RCS-Blackstone, il primo round a Cairo: “Competenza in Italia e possibile risarcimento del danno”

RCS-Blackstone, il primo round a Cairo: “Competenza in Italia e possibile risarcimento del danno”

RCS comunica l’esito (favorevole) del Lodo parziale e non definitivo sul contenzioso relativo alla vendita dell’immobile in Via Solferino

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Urbano Cairo vince il primo round della contesa con Blackstone sulla vendita della sede del Corriere della Sera in Via Solferino. Secondo la Camera Arbitrale di Milano, l’azione intentata nei confronti di Blackstone ‘potrebbe dar luogo ad un risarcimento del danno nei confronti di RCS’. La pronuncia ‘parziale e non definitiva’, è un primo passo verso la risoluzione della controversia sull’operazione che RCS ha concluso nel 2013, quando Cairo era azionista del gruppo per poco più del 3%. I contratti di quella vendita di 7 anni fa sono validi, ma l’azione promossa contro il fondo statunitense è ‘meritevole di approfondimenti’. Ora l’arbitrato continuerà con le perizie sul valore dell’immobile, sulle condizioni dell’operazione e sull’accertamento della situazione di RCS nel 2013.

Torino, l’auspicio di Cairo: “Possiamo ancora cambiare il volto di questa stagione”

LA CONTROVERSIA – Il casus belli risale a 7 anni fa: il gruppo editoriale di Via Rizzoli non naviga in buone acque e vende il complesso immobiliare di Via Solferino a Blackstone, per 120 milioni. Un prezzo di gran lunga inferiore sia della stima fatta sull’immobile nel 2010, che del prezzo a cui il fondo americano stava per rivenderlo ad Allianz (250 milioni di euro). Quando Blackstone sta per cedere l’immobile al colosso tedesco nel 2018, Cairo – diventato presidente e amministratore delegato del gruppo di Via Rizzoli da due anni – contesta l’operazione del 2013. Sostenendo che la vendita fosse iniqua a causa delle cattive condizioni finanziarie di RCS, propone domanda di arbitrato a Milano per la restituzione del complesso immobiliare, degli affitti versati nel frattempo e dei danni, facendo saltare l’operazione che Blackstone aveva intavolato con Allianz. Il fondo di investimento statunitense reagisce intentando due domande di risarcimento da 300 milioni a New York: una nei confronti di RCS e l’altra nei confronti di Cairo (che comunque rimarrebbe indenne grazie alla manleva approvata dal CdA). La Supreme Court of the State of New York, però, sospende il giudizio nell’attesa dell’arbitrato di Milano.

Arbitrato Rcs-Blackstone: “Proroga fino al 29 maggio per il deposito del lodo”

LA PRONUNCIA – Si arriva così alla pronuncia di ieri, che pone dei tasselli importanti a favore del gruppo di Cairo. Intanto dà ragione a RCS sulla questione di competenza – “rinsaldando la posizione della Società (RCS) anche innanzi alla Supreme Court of the State of New York, e dimostrando che le domande avversarie ivi proposte (600 milioni di risarcimento, n.d.r.) sono prive di fondamento” . La lite, quindi, deve essere decisa dall’arbitrato in Italia, contrariamente a quanto sostenuto da Blackstone sia a New York che a Milano. Inoltre la Camera arbitrale esclude l’invalidità della vendita (smontando una delle tesi di Cairo) ma – cosa più importante – rileva che “il comportamento dell’acquirente potrebbe dare luogo al risarcimento del danno in favore di RCS” respingendo al mittente le accuse di “atto estorsivo” e rafforzando la posizione del gruppo editoriale nell’attesa dell’esito dell’istruttoria.

27 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. spiritolibero - 4 mesi fa

    Io mi permetto di dire solo una cosa:se Cairo vincerà la querelle con Blackstone ne beneficerà anche il Torino Calcio come immagine e per tutto il resto Se la perderà saranno cavoli amari Non solo Rcs e Cairo communication

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 4 mesi fa

      Su questo sono completamente d’accordo. Bravo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Paul67 - 4 mesi fa

      Si diceva anche quando acquistò la7, e poi con RCS.
      Ci guadagna sempre e solo lui, noi sempre lì, crescita ZERO.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Paul67 - 4 mesi fa

    Conta solo il TORO e il suo bene. Quindi:
    CAIRO GAME OVER, VATTENE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. maxx72 - 4 mesi fa

    Commento per Vanni: fai solo ridere ai polli. Ciao Pato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav (CAIRO VATTENE) - 4 mesi fa

      Si dice: I polli, fenomeno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 4 mesi fa

        Chiedo scusa sig.Dante Alighieri. Adesso un po’ di pazienza che riaprono la colonia Sip di Borghetto, dai coraggio. Ciao Vinna.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Garnet Bull - 4 mesi fa

    Vogliamo criticare la presidenza di Cairo nel toro, ok, ma in quanto a imprenditore è davvero un fenomeno, e se si è opposto, l’ha fatto con la consapevolezza di poter vincere o comunque limitare i danni… Grande cairo, io tifo per te

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 4 mesi fa

      Io non faccio il tifo ,se non per il Toro, per nessuno. Tuttavia sono d’accordo con te ,Garnet Bull. Cairo sicuramente con il calcio non mastica molto ma certamente come imprenditore non è esattamente l’ultimo arrivato e se ha proceduto in questa maniera vuol dire che aveva le sue ragioni. Dato che tutti noi lo soprannominiamo “braccino” dovremmo domandarci se in virtù di quel soprannome,azzeccatissimo, sia disposto a infilarsi in un contenzioso legale senza riflettere sulla convenienza. Nel suo caso “Braccino” non Fa rima con “Cretino”……..Stiamone pur certi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. lucapecc_908 - 4 mesi fa

    La realtà è che la vendita della sede RCS di via Solferinoè stata una delle solite porcate della “famiglia” che ha portato RCS sull’orlo della bancarotta se non oltre prima che Cairo, che non saprà fare il presidente del Torino ma sa fare bene il suo mestiere, la risollevasse con due anni consecutivi di dividendi.
    Ora la “famiglia” è andata a fare danni nel Gruppo Gedi (La Repubblica eccetera) e i primi risultati si vedono già…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 4 mesi fa

      Porkapu77ana! E’possibile che Cairo l’unica cosa che non sa fare è il presidente di una squadra di calcio?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Innav (CAIRO VATTENE) - 4 mesi fa

    Ah ma bisogna dire che e’ un commento di RCS, mica hanno detto qualcosa gli arbitri. Anzi, fonti vicino a Blackstone dicono: ” Il Lodo stabilisce che l’acquisto della sede del Corriere e’ stato pienamente legittimo; in piu’ la pre-sentenza avrebbe smontato tutti i principali punti mossi da Cairo” Bisogna sentire sempre 2 campane. Quelli che girano sono comunicati RCS, gia’ gonfi del fatto che, per il momento, il nano non deve tirar fuori pacchi di soldi.
    Faranno la perizia; quindi?
    Il perito dira’ che hanno pagato poco, al che il giudice indaghera’ perche’ e’ stato venduto a quel prezzo l’immobile; probabilmente, se non ci sono giri strani sotto da parte di qualcuno, riscontrera’ che e’ stata la miglior offerta pervenuta. Quindi, credo, legittima, come gia’ appare.
    Mica era obbligata RCS a vendere.
    Il problema e’ che Blackstone ha perso una vendita di 300 milioni ad Allianz perche’ Cairo si e’ opposto, con la questione che l’immobile e’ stato sottopagato. Quindi, di solo mancato guadagno si parla di 180 milioni oltre solo spese avvocati, senza eventuali richieste danni. Non credo il nano si salvi a lungo, quelli non mollano, anche se venissero ad accordo, ma 180 milioni sono 180 milioni di mancato guadagno.
    Chi vivra’ vedra’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 4 mesi fa

      Fonti vicine a BlackStone….e quali sarebbero ? Sei mica in contatto con quello che commentando qui tempo fa , diceva di aver visto le carte e che la competenza era degli Stati Uniti e la causa si sarebbe discussa la ? Hai visto le carte anche tu ? Hai la “verità ” vera ? Oppure ti girano perché forse, ripeto, forse a Cairo gli andrà pari o bene ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Innav (CAIRO VATTENE) - 4 mesi fa

        Ma sei a posto? l’ho letto su un giornale, mica sono amico deglli avvocati di Blackstone.
        Guarda che persino un contadino africano darebbe ragione a Blackstone.
        Ha offerto 120, era la migliore offerta, e RCS ha accettato o falliva.
        Dopo 2 anni stava vendendo ad Allianz a 300 e il nano si e’ messo di mezzo.
        Credi finisca li? Ci sono 180 milioni di mancato guadagno oltre a danni immagine di avvoltoi. Lo sono ma non gli garbera’.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granata - 4 mesi fa

        Vanni, dovresti imparare non solo a rapportarti con gli altri ma anche a capire la legge italiana se vuoi fare commenti di un certo tipo. Intanto è normale che debba giudicare la compravendita un tribunale dello stato di dove viene effettuata la transazione. Detto questo, ci sono leggi nazionali che giudicano la congruità del prezzo richiesto/pagato. So per certo che il mercato dice che il prezzo al mq di affitto non può, nel giro di brevissimo tempo , superare il prezzo di acquisto. Qui ci sono elementi che debbono essere chiariti e Cairo ha fatto gli interessi del suo giornale. Il tribunale stabilirà. Tu sei da annoverare fra quelli che sperano Cairo finisca male, malissimo? Io invece spero sia fatta giustizia, Guarda un po.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Innav (CAIRO VATTENE) - 4 mesi fa

          Ah gia. Tu invece come prima frase mi chiedi se sono in contatto con quello che aveva visto le carte, ironicamente. Tu si che sai rapportarti con gli altri.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Granata - 4 mesi fa

            Tu sei quello che su toropuntoit si vantava di venire qui a fare casino perché qui erano tutti senza cervello. Per me sei uno che istiga. Quindi da ignorare. Concludo dicendo che mai ho letto un tuo commento positivo sul Toro. Mai. Sei un tifoso alquanto particolare. Saluti, immav

            Mi piace Non mi piace
          2. maxx72 - 4 mesi fa

            Le fonti di Vanni: Topolino e Dylan Dog.

            Mi piace Non mi piace
  7. Bischero - 4 mesi fa

    Che vinca o perda la causa oramai il suo tempo al Torino é finito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Immer - 4 mesi fa

      Speriamo anche noi vogliamo ripartire e cominciare a sognare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. CUORE GRANATA 44 - 4 mesi fa

    La “Telenovela” tra istruttorie e controistruttorie continua:tutta manna per i plotoni di super legali di entrambe le parti.L’invalidità della vendita pare essere esclusa e quindi per ora BS resta il proprietario ed RCS conduttore nella storica sede di Via Solferino a Brera.Prepariamoci ad altre puntate e “vamos caballeros”! Allo stato dell’arte, tuttavia,i più immediati grattacapi di Cairo riguardano la gestione di Torino fc se,a quanto pare,sulla questione Diritti TV si andrà in Tribunale….FVCG!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Bacigalupo1967 - 4 mesi fa

    E vai!!! Così ci compra lo svincolato Margheritoni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maxx72 - 4 mesi fa

      Meglio Aristoteles e Coligno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bacigalupo1967 - 4 mesi fa

        Per Aristoteles ci vuole Cana’ l’unico che lo ha capito in Italia.
        Noi adesso abbiamo Longhigno almeno contro il Parma.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 4 mesi fa

      Un tronista ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bacigalupo1967 - 4 mesi fa

        Andrea Margheritoni ne ha “schiacciate” più di tutti i tronisto messi insieme. Poi come mezzo sinistro era veramente un fulmine!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 4 mesi fa

          Si può dire che Margheritoni è stato un precursore dei tronisti. Parigini gli fa una pippa.

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy