Cairo, Longo e… Tutto il calcio in coro: “Restate a casa!”

La situazione / Il mondo del calcio si è fermato a causa dell’emergenza Covid-19: ecco le dichiarazioni più importanti di tutti i protagonisti, da Tommasi fino a Gravina

di Luca Sardo

DJIDJI

PARMA, ITALY – SEPTEMBER 01: Duvan Zapata of Atalanta BC competes for the ball with Koffi Djidji of Torino FC during the Serie A match between Atalanta BC and Torino FC at Stadio Ennio Tardini on September 1, 2019 in Parma, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Koffi Djidji ha rilasciato proprio ieri un’intervista al sito francese calciomio, raccontando questi giorni di isolamento: “Penso che la popolazione non sia a conoscenza della situazione sanitaria, il che è terribile. Bisogna seguire le istruzioni sanitarie, solo così possiamo salvare la nostra vita e quella dei nostri cari”. Poi pensiero ai suoi compagni di squadra: “Con i miei compagni ci scriviamo in chat tutti i giorni. Stiamo tutti bene e ci sentiamo sicuri. Abbiamo interrotto i nostri allenamenti. Affrontiamo la situazione con serenità perché siamo consapevoli che sta venendo fatto tutto il necessario. Dobbiamo rispettare le normative sanitarie, come tutti le altre persone. La salute è la cosa più importante, è stato giusto fermarci anche per il bene dei tifosi, ma spero che torni tutto alla normalità il prima possibile“. Dunque posizione molto chiara anche da parte del difensore granata: rispettare tutte le indicazioni per poi tornare alla normalità tutti insieme.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ardi2 - 9 mesi fa

    Vedere la foto di conte Dracula, mi da sensazioni simili di quelle che provo a vedere il nostro benefattore

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy