LIVE! Covid-19, gli aggiornamenti del 25 aprile / In Italia calano i contagi, ma in Piemonte c’è l’aumento maggiore

Diretta TN / Gli aggiornamenti di giornata, dallo sport e non solo, sulla grave emergenza sanitaria che sta affrontando il nostro Paese

di Redazione Toro News
covid-19

Di seguito i principali aggiornamenti di sabato 25 aprile, sulla situazione del Covid-19 in Italia e all’estero, relativi al mondo dello sport e non solo.

19.30 Il Chelsea, seguendo le indicazioni della Premier League, non taglierà gli stipendi ai propri giocatori. Lo ha annunciato il club londinese con una nota ufficiale sui propri canali ufficiali, aggiungendo che il Consiglio della società ha consigliato ai giocatori di fare donazioni a sostegno di cause caritatevoli.

18.50Se funziona il vaccino, io ed altri in consorzio faremo in modo che possa esserci una produzione massiccia“, lo dichiara Bill Gates, fondatore di Microsoft.

18.37 Il Governo chiarisce: “Anche chi abita in luoghi montani, collinari, lacustri, fluviali o marini può fare attività motoria in questi luoghi (è possibile anche fare il bagno al mare, fiume, lago) purché individualmente, nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona, e in prossimità della propria abitazione”

18.04 Regioni con la crescita percentuale maggiore rispetto a ieri:
• Piemonte 2,5%
• Liguria 1,8%
• Molise 1,7%
• P.A. Trento 1,6%
• Toscana 1,6%

17.50 E’ stato comunicato il bollettino odierno della Protezione Civile sull’emergenza Coronavirus. Di seguito il resoconto dei dati delle ultime 24 ore:

• POSITIVI: 195.351 (+2.357)
di cui 105.847 attuali (-680)
• DECEDUTI: 26.384 (+415)
• GUARITI: 63.120 (+2.622)

17.44 Il commissario straordinario Arcuri: “Conclusa gara per test sierologici. Dal 4 maggio al via indagine su primi 150mila cittadini. 47 milioni di mascherine sono a disposizione delle Regioni. Siamo pronti a distribuzione per fase 2”

17.35 “La gravità di questa polmonite ha acceso un campanello dall’allarme proprio perché non guariva. L’idea di fare quel tampone, che è stata un’idea condivisa con il mio primario e con i primari di microbiologia e malattie infettive dell’ospedale di Lodi e la direzione sanitaria dell’ospedale, era comunque volta a tutelare al meglio un paziente giovane che stava morendo”. Lo ha detto a Sky TG24 Annalisa Malara, l’anestesista che per prima ha individuato il ‘paziente 1’ a Codogno.

17.28 Non ci sono ancora prove scientifiche che i guariti da Covid-19 siano protetti da una seconda infezione. Lo afferma l’Oms in un documento pubblicato oggi

17.08 Siglato il nuovo protocollo di regole di contrasto al Covid-19 nei cantieri. Lo rende noto la ministra delle Infrastrutture e Trasporti, De Micheli. I cantieri che intervengono sull’assetto idrogeologico,su edilizia scolastica e carceraria,potranno aprire il 27/04.I privati attenderanno il 4/05

16.43 – Premier League, probabile ripresa l’8 giugno per terminare il 27 luglio, in modo tale da lasciare spazio alla Champions League e all’Europa League. Intanto, però, il ministero della Sanità britannico registra 813 decessi nei soli ospedali nelle ultime 24 ore, per un totale salito a 20.319. I contagi si avvicinano intanto a quota 150.000 (sono 148.377).

16.14 – Dopo quello olandese un altro campionato di calcio potrebbe saltare definitivamente. La federazione argentina (Afa) starebbe infatti valutando uno stop per tutto il resto del 2020. In questo modo il Boca Juniors verrebbe proclamato campione, mentre si qualificherebbero per la Copa Libertadores Boca, River Plate, Racing e Argentinos Juniors.

15.47 – Le condizioni di Junior Sambia, il calciatore del Montpellier in coma indotto dopo esser risultato positivo al coronavirus, sono stabili. Lo ha dichiarato a ‘Le Parisien’ l’agente del giocatore, Frederic Guerra, che ha aggiunto: “Non peggiora, ma non migliora neanche”.

15.39 – Il governo polacco ha dato l’ok alle squadre per riprendere gli allenamenti. “Se la situazione sanitaria lo consentirà, il campionato potrebbe riprendere il 29 maggio”, si legge nel comunicato diffuso sul sito dell’Ekstraklasa, il massimo campionato nazionale

15.15 – Il Chelsea ha annunciato in un comunicato che gli stipendi della prima squadra, almeno per ora, non verranno tagliati. “I giocatori contribuiranno alla lotta al Coronavirus partecipando a diverse iniziative benefiche”. 

14.30 – Il miliardario Bill Gates è pronto ad assumersi i costi della produzione di un vaccino contro il coronavirus ed ha già preso contatti con compagnie farmaceutiche per quanto riguarda il vaccino che viene sviluppato all’università di Oxford.

13.15 – Così il presidente della Regione Cirio sulla riapertura in Piemonte: “Noi guardiamo a riaprire il 4 maggio: naturalmente questa data dovrà essere confermata dai dati di questa settimana, che sarà cruciale”

12.35 –  “Non solo le misure di contenimento ha funzionato, ma hanno anche funzionato le politiche di distribuzione e apparecchiature. Oggi negli ospedali c’è un numero di ventilatori doppio e per questo ringrazierà Consip e Siare“, così il commissario straordinario Domenico Arcuri nella sua conferenza che poi aggiunge: “Il nostro lavoro prosegue senza sosta e senza trionfalismi. Abbiamo concluso la gara per il test sierologico a cui hanno partecipato 72 aziende: dal 4 maggio potremo iniziare indagine su primi 150mila cittadini per anagrafe, per zona, per censo e per classe”.

12.30 – “Se la serie A dovesse ripartire bisognerà chiarire alcuni punti che i protocolli non chiariscono e risultano oscuri: se un giocatore è positivo su chi cade la responsabilità? Su un medico sociale, sulla società o su altri? È importante, perché si va sul penale“. Lo ha detto ai microfoni di “Lady Radio” Enrico Castellacci, presidente dell’associazione medici italiani di calcio.

12.20 – I casi di coronavirus nel mondo hanno superato i 2,8 milioni: lo afferma la Johns Hopkins University nel suo conteggio. Ora i contagi sono 2.812.557, mentre le vittime sono quasi 200 mila (197.217)

11.48 –  Solo 49 pazienti affetti dal coronavirus in Cina su un totale di 838 versano in condizioni critiche: si tratta del bilancio più basso dalla fine di gennaio. Lo ha reso noto oggi la Commissione nazionale per la salute. Per la prima volta, inoltre, nessuno di questi casi si registra a Wuhan, la città epicentro del virus dove si contano ancora 23 casi di contagio. Per il nono giorno consecutivo, infine, le autorità cinesi non hanno registrato nuovi decessi legati al Covid-19: il bilancio ufficiale dei morti rimane così invariato a quota 4.632 a fronte di 82.816 casi. Finora 77.346 persone sono guarite.

11.15 – “Non ci sono prove scientifiche che chi guarisce dal coronavirus sviluppi anticorpi che proteggono da una seconda infezione“. Lo ha ricordato l’Oms in un documento spiegando che “non ci sono ancora abbastanza evidenze sull’efficacia dell’immunità’

10.14 La decisione di fermare tutto il calcio olandese, affidando alla classifica maturata prima dello stop le qualificazioni alle coppe europee ha portato l’Utrecht a fare ricorso ai tribunali sportivi: il club olandese non potrà infatti sperare di accedere in Europa League nell’eventualità della vittoria nella coppa nazionale, nella quale era arrivata in finale contro il Feyenoord.

10.08 Le parole di Francesco Vaia, direttore sanitario dello Spallanzani, al Corriere dello Sport in merito alla ripresa degli allenamenti: “Sono favorevole alla ripresa degli allenamenti, basta che avvenga con buon senso. E se un calciatore verrà trovato positivo non si dovrà fermare tutto”.

10.03 Parlando a La Repubblica, il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini ha confermato che “I musei in Italia apriranno nel mese di maggio, non dal 4 ma più avanti e rispettando le condizioni di sicurezza”. Mentre cinema e teatri “Saranno necessariamente gli ultimi ad aprire, ma non li lasceremo soli”.

9.44 Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel messaggio per la Festa della Liberazione: “Oggi celebriamo il 75° anniversario della Liberazione, data fondatrice della nostra esperienza democratica di cui la Repubblica è presidio con la sua Costituzione. La pandemia del virus ci costringe a celebrare questa giornata nelle nostre case. Ai familiari di ciascuna delle vittime vanno i sentimenti di partecipazione al lutto da parte della nostra comunità nazionale, così come va espressa riconoscenza a tutti coloro che si trovano in prima linea per combattere il virus. Nella nostra democrazia la dialettica e il contrasto delle opinioni non hanno mai, nei decenni, incrinato l’esigenza di unità del popolo italiano, divenuta essa stessa prerogativa della nostra identità. Avvertiamo la consapevolezza di un comune destino come una riserva etica, di straordinario valore civile e istituzionale. Cari concittadini, la nostra peculiarità nel saper superare le avversità deve accompagnarci anche oggi, nella dura prova di una malattia che ha spezzato tante vite. Dedicarci al recupero di una piena sicurezza per la salute e a una azione di rilancio e di rinnovata capacità di progettazione economica e sociale. A questa impresa siamo chiamati tutti Insieme possiamo farcela e lo stiamo dimostrando.

9.30 Convocata per il 4 maggio l’assemblea dei club di Lega Pro, in videoconferenza. All’ordine del giorno l’esame della proposta da sottoporre al Consiglio Federale affinché venga disposta la definitiva sospensione del Campionato Serie C della stagione sportiva 2019/2020, la procedura per individuare i club da promuovere in Serie B, il ‘blocco’ delle retrocessioni dalla Serie C al Campionato LND al termine della stagione 2019/2020 e il ‘blocco’ dei ripescaggi in Lega Pro per la stagione 2020/2021.

Bentrovati amici di Toro News: in questo articolo troverete tutti gli aggiornamenti, minuto per minuto, sulla situazione Covid-19 e sulle sue ripercussioni per il mondo sportivo e non solo. Lo sport è stato fermato in tutta Europa, con svariati campionati di diverse discipline che  sono stati interrotti fino a data da destinarsi. Già rinviati anche Euro 2020 e le Olimpiadi di Tokyo 2020.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy