Primavera / Torino-Udinese 2-2, Coppitelli: “Bravi a riprenderla, bella prestazione”

Le parole di Federico Coppiteli dopo il match del Don Mosso

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

Terminata Torino-Udinese, prende la parola Federico Coppitelli: “Devo fare i complimenti ai ragazzi, ci stiamo mparando a conoscere. Loro sono forti, rinforzati, penso che finché siamo stati fisicamente in grado abbiamo creato tanto. Abbiamo giocato bene, un bel Toro. Sarei arrabbiato se avessimo giocato come contro l’Empoli, ma non è successo. Dopo essere andati sotto non era facile, ma siamo stati bravi a riprenderla”

Ancora, il tecnico:”Alla lunga, se giochiamo così, possiamo vincerne tante. Tante occasioni clamorose, se la rigiocassimo vinceremmo. In controllo della partita, contro una squadra forte, con giocatori tecnici come Balic e Ewandro. Abbiamo un’identità, e oggi sono contento anche di chi è entrato”.

Poi, sui fuori-quota, su Avelar e le palle inattive: “Dobbiamo gestire tante cose: Caballero sta tornando e gli altri fuori-quota sono giocatori come gli altri, che hanno le stesso possibilità Avelar non aveva i 90′ e ci siamo gestiti così. E’ importante che anche i ’99 si formino in partite di questo genere. Il campionato Primavera quest’anno è così: trovi squadre costruite e con idee. L’Udinese è una squadra vera, e queste gare aiutano i ragazzi. Palle inattive? Stiamo lavorando molto, e non mi sento ancora in controllo in fase difensiva. Siamo una squadra che concede centimetri qualche volta, con pochi saltatori. Oggi no, li avevamo, sia in difesa, sia davanti. E’ solo questione di maturità. Avelar? Mi è difficile dare un giudizio, e la sua condizione è già invidiabile nonostante non si alleni da tanto con la prima squadra”

Ancora, su tattica ed campionato: “Il 3-4-3? Mi sembra che stiamo facendo molto bene. In questo momento specifico non ho l’esigenza d cambiare. Se così i ragazzi si sentono più sicuri, bene, ma non credo sia il modulo a sconvolgere. Mercato di gennaio? In uscita qualcosa faremo. In entrata vedremo: il terzino destro è un ruolo che non abbiamo, valuteremo, può darsi. La Primavera è ormai interpretato come un campionato di squadre “B”. Solo la Samp è venuta qui con tanti ex Allievi: adesso i fuoriquota nella maggior parte delle partite non sono esuberi, ma giocatori da prima squadra. Il livello è alto. Se la società riterrà che si debba alzare la qualità bene, se no non c’è problema”.

Infine, Coppitelli ragiona sugli obiettivi: Obiettivo? Penso che abbiamo tanti margini. Oukhadda oggi ad esempio secondo me è stato molto bravo, e lui è uno che può ancora migliorare. Ne abbiamo pochi che han già fatto la categoria, e ci vuole pazienza. per ora abbiamo fatto un ottimo girone di andata, speriamo di fare ancora meglio. Nessuno nel nostro girone ha fatto un cammino letto. Ma Chievo, Juve, Udinese, Sassuolo, Empoli e Torino si giocheranno quei posto utili fino all’ultimo.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy