo bisogno di recuperare la nostra identità quella tracciata dalla nostra storia. Il Toro di Cairo è tante cose ma manca dell’anima: il Fila per esempio doveva ridivenire l’arena delle gesta degli eroi in granata e non un campo di Il Gallo deve restare a vita e vediamo di riportare a casa anche Glik che abbiamo bisogno di recuperare la nostra identità la nostra storia… il Toro di Cairo è tante cose ma non è un progetto “torinista”: il Fila per esempio (e qui ci sarebbe d’aprire un’altra questione sul perché non sia teatro delle gesta degli eroi in maglia granata ma solo un campo di allenamento) o parliamo dei Parigini gli Edera i Buongiorno i Millico i Fiordaliso in una società che avesse voluto tracciare una continuità con la storia vestirebbero la maglia della prima squadra altro che Djidji Bremer o Nzonzi e tutti i mercenari e gli ex gobbi che non comprendono di quale maglia si vestono col granata… ora non pretendo che adottiamo la filosofia dell’Athletic Bilbao ma quando un ragazzo cresciuto a pane granata e Fila nonostante si sia vestito pure d’azzurro e non abbia mai sfigurato rispetto ai compagni di squadra penso a Parigini con l’Under 21 a Buongiorno e Fiordaliso con l’Under 20 alla fine lo perderemo come gli altri perché la politica societaria e del calciomercato in Italia è dettata da altri interessi che non riguardano la storia e l’identità… quindi io Gallo a vita e recuperiamo anche Glik che va in scadenza col Monaco; i Parigini gli Edera i Buongiorno i Millico i Fiordaliso una società che avesse voluto crescere con un progetto futuribile e in continuità con la storia doveva vestire di granata i ragazzi del Fila altro che Djidji Bremer o Nzonzi e tutti i mercenari e gli ex gobbi che non comprendono di quale maglia si vestono col granata… ora non pretendo che la filosofia dell’Athletic Bilbao ma quando un ragazzo cresciuto a pane granata e Fila nonostante si sia vestito pure d’azzurro e non abbia mai sfigurato rispetto ai compagni di squadra penso a Parigini con l’Under 21 a Buongiorno e Fiordaliso con l’Under 20 alla fine li perderemo come gli altri perché la politica societaria e del calciomercato in Italia è dettata da altri interessi che non riguardano la storia e l’identità… Noi dovremmo essere altro non scimmiottare gli altri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. filosofia granata - 3 giorni fa

      Scusate sì è incollato 2 volte lo stesso messaggio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 2 giorni fa

        Chiedere di poter vedere in squadra i giovani ex-Primavera qui, su questo sito, è uno “sproposito” che verrà sempre osteggiato dai co-tifosi.
        Come minimo ci si prende dell'”incompetente”, altrimenti molto di peggio!
        Solo gli stranieri, quelli bravi, ma pure quelli incapaci e peggiori dei nostri giovani, raccolgono considerazione, stima, seconde, terze, ennesime “chances”, comprensione e giustificazioni, sempre…
        Io la penso come lei, ma siamo in pochi, e molto malvisti.
        Dissento però su Glik.
        Come tanti altri, e con suo pieno diritto, ovviamente, Glik ha scelto di andare a giocare altrove x guadagnare di più e cercare fama e notorietà.
        Lo ha fatto in modo corretto (non come Nkoulou), ma ha comunque fatto le sue scelte.
        Ora riprenderlo, più vecchio e meno brillante, perché gli scade il contratto col Monaco, non lo trovo proficuo per la nostra società.
        Difendo, così come i nostri giovani, i nostri “grandi vecchi”, ma solo quelli “alla Moretti”, per intenderci.
        Quelli cioè che non se ne sono voluti andare all’apice della carriera.
        Moretti con noi raggiunse la Nazionale, ma rimase fedele al Toro e nel Toro rimase, fino a quando smise di giocare x vestire i panni del Dirigente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mimmo75 - 2 giorni fa

          Si può chiedere di vedere in prima squadra i giovani del vivaio, ma se li si vuol vedere a prescindere bisogna poi essere anche disposti a retrocedere. Perchè se un giovane è forte e pronto per la serie A stai pur certa che gioca, se in rosa non c’è uno che da più garanzie di lui. Altrimenti fa panca o va in prestito, come è giusto che sia e come fanno anche quelli che non sono del vivaio, come Gustafsson, Sadiq, Boye, Lyanco, Lukic e Bremer l’anno scorso, per restare alla nostra storia recente.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. BACIGALUPO1967 - 2 giorni fa

          Gentile signora se Parigini non gioca è perché Mazzarri lo ritiene inferiore ad ad altri la stessa cosa per Bonifazi ed Edera.
          Se ne faccia una ragione e stia serena se Mazzarri avesse tra le mani un lentini un cravero un fuser lì farebbe giocare.
          Purtroppo per noi non li ha.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 giorni fa

    La pensò esattamente come Chiarizia: sul Robaldo e soprattutto sulle dichiarazioni riguardo Ribery del nostro Presidente e Leader Maximo.
    Dopo le boiate su Pulici ha rinforzato con Ribery.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. steacs - 3 giorni fa

    Il prossimo rimpianto sará non aver preso Ranieri e aver continuato con Mazzarri!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 2 giorni fa

      E il rimpianto per i presidentissimi preziosi e Ferrero dove li lasci?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 2 giorni fa

        Cosa c’entra scusa? Quando mai si è parlato di loro come presidenti?
        E’ come dire che rimpiangiamo Abramovic…

        Se fosse saltato Mazzarri (come sarebbe stato logico visto obiettivi persi, punti persi e gioco nullo in una stagione e mezza) sulla piazza il migliore da prendere era Ranieri… ah giá scusa è vero che noi non possiamo pensare in grande… ok… allora si in effetti nessun rimpianto, continuiamo cosí che andiamo alla grande… i primi 15 anni sono stati perfetti ora nei prossimi 15 di Cairo vediamo se riusciamo a fare una qualificazione diretta in EL senza squalfiche altrui e poi si che possiamo festeggiare!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 2 giorni fa

          Se per te pensare a Ranieri è pensare in grande allora va bene tutto.
          Gasperini sarebbe si un passo in avanti ma quando si ventilava il suo arrivo te li ricordi i commenti e gli epiteti di tifosi che ancor oggi pontificano qui e su altri siti?
          Il commento più accomodante era Gaspagobbo.
          Teniamoci stretto Mazzarri altro che Ranieri

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. steacs - 2 giorni fa

            Ranieri:
            x Campione d’Inghilterra 15/16 Premier League
            1x Vincitore della Uefa-Supercoppa 04/05 Supercoppa UEFA
            1x Vincitore UI-Cup 98/99 Coppa Intertoto
            1x Premio Enzo Bearzot 15/16
            1x Vincitore Coppa Italia 95/96
            1x Vincitore Supercoppa Italiana 96/97
            1x Vincitore Coppa spagnola 98/99

            Mazzarri
            1x Premio Enzo Bearzot 11/12
            1x Vincitore Coppa Italia 11/12

            Gasperini non ha vinto nullla…

            Ora se vogliamo parlare di come fanno giocare le squadre, Gasp sta dimostrando molto, Ranieri ha giá dimostrato tutto… Mazzarri ha vinto una coppa Italia con un Napoli fortissimo e niente altro, inoltre Ranieri in Inghilterra con una squadra del livello di quello di Mazzarri ha vinto un campionato, mentre testa di ghisa è stato esonerato se non erro…

            Mi ricordo ancora le conferenze stampa in “inglese” di Mazzarri… roba da accaponare la pelle… e me lo paragoni a Ranieri che parla 3 o 4 lingue ?

            Concludo dicendoti che mi ricordo bene i commenti anti Gasp… come li ricordo anti Zaza (e altri ex gobbi) ma non mi pare che la societá con Zaza abbia fatto come con Gasp quindi inutile illudersi semplicemente un allenatore serio sposa un PROGETTO e qua non c’è la minimia idea e ombra di avere un progetto che non faccia rima con plusvalenza.

            Mi piace Non mi piace
        2. maxx72 - 2 giorni fa

          Qualcosa mi dice che se avessimo avuto Ranieri avresti voluto Mazzarri….È solo una piccola intuizione…

          Solo una cosa: avevi detto che mi avresti fatto rimuovere dal sito, come mai sono ancora qui?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. steacs - 2 giorni fa

            Ma chi ti caga?
            Devi avere una vita talmente triste che per avere attenzioni scrivi pro Cairo ad ogni occasione, il tuo commento al pezzo di Chiarizia la dice lunga sulla tua malafede…

            “Non ti do uno schiaffo perché la vita te ne ha giá dati tanti”

            Mi piace Non mi piace
          2. maxx72 - 2 giorni fa

            Sempre educato, complimenti. Dove avresti letto che ho scritto pro Cairo, mi sembra di aver scritto che Maria Grazia è meglio di Chiarizia. Comunque ti do ragione su una cosa: non vale la pena perdere tempo con te, quindi ti mando un bel bacione e a mai più risentirci. Magari quando imparerai l’educazione si potrà di nuovo discorrere di TORO con calma.

            Mi piace Non mi piace
        3. BACIGALUPO1967 - 1 giorno fa

          Infatti Ranieri è talmente ricercato dai migliori clubs europei che ha scelto la samp del presidentissimo Ferrero.
          Pensa la Roma aveva in casa un simile virgulto di belle speranze e l’ha lasciato libero.
          Certo che sti operatori di mercato europei sono proprio incompetenti lasciano in Turchia Adem (da te rimpianto ed usato ad arte per insultare Mazzarri e società) e libero Ranieri.
          Forse sbaglieranno tutti gli altri e l’unico che ha ragione sei tu.
          PS chiamare TDG un professionista come Mazzarri non ti fa onore.
          Fvcg

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. steacs - 1 giorno fa

            Perché per avere Mazzarri noi invece che concorrenza abbiamo superato?
            10 anni a rincorrere un allenatore fermo ad un gioco di 15 anni fa???

            Ti rispondo piú che altro per ricordarti che ho sempre parlato male di Ljiaic (basta andare a vedere i vecchi articoli), di cui riconosco le capacitá tecniche ma che se alla sua etá ancora non si erano manifestate con continuitá non sarebbero servite a nessuno (a noi come in turchia o altrove).
            E verdi mi pare sia piú o meno una sua copia, l’unica speranza che almeno ci stia di piú con la testa.
            Semmai io ho sempre ricihesto un REGISTA a centrocampo (al posto di Baselli che puó giusto fare panca insieme a De Silvestri e tanti altro), non ci confondiamo.
            Ovivo che se uno che comunque ha fantasia non lo sostituisci come ha fatto 2 anni e passa dopo con Verdi ti viene da rimpiangerlo… come rimpiango Sinisa (il peggiore allenatore mai visto) rispetto a questo… perché almeno ci provava… questo mette 5 difensori pure contro le ultime di una serie A che praticamente nella seconda metá di squadre è una serie B camufatta…

            Per 2 mil all’anno il tuo mister fa il “TDG” e deve accettare tale epiteto, del resto la sua difesa alla societá per i non acqusti (regista e panchina cortissima) a quelli non voluti (zaza e magari laxalt e verdi), al Fila chiuso, etc etc.
            E’ un mio diritto da “consumatore” del prodotto “torino fc” che mi vendono profutamente via TV e quelle pochissime volte ormai che sono in Italia e posso assistere dal vivo.

            Per il resto grazie per la chiacchierata, ognuno rimarrá con le sue idee ma apprezzo che con persone come te si riesca a tenere uno scambio intelligente, non come altri che si sono inseriti nel discorso senza apportare nulla ma anzi dimostrando tutta la loro pochezza.

            Mi piace Non mi piace
        4. BACIGALUPO1967 - 1 giorno fa

          Steacs chi vorresti al posto di Mazzarri?
          Un nome raggiungibile possibilmente.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. steacs - 1 giorno fa

            Persi Ranieri e Piolii (che comunque non sarebbero venuti probabilmente), al momento liberi ci sarebbero per es, quelli che sono stati sostituiti Gianpaolo e Di Francesco, 2 che fino alla ultima esperienza hanno fatto praticamente quello che ha fatto Gasperini!
            Liberi facendo una breve ricerca ho trovato:
            – LUCIANO SPALLETTI
            – RUDI GARCIA
            – GENNARO GATTUSO
            – CESARE PRANDELLI
            Altri che mi piacciono meno come:
            – SERSE COSMI
            – DELIO ROSSI
            – DAVIDE BALLARDINI
            – FRANCESCO GUIDOLIN
            – ANDREA MANDORLINI
            – DEVIS MANGIA
            – Nicola o Longo… cuori Toro ma che non so quanto farebbero bene!
            Ovviamente non metto gente come Allegri (per ovvie ragioni), Wenger o Mourinho che non verrrebbero manco a 50 Mil l’anno in questa armata Brancaleone…

            Come vedi nomi ce ne sono un sacco, ci sarebbe da capire che “progetto sportivo” (ah ah ah) gli si puó offrire.
            Non metto nemmeno in conto come l’attuale rosa si possa adattare agli schemi che ciascun allenatore usa perché di questa rosa, obiettivamente, se ne salvano 5 o 6, il resto va bene in Serie B…

            Non ragionando per un momento di pancia, ma in maniera ponderata direi che abbiamo bisogno di un allenatore “giovane” che trasmetta idee di gioco attuali (non degli anni 90 come TDG) e che soprattutto ci sia un cambio di mentalitá da pronvinciale a squadra che ambisce ad un ruolo visibile (e questo non lo puó fare solo un allenatore).
            Se devo fare nomi concreti tra quelli di sopra: Di Francesco direi il migliore, poi Gattuso per la grinta e Prandelli per la esperienza e la voglia di rivalsa (ma da verificare quest’ultimo).
            Ma tutto passa dalla societá e la voglia di cambiare che non mi pare ci sia, evidente proprio da quanto citato in questo articolo.

            Mi piace Non mi piace
          2. BACIGALUPO1967 - 22 ore fa

            Steacs dimmi che stai scherzando…
            Cosmi mangia prandelli guidolin Delio Rossi Gattuso Di Francesco sarebbero meglio di Mazzarri??
            Su Spalletti poi… Mi pare che il gli ultimi confronti diretti con la rosa dell’Inter molto ma molto superiore all’armata Brancaleone come tu hai definito la nostra squadra siano nettamente a favore di TDG come tu lo definisci e lo ripeto anche se prende 2 milioni a stagione non ti fa onore offendere l’allenatore della tua squadra.
            Rispetto la tua opinione ma non condivido neppure le virgole.

            Mi piace Non mi piace
          3. maxx72 - 21 ore fa

            Signorino steacs puoi anche citarmi per nome senza fare allusioni, la vedi la casella rispondi? Significa che io oltre a leggere le tue panzane ho il diritto di inserirmi nella conversazione, OK? Volevo solo chiarire anche che TU mi avevi scritto che avresti contattato la redazione per farmi cancellare, io infatti mi ritengo importante solo per mia moglie e mio figlio e non voglio essere certo “cagato” da uno come te. È palese che abbiamo differenze di vedute ma io NON ti ho MAI insultato. Comunque visto che siamo in un paese libero ognuno ha il diritto di esprimere un opinione senza che sia tacciato di malafede, comunque già una volta avevo cercato di sotterrare l’ascia di guerra ma evidentemente tu non vuoi. Tranquillo che non ti disturbero più ma per favore rivolgiti a me direttamente senza passare attraverso terze persone. Buon tifo Grazie

            Mi piace Non mi piace
          4. maxx72 - 21 ore fa

            Chiedo scusa per l’italiano schifoso ma ho scritto di fretta

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy