Primavera, Torino-Fiorentina 1-1: Butic fa 30 e tiene in vita i granata

Giovanili / La squadra di Coppitelli finisce sotto e sembra perdersi, poi i cambi di Coppitelli e il bomber la rimettono in carreggiata. Ma ci vuole l’impresa

di Nikhil Jha, @nikhiljha13

Due fiammate a decidere il destino di una stagione, con ancora 90′ davanti a sé. Si chiude 1-1 l’andata della sfida playoff tra Torino e Fiorentina Primavera: al vantaggio a sorpresa di Gori risponde il solito Karlo Butic, facendo fruttare il preziosissimo rigore guadagnato da Borello. Il Toro è vivo, ma a Firenze ci vorrà l’impresa.

Coppitelli non rivoluziona le previsioni della vigilia. Rispetto alle attese, è Flavio Bianchi a sostituire Millico al fianco di Butic: una chance guadagnata con un gran finale di stagione, corredato da giocate e gol in sequenza – indimenticabile quello realizzato proprio alla Fiorentina, nel 4-1 del ritorno. Il rombo a centrocampo porta i granata a cercare il varco centrale, dove però non ci sono gli spazi per impensierire significativamente la retroguardia viola. L’avvio è infatti statico e bloccato; di occasioni neanche l’ombra, finché al 22′ De Angelis imbuca Bianchi con la punta, ma l’ex Genoa che calcia alto. Il Toro domina, la Viola prova ad agire – con scarso successo – di rimessa. Il primo tempo scivola via così, tra qualche fiammata granata (Bianchi va in rete in spaccata, ma è offside) e un arbitro che fischia anche meno del minimo indispensabile.

La ripresa si apre con un Toro ancora più arrembante, ma il fortino di Cerofolini regge. E così al 12′ a passare è la Fiorentina, a sorpresa: Gori controlla un bel pallone in area ed elude la marcatura di Capone, trafiggendo un incolpevole Zanellati. Il Toro subisce il colpo, reagendo di cuore ma senza lucidità. Si moltiplicano tiri da da fuori e cross dalla trequarti, nessuno dei quali in grado di spaventare una Fiorentina chiusa a protezione di un vantaggio potenzialmente decisivo. A cambiare il vento ci pensa allora Coppitelli, inserendo Borello. Mai scelta fu più felice: dopo pochi secondi, l’ex Crotone indovina il dribbling che porta al rigore dell’1-1: la firma è di Butic, che vola a quota 30 in stagione e rimette tutto in equilibrio. Il risultato è ancora apertissimo: al ritorno ci sarà da lottare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy