Le tre sentenze di Juventus-Torino 4-1: i granata pagano i troppi errori individuali

Le tre sentenze di Juventus-Torino 4-1: i granata pagano i troppi errori individuali

Sentenze / Belotti e compagni hanno dimostrato un certo piglio allo Stadium, ma i bianconeri si sono imposti comunque

di Lorenzo Chiariello, @lorechiariello

LE TRE SENTENZE

TURIN, ITALY – JULY 04: Matthijs de Ligt of Juventus is challenged by Andrea Belotti of Torino FC during the Serie A match between Juventus and Torino FC at Allianz Stadium on July 04, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Filippo Alfero – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Il ritorno del Derby della Mole è finito così come si è concluso quello di andata: con una sconfitta per il Torino. Tre punti per la Juventus e un Toro spesso vittima di sé stesso. Moreno Longo può però trovare alcune note dolci in un pomeriggio amaro, ma che ha visto i granata comunque propostivi nonostante il divario tecnico ineccepibile con gli uomini di Maurizio Sarri. Ecco quindi le tre verità che il match contro i bianconeri ci ha lasciato.

LEGGI ANCHE: Le pagelle di Juventus-Torino 4-1: Verdi convince, gli errori di Lyanco costano caro

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. suoladicane - 1 mese fa

    la prima sentenza: in quindici anni di nulla il torino fc è la squadra che contro le mxxxe ha fatto peggio di tutte, ad esempio peggio di udinese, atalanta, sassuolo, bologna;
    seconda sentenza: in quindici anni il torino fc è la formazione granata che ha realizzato i risultati sportivi peggiori della storia del toro, ripeto i peggiori
    terza sentenza: i finti record di punti (lo scorso anno) di belotti quest’anno (mi spiace gallo, tu meriteresti ben altro di questo) non valgono assolutamente nulla.
    Non venite a tirare fuori come sempre che il calcio è cambiato, perchè è cambiato per tutti non solo per il torino fc; tra l’altro le risorse di cui oggi dispongono le piccole società, se ben gestite, possono portare anche a risultati interessanti (dea docet); questa situazione ha un unico responsabile Urbano Cairo, il presiniente.
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luigi-TR - 1 mese fa

      il calcio è profondamente cambiato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Madama_granata - 1 mese fa

    Temo che, grazie al grande apprezzamento e agli sperticati applausi di alcuni tifosi, che lo invocavano in campo ormai da molte partite, qualcuno si sia montato un po’ la testa, e si sia convinto di essere “un grande giocatore”, capace di contrastare e fermare con facilità avversari del calibro di Dybala e Cuadrado.
    Qualcun altro al contrario l’ho visto “spaesato” in campo, come se non sapesse bene che fare, non pronto a difendere né tantomeno ad aggredire poi con lucidità.
    E qui sorge il grosso problema!
    Quando si fanno errori e pasticci così grossolani, sarebbe bene poter stare fuori a riflettete almeno per un turno.
    Ma il Toro non può permetterselo!
    Izzo è squalificato, quindi in difesa rimangono disponibili solo Nkoulou e Bremer.
    D’obbligo quindi è “premiare” Lyanco o Djidji, o entrambi con i cambi, e sperare nella Provvidenza!
    Bene o male che stia andando la partita, io verso la metà del secondo tempo vedrei volentieri Singo in campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. al_aksa_831 - 1 mese fa

    Basta raccontarci che non è andata male, che si è perso per episodi, che si è giocato più e meglio persino della gobba!
    Minimizzare serve solo a giustificare l’ennesima stagione fallimentare e il mancato rafforzamento per la prossima stagione.
    Se ci sono problemi bisogna fronteggiarli, non far finta che non ci siano!
    Non facciamoci prendere in giro, nè dalla società nè da giornalisti che ce la contano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. grammelot - 1 mese fa

    Ma non mi dire……..!!!!!!!!!!!!!!!!

    E il leitmotiv dell’intera stagione.

    D’altronde, quando si scambiano degli scarponi per dei giocatori di serie A, il risultato non puà essere diverso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fabrizio - 1 mese fa

    le tre sentenze:
    Societa’ inadeguata alla serie A
    Giocatori non adeguati alla serie A
    purtroppo chi ha costruito questo nulla rimarra’ ancora….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luigi-TR - 1 mese fa

      concordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy