Primavera, le pagelle di Torino-Fiorentina 1-1: Borello cambia la partita, tutto in ballo

Giovanili / Adopo spento, Butic freddo, D’Alena fulcro. Coppitelli, il cambio è decisivo

di Nikhil Jha, @nikhiljha13

Pareggia 1-1 contro la Fiorentina il Torino Primavera nell’andata del playoff. I granata se la sono vista brutta, ma il pareggio che porta la firma di Borello, Butic e Coppitelli rimanda tutto al ritorno. Ecco i voti del match.

ZANELLATI 6.5 – In presa alta, ormai s’è capito, è una certezza. Non perde mai l’opportunità di dare sicurezza alla propria difesa.

GILLI 6 – Non spinge con costanza, ma quando lo fa è pericoloso: un suo tiro-cross mette in seria difficoltà Cerofolini nel primo tempo.

CAPONE 6 – È l’uomo dei grandi match. Coppitelli si fida di lui, quando nei dintorni ci sono 9 di sostanza. Decisivo a chiudere in chiusura dei primi 45′ proprio su Gori, che però si rifà nel secondo tempo, girandosi e portando in vantaggio la Viola.

FERIGRA 6 – Il suo dominio non è più una sorpresa da lungo tempo, ma fatica a tenere dritta la barra quando le cose si mettono peggio. Rischia tantissimo regalando un pallone velenosissimo a Gori, tamponando poi in velocità.

FIORDALISO 6.5 – Si propone tantissimo nella prima fase di gara, ma manca di precisione negli ultimi 20 metri. È uno sbocco costante per la manovra.

ADOPO 5.5 – Sottotono nel primo tempo, quando non riesce mai a dare prova del fisico e della tecnica a sua disposizione. Non riesce a migliorare nella ripresa (dal 34′ st  BORELLO 7.5  Entra, due tocchi e si guadagna il rigore del pareggio. Ancora decisivo).

D’ALENA 7.5 – In mezzo al campo è un gigante, in entrambe le fasi. Smista il pallone con qualità (quella vera), chiude ogni buco dietro. Capitano a tutto tondo.

DE ANGELIS 6.5 – Con quel piede e quella testa in ogni istante di partita ha almeno due scelte cui attingere: che sia un assist o una penetrazione palla al piede, la difesa non sa mai leggere in anticipo le sue giocate. Perde lucidità però quando invece ci sarebbe da trovare quelle risorse in più.

KONE 5 – Parte convinto, ma dopo un paio di errori torna vittima della spirale di negatività che troppo spesso viene a fargli visita, danneggiando lui e la squadra (dal 14’st RAUTI 6 – Dà brio nel finale, nel finale sfiora il gol della clamorosa rimonta).

F. BIANCHI 6 – Vivace e pimpante nella prima frazione, va in rete in posizione irregolare, dando sempre l’impressione di potere piazzare l’affondo. Senza riuscirci mai (dal 14′ st MILLICO 5.5 – Esordisce con un ingenuità beccandosi il giallo su una ripartenza di Sottil. Non riesce a dare quel cambio di ritmo che gli si chiedeva, complice la chiusa difesa ospite).

BUTIC 7 – È il riferimento offensivo della propria squadra, e non potrebbe essere altrimenti: buona l’occasione di cui non approfitta a metà primo tempo, calciando alto dal cuore dell’area su una palla dalla sinistra. Non sbaglia invece il pallone più pesante, quello del rigore dell’1-1. Sono 30 perle stagionali.

All. COPPITELLI 7 – Conferma nella sostanza la squadra capace di regolare 4-1 la Fiorentina all’andata. Il dominio in campo gli dà ragione. Quando però le cose si mettono male, non si lascia prendere dagli eventi ma inserisce Rauti e Millico prima, Borello. Sarà la mossa decisiva.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy