Coronavirus, Veretout: “Rimanete a casa. Alle mie figlie dico che c’è una piccola bestia in aria”

Le parole / Così il francese, intervistato da L’Equipe

di Redazione Toro News

Ha parlato al giornale sportivo francese L’Equipe Jordan Veretout, trattando della sua quotidianità nella capitale visto il divieto di uscire di casa se non per necessità.

Così il giocatore della Roma: “Nel mio quartiere c’è sempre rumore di fondo, quando esco in giardino con le mie figlie, c’è una sensazione di vuoto, di niente, è un po’ spaventoso. Di solito Roma è una città sempre affollata. Le grandi piazze, il Vaticano, solitamente sono sempre piene. Ma viviamo così ora. La situazione è molto grave. Senza la mobilitazione di tutti non ne usciremo“.

Veretout spiega come ha raccontato in casa del virus: “Quando mia figlia mi ha chiesto se poteva uscire in giardino o se ci fosse la bestia, le ho risposto che c’è una piccola bestia nell’aria, ma poteva uscire a giocare in casa. Con le mie figlie realizziamo disegni, giochi da tavolo, abbiamo organizzato una caccia al tesoro. Balliamo e giochiamo a nascondino. Quando i giochi saranno finiti, le mie figlie mi taglieranno i capelli. In questo momento, anche loro sono in quarantena“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy