Filadelfia, Vagnati sposa la linea-Longo: “Porte aperte almeno una volta a settimana”

Il punto / L’annuncio del neo-ds in conferenza stampa: “Anche alla Spal aprivamo le porte ai tifosi, il rapporto col pubblico è fondamentale”

di Nicolò Muggianu

Porte aperte al Filadelfia? Almeno una volta a settimana. La linea tracciata da Davide Vagnati nella seconda conferenza stampa di presentazione (alla prima non avevano preso parte tutti i giornalisti, a causa delle nuove restrizioni attuate in seguito all’emergenza Covid-19) è chiara ed è tutt’altro che dissimile da quella intrapresa ormai più di tre mesi fa da Moreno Longo. Confermata dunque la volontà da parte della società di dare seguito al processo di “riavvicinamento” del pubblico all’impianto che fu degli Invincibili, dopo le tante polemiche scaturite durante la gestione-Mazzarri.

Torino, parla Vagnati: “Colpito dai giocatori più giovani. Ora tutti uniti per la salvezza”

LE PAROLE – Parole importanti quelle pronunciate ieri da Vagnati, che ha sottolineato a più riprese l’importanza del pubblico per una piazza come Torino: “I tifosi sono parte integrante della squadra – ha detto il neo responsabile dell’area tecnica -. Come vedete in questi giorni, il calcio senza tifosi è un calcio monco. Ecco perché, quando sarà possibile, almeno una volta alla settimana il Filadelfia sarà aperto“. Già, quando sarà possibile. L’emergenza Coronavirus, infatti, ha portato alla chiusura di tutti gli stadi; Filadelfia compreso. Appena l’emergenza Covid-19 lo permetterà però, lo storico impianto torinese riaprirà i suoi cancelli ai tifosi; almeno una volta a settimana.

FILADELFIA – “Già alla Spal – ha concluso Vagnati – una volta alla settimana, il martedì, aprivamo le porte del centro sportivo ma a volte anche il giovedì quando si facevano amichevoli. È una cosa bella e corretta anche perché poi ai tifosi, quando viviamo momenti di difficoltà, chiediamo sempre aiuto”. Un messaggio arrivato forte e chiaro e che testimonia come, anche dopo il cambio nel ruolo di direttore sportivo, la società abbia intenzione di proseguire il processo di “riavvicinamento” squadra-tifosi già cominciato da Moreno Longo qualche mese fa.

LEGGI ANCHE: Torino, Vagnati e l’approccio dei giocatori: “Ora non sono più rilassati”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. suoladicane - 6 mesi fa

    va beh vedremo quando l’allenatore sarà un altro, con Longo è facile…….
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy