Primavera, Bari-Torino 2-4, Coppitelli: “Grande prova. Obiettivo? Onorare la maglia”

Primavera, Bari-Torino 2-4, Coppitelli: “Grande prova. Obiettivo? Onorare la maglia”

Giovanili / Le parole del tecnico granata dopo la sfida vinta a Bari

di Daniele Delbene

Grande prestazione per la Primavera granata, che sul campo del Bari ha ottenuto un’importante vittoria contro la formazione pugliese (QUI LA CRONACA DELLA GARA). Al termine della gara abbiamo raccolto le parole di mister Coppitelli:

Oggi avete ottenuto una vittoria importante. Un giudizio sulla partita?

“Siamo molto contenti. Devo fare i complimenti ai ragazzi, perchè è stata una grandissima prestazione contro una squadra importante e in casa loro, dove penso che prendere punti sarà difficile per tutti. I ragazzi sono stati molto bravi, abbiamo giocato bene tutto il primo tempo, loro hanno un allenatore esperto come Urbano e devo fare i complimenti anche alla loro squadra. Noi abbiamo vinto meritatamente e sono molto contento per questa vittoria”.

Questa vittoria dimostra che il Torino può puntare alla qualificazione diretta alle “Final Eight”?

“C’è stato un periodo in cui ci siamo un po’ assestati; questa è una cosa fisiologica e normale quando si incomincia un nuovo percorso. ci sono momenti in cui le cose in testa non sono ben chiare. Adesso la squadra ha un’idea ben chiara, una forte identità e oggi come nelle ultime gare lo ha fatto. Spesso le partite sono decise da degli episodi, ma quello che mi è piaciuto oggi è che abbiamo fatto nel primo tempo una partita bella dal punto di vista del gioco, mentre nel secondo tempo ci siamo tirati su le maniche, abbiamo sofferto e portato a casa una partita molto importante. Noi non dobbiamo farci guidare dagli obiettivi, ma dobbiamo onorare la maglia che indossiamo. Questo è un gruppo nuovo, che non ha esperienza nella categoria, ma nel bene e nel male dobbiamo scoprire insieme dove possiamo arrivare. Da un paio di anni la Primavera è diventato un campionato molto competitivo, tutte le squadre sono attrezzate per far bene in campionato; questo vuol dire che è tutto molto complicato e non è semplice definire prima gli obiettivi che noi ci possiamo prefissare”.

Il 3-4-3 è il modulo giusto per la squadra?

“Analizzando le ultime partite direi di si. Abbiamo realizzato 10 gol in 3 partite, con il Benevento potevamo fare anche qualche gol in più. Questo modulo calza di più alle caratteristiche di alcuni giocatori, però noi non dobbiamo dipendere dai moduli, ma bensì dalle idee e dai principi di gioco. Poi se decidiamo di giocare con la linea difensiva a 3 o in un altro modo quello è un adattamento in funzione della partita e del momento. L’importante per noi è saper giocare in tanti modi, ciò significa legare le partite nel miglior modo possibile”.

D’Alena è stato decisivo con la sua doppietta. Un commento sulla sua prestazione?

“D’Alena ha giocato molto bene. Però faccio fatica a definire chi è stato il migliore in campo, forse devo segnalare i giocatori che sono entrati nella ripresa (Luise, Rossetti e Tobaldo) che ci hanno aiutato a portare via un risultato importante”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy