Cagliari, l’attacco si è ricostruito senza Pavoletti: e Simeone al Torino ne ha già segnati tre

Cagliari, l’attacco si è ricostruito senza Pavoletti: e Simeone al Torino ne ha già segnati tre

Verso il match / L’attaccante italiano si è operato al ginocchio sinistro a causa della rottura del crociato anteriore e del menisco esterno e non sarà disponibile fino a marzo

di Luca Sardo

Domenica allo stadio Olimpico Grande Torino arriva il Cagliari di Rolando Maran, per ora considerata la sorpresa di questo campionato considerati i 14 punti raccolti fino ad ora e il quinto posto in classifica, a soli 2 punti dal Napoli che ha sconfitto al San Paolo per 1 a 0 grazie ad una rete di Castro all’87’. Per i granata di Mazzarri non sarà affatto una partita facile, ma è necessario per il Torino ritrovare la via della vittoria proprio davanti ai loro tifosi. Dopo aver passato in rassegna la difesa e il centrocampo, ora analizziamo l’attacco dei rossoblù.

PAVOLETTI – Per il match di domenica alle 15, il tecnico rossoblù non avrà ovviamente a disposizione Lenoardo Pavoletti, che la passata stagione è stato il miglior marcatore dei sardi con 18 reti segnate in stagione (16 in campionato e 2 in Coppa Italia). L’attaccante italiano ex Genoa e Napoli ha rimediato alla prima giornata di campionato un grave infortunio al ginocchio sinistro che lo ha costretto ad uscire prima nel match in casa contro il Brescia. Gli esami hanno poi evidenziato la rottura del legamento crociato e del menisco esterno del ginocchio sinistro. Il numero 30 è già stato operato ad Innsbruck e dovrebbe rientrare non prima di marzo ed ovviamente non ci sarà con il Torino. Il club rossoblù dunque ha dovuto riorganizzare il suo attacco senza il bomber principale e, a giudicare dall’avvio di campionato, ci è riuscito.

Toro, la sfuriata di Mazzarri: squadra strigliata alla ripresa al Filadelfia

SOLUZIONI OFFENSIVE – Nel 4-3-1-2 disegnato da Maran da tenere sicuramente sotto controllo saranno i movimenti di Simeone e Joao Pedro, la coppia d’attacco di questo inizio campionato. I due hanno trovato velocemente l’intesa e duettano particolarmente bene nelle azioni offensive dei sardi: il brasiliano e l’argentino insieme hanno già segnato 5 reti (3 Joao Pedro e 2 Simeone) e non hanno nessuna intenzione di fermarsi. Joao Pedro si sta adattando bene al ruolo di seconda punta, mentre il “Cholito” è uno che ha già fatto parecchio male al Torino nelle occasioni precedenti: in sette presenze contro i granata, con le maglie di Genoa e Fiorentina, ha segnato tre gol. Nkoulou e compagni dovranno fare di tutto per impedirgli il centro anche con la nuova maglia rossoblù.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy