Iago Falque non trova pace: anche a Benevento è tempestato dai problemi fisici

Focus on / Lo spagnolo continua a non trovare continuità: “Credevo di essere pronto già la settimana scorsa per la sfida allo Spezia, ma alla vigilia ho avuto ancora un piccolo fastidio”

di Alberto Giulini, @albigiulini

Nuova stagione, vecchi problemi. Non sembra iniziato con il piede giusto il campionato di Iago Falque. Lo spagnolo, ancora di proprietà del Toro ma in prestito al Benevento, ha dovuto fare i conti con alcuni problemi fisici che lo hanno fin qui limitato. Già quattro le gare che l’esterno ha dovuto saltare per un piccolo problema fisico che si è protratto più di quanto inizialmente previsto.

BENEVENTO, ITALY – OCTOBER 04: Musa Barrow of Bologna FC vies with Iago Falque of Benevento Calcio during the Serie A match between Benevento Calcio and Bologna FC at Stadio Ciro Vigorito on October 04, 2020 in Benevento, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

A BENEVENTO – Due le presenze collezionate fino a questo momento da Iago Falque, trasferitosi alla corte di Inzaghi a fine settembre. Schierato titolare contro Bologna e Roma, lo spagnolo aveva subito dimostrato una condizione fisica non ottimale. Quindi lo stop per un problema fisico alla vigilia del derby con il Napoli. Inizialmente sembrava si trattasse di un problema di lieve entità, ma l’esterno è stato costretto a saltare quattro gare tra campionato e Coppa Italia. “Credevo di essere pronto già la settimana scorsa per la sfida allo Spezia, ma alla vigilia ho avuto ancora un piccolo fastidio. Abbiamo quindi deciso di rallentare e non rischiare” ha raccontato il giocatore stesso al Corriere dello Sport, facendo chiarezza sulle sue condizioni: “Ora sto meglio e voglio esserci alla ripresa. Ho voglia di rientrare per stare bene a lungo e non fermarmi più”.

CALVARIO GRANATA – Spera di trovare finalmente pace lo spagnolo, che nelle ultime due stagioni è stato fortemente limitato dagli infortuni. Basti pensare che, tra settembre 2018 e gennaio 2020, sono addirittura trenta le partite del Toro che Iago Falque ha dovuto saltare per problemi fisici. Un numero altissimo di assenze che, impedendo all’esterno di giocare con regolarità, di fatto non gli ha permesso di trovare mai la condizione. Un po’ di continuità lo spagnolo l’ha trovata la scorsa estate con la maglia del Genoa, non riuscendo però ad incidere come aveva abituato nei suoi anni d’oro in granata. Ed anche ora, con la maglia del Benevento, le noie muscolari non sono sembrate del tutto superate. Ora Iago Falque sta cercando di lavorare durante la sosta per farsi trovare pronto alla ripresa, alla ricerca di quella continuità sul piano fisico che ormai manca da più di due anni.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Héctor Belascoarán - 3 settimane fa

    Ljaijc – Belotti – Falque

    L’unica casa bella dell’era Cairo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bela Bartok - 3 settimane fa

    Peccato, era uno dei miei preferiti ma comincio a pensare che sia a fine carriera in anticipo sui tempi. Purtroppo capita che alcuni giocatori a 29/30 anni non reggano più i ritmi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. lucabenzoni7_8317634 - 3 settimane fa

    Vagnati è proprio un pirla ad averlo regalato ……. FT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. FORZA TORO - 3 settimane fa

      oggi sei in vena di commenti ironici vedo SFT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. lucabenzoni7_8317634 - 3 settimane fa

        Beh è Venerdì ed il campionato è fermo : per sdrammatizzare un pò dai, non posso sempre farVi capire il giuoco tecnico tattico ……. FT

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. donato - 3 settimane fa

    Purtroppo Iago, uno dei migliori acquisti dell’era Cairo, paga una condizione fisica ormai disastrosa e questo ha determinato la sua cessione. Se ancora qualcuno non si era accorto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Forza Toro - 3 settimane fa

    Con tutto il rispetto: ci potete informare sulle condizioni di Belotti? La Gazzetta scrive che ha giocato con il ginocchio dolorante contro Genoa e Crotone, ed è ancora dolorante. Se si rompe siamo a posto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Andreas - 3 settimane fa

    In bocca al lupo Iago !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. granatadellabassa - 3 settimane fa

    Mi spiace tanto per lui. Io ero d’accordo sul fatto che dovesse andare in prestito per trovare la condizione ma sembra quasi sia un giocatore finito. E’ un continuo infortunarsi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mimmo75 - 3 settimane fa

    Mazzarri cattivone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Giancarlo - 3 settimane fa

    Non dimentichiamo il nostro n. 10. Se potesse mai ritornare agli antichi splendori sarebbe poi sicuramente utile alla nostra causa, anche se fin’ora non ha saputo adattarsi ad un ruolo centrale, ma da seconda punta lo preferirei a Verdi. Ma chissà se lo vedremo più con la nostra maglia?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. avvopal_14171626 - 3 settimane fa

      Non c’è dubbio che abbia dimostrato ben altra classe e utilità rispetto a Verdi….ma che la società abbia fatto bene a lasciarlo andare è quanto meno evidente….forse ha problemi così gravi da non poter essere più considerato un giocatore affidabile….e quindi grazie e arrivederci

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Kimi Forza Toro - 3 settimane fa

      Con tutto il rispetto per quell’annata e mezza che ha fatto più che decentemente non mi strappo i capelli dall’idea di rivederlo al Toro. Sono praticamente 2 anni che non gioca. Il Quatar per lui e aimé per Noi sarebbe potuta essere una saggia decisione a suo tempo. Ha finito in buona sostanza. Visto che è in prestito secco vuol dire che tornerà. Ancora 1 anno sul groppone.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy