Torino-Spal 1-2, Semplici: “Ci abbiamo creduto, passeremo un Natale più dolce”

Torino-Spal 1-2, Semplici: “Ci abbiamo creduto, passeremo un Natale più dolce”

Le voci / Le dichiarazioni del tecnico della Spal al termine del match dell’Olimpico contro il Torino

di Nicolò Muggianu

Al termine della partita tra Torino e Spal, Leonardo Semplici si è presentato ai microfoni di Dazn. Di seguito le sue dichiarazioni: “Sapevo che avremmo fatto un’ottima prestazione. Nonostante le ottime perfomance dell’ultimo periodo, non eravamo riusciti ad ottenere i risultati. Ho visto voglia ed idee. Credo che se continueremo così potremo giocarci fino all’ultimo la salvezza, il nostro obiettivo. Io e il mio staff abbiamo sempre creduto alle nostre idee. Abbiamo purtroppo avuto tante assenze e tanti problemi da inizio stagione. Ci sono ovviamente state anche le nostre mancanze. Abbiamo le qualità per risalire la classifica e per fare un campionato più consono”. E poi ha aggiunto: “Passeremo un Natale più dolce. Dal 28 dicembre ritorneremo ad allenarci con tanto mordente. Valoti? Si è mosso bene tra le linee come gli avevo chiesto. Abbiamo proposto un buon gioco: possesso palla e occasioni create con costanza. Non abbiamo concesso al Toro le ripartenze. Il gruppo è sano e vuole uscite da questa situazione complicata”. 

Poi ancora Semplici, in conferenza stampa: “Devo fare i complimenti ai ragazzi, avevo detto loro che avremmo fatto risultato se ci saremmo comportati come negli ultimi mesi. Nonostante lo svantaggio iniziale non ci siamo mai disuniti, abbiamo continuato a credere in quel che avevamo preparato. Nonostante i tanti errori, gli infortuni e la sfortuna. Sono contento perché questa vittoria deve darci consapevolezza, forza per uscire da questa situazione“.

Sul gol di Petagna: “Cosa ho pensato? Che c’era da soffrire perché mancava un po’ alla fine. Sono stato contento perché questo deve essere un nuovo punto di partenza“.

Sull’espulsione di Bremer: “Mi sono un po’ arrabbiato in quel momento ma non sono riuscito a comunicare alla squadra che dovevamo palleggiare. Ma il Torino è una squadra forte, ha dei valori importanti, il mio timore era che trovassero un’occasione per trovare il gol. Siamo stati bravi a non concederglielo e poi a creare l’occasione del secondo gol e a trasformarlo. Finalmente una prestazione che corrisponde al valore di questa squadra“.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13953968 - 9 mesi fa

    Complimenti …almeno i tuoi corrono e lottano

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy