Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

toro

Calciomercato Torino: Meité è vicino al Milan in prestito con diritto di riscatto

TURIN, ITALY - DECEMBER 05: Federico Chiesa of Juventus in action against Soualiho Meite of Torino FC during the Serie A match between Juventus and Torino FC at Allianz Stadium on December 05, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

In uscita / Per il centrocampista francese, escluso in extremis dalla distinta di Milan-Torino, contatti proficui tra i due club nella giornata di ieri. Operazione da circa dieci milioni

Redazione Toro News

"Soualiho Meité è sempre più in uscita dal Torino. Ha fatto rumore l'esclusione di ieri del centrocampista ex Monaco che, a poche ore dal fischio d'inizio di Milan-Torino, è stato escluso da mister Giampaolo dalla distinta dell'incontro. Non può essere un caso visto che il tecnico aveva già detto che sarebbe stato suo compito evitare di impiegare i giocatori a rischio-distrazioni causa mercato. E nella giornata di ieri ci sono stati contatti proficui proprio tra il club rossonero e quello granata per il trasferimento a Milano del centrocampista francese, con la formula del prestito con diritto di riscatto.

 TURIN, ITALY - JULY 04: Soualiho Meite of Torino FC in action against Miralem Pjanic of Juventus during the Serie A match between Juventus and Torino FC at Allianz Stadium on July 4, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

CALCIOMERCATO - Indiscrezioni di mercato confermate anche dai diretti interessati prima del fischio d'inizio di Milan-Torino, con Vagnati che ha ammesso ai microfoni di DAZN l'interesse del Milan (e non solo) nei confronti del numero 23 granata. Ma i rossoneri sono in primissima fila e la chiusura della trattativa può arrivare a stretto giro di posta. Come detto, il Milan - che cerca un'alternativa a centrocampo per rinforzare numericamente un reparto povero di alternative - potrebbe raggiungere un accordo con il Torino sulla base del prestito con diritto di riscatto. Si parla di un'operazione da circa dieci milioni, all'incirca il valore con cui Meité arrivò al Torino nel 2018 in uno scambio con il Monaco che coinvolse Antonio Barreca.

IL SALTO DI QUALITA' - Almeno per il momento non sembrano esserci i presupposti per l'inserimento all'interno della trattativa di una contropartita tecnica: al Torino piace sempre il rossonero Krunic, ma Giampaolo ha detto qualche giorno fa che al momento il centrocampista bosniaco non è vicino a vestire i colori granata. Al netto delle dichiarazioni di pretattica che possono essere fuorvianti, al momento l'operazione dovrebbe riguardare il solo Meité. Che farebbe un salto non indifferente: da una squadra in lotta per non retrocedere, in cui lui non si è sicuramente distinto particolarmente, ad una in lotta per lo Scudetto. Inevitabile che il giocatore abbia già detto di sì.

Potresti esserti perso