Conte: “Lo Stato c’è. Subito 4,3 miliardi ai Comuni e 400 milioni per fornire generi alimentari”

Conte: “Lo Stato c’è. Subito 4,3 miliardi ai Comuni e 400 milioni per fornire generi alimentari”

Conferenza stampa / Il presidente del Consiglio: “L’Europa dimostri di essere all’altezza della storia”

di Marco De Rito, @marcoderito

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha svolto una conferenza stampa congiunta con il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri.

Il premier ha esordito così:“Rivolgo un commosso pensiero alle vittime e ai loro familiari. C’è un dato che ci incoraggia, oggi segnaliamo il numero più alto di guariti. Oggi vogliamo dare però un segno concreto della presenza dello Stato. Lo Stato c’è, ci sono tanti cittadini in difficoltà, siamo consapevoli che ci sono tante persone che cominciano ad avere sofferenze, purtroppo anche materiali. Di qui con le nostre strutture abbiamo lavorato per un procedimento di grande urgenza, con i comuni. Ci affidiamo ai sindaci, abbiamo appena firmato un Dpcm per dare 4,3 miliardi ai comuni italiani per provvedere alle esigente più urgenti dei cittadini. E c’è un fondo da 400 milioni che saranno distribuiti sotto forma di buoni spesa per i generi alimentari”.

Conte ha sottolineato: “Stiamo lavorando per azzerare i tempi della burocrazia, insieme ad INPS per mettere tutti nella condizione di ricevere i bonus e la cassa integrazione decisi”. Sulle restrizioni il presidente conferma: “La proroga della sospensione delle attività didattiche sul territorio nazionale va verso la conferma anche oltre il 3 aprile. Verifica e valutazione continua per le attività commerciali e industriali”. Sulla situazione europea che nelle ultime ore ha fatto discutere il premier ha dichiarato: “L’Europa dimostri di essere all’altezza della storia”. La presidente Von der Leyen in mattina aveva dichiarato: “Non si lavora sui Coronabond”. Su questo è intervenuto anche il ministro dell’Economia Gualtieri: “Le parole di Von der Leyen sono sbagliate. C’è uno choc simmetrico sull’economia, serve un Piano Marshall per la ricostruzione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy