Le pagelle di Juventus-Torino 4-1: Verdi convince, gli errori di Lyanco costano caro

Le pagelle di Juventus-Torino 4-1: Verdi convince, gli errori di Lyanco costano caro

I voti di TN / Belotti perfetto dal dischetto e in gol per il quarto match consecutivo, sottotono Aina e Berenguer

di Nicolò Muggianu

LE PAGELLE

TURIN, ITALY – JULY 04: Paulo Dybala (C) of Juventus scores the opening goal during the Serie A match between Juventus and Torino FC at Allianz Stadium on July 4, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Termina Juventus-Torino ed è il momento delle pagelle. Altra sconfitta per i granata, che tornano a casa con 4 gol subiti nel 200° derby della Mole. La partita si mette subito male per Belotti e compagni, che dopo appena 2′ vanno sotto: assolo di Dybala che entra in area, fa sedere Lyanco e batte Sirigu con un sinistro a giro sporcato da un intervento di Izzo. Il raddoppio degli uomini di Sarri arriva invece al 29′, con un contropiede finalizzato da Cuadrado. Tris di Cristiano Ronaldo nella ripresa, con un calcio di punizione battuto magistralmente: 4-1 il risultato finale, fissato da un autogol di Djidji al 87′.

Per quanto riguarda i singoli, buona la prestazione di Simone Verdi: l’unico a capace di creare qualcosa nella metà campo bianconera. Positiva anche la prova di Belotti: autore del gol del momentaneo 2-1 e in rete per il quarto match consecutivo (record personale). Sottotono invece la difesa: Lyanco, in particolare, non è riuscito a replicare la buona prova di quattro giorni fa contro la Lazio. Decisivi gli errori a dir poco ingenui del brasiliano in occasione dei primi due gol della Juventus.

DI SEGUITO LE PAGELLE DI JUVENTUS-TORINO 4-1

58 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ferdinandocontardi - 1 mese fa

    buongiorno. ho letto con interesse i commenti di tutti. e ho visto che su un post mi hanno messo più “non mi piace” che “mi piace” (riguardo la squadra da rifare completamente). devo dedurne che a questa gente al di là del “cairo vattene”, etc etc etc sta bene sta banda di scarponi e lottare ogni anno per cercare di non retrocedere, perdendo in casa con spal, lecce, cittadella castel di sangro…. oppure prendendone 7 dall’atalanta, 4 al ritorno dal lecce (che non mi pare il barcellona dei tempi d’oro)… e me ne dimentico appositamente tante. premesso che da noi sceicchi, cinesi o russi con il pozzo dei soldi non verranno mai: quanti di voi si ricordano come fu costruito i toro di inizio anni 90? il signor borsano (pace all’anima sua ma sappiamo tutti ciò che ha combinato) ebbe la lungimiranza di affidarsi al vivaio. il Lentini dell’epoca era reduce dal prestito all’ancona, che militava in b. perché visto che tanto la nostra strada pare segnata alla sofferenza non proviamo a fare, dopo questo campionato maledetto, l’unica cosa che sarebbe intelligente? immettiamo i primavera in prima squadra e proviamo a svoltare. con il tanto vituperato Longo per 3 anni siamo arrivati in finale scudetto primavera. voleva dire che la generazione aveva talento. ma sono stati tutti lasciati andare a marcire in giro. bisogna avere le palle delle volte per tentare qualcosa di diverso. continuando a prendere bidoni in giro saremmo comunque sempre in affanno. almeno diamo spazio a chi la terra del filadelfia l’ha respirata fin dall’infanzia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Synesthesy - 1 mese fa

      Il sig. Borsano rubò e non è per niente un buon esempio. Quanto ai giovani del Fila, ti darei anche ragione col cuore ma temo che i tempi siano cambiati veramente troppo per pensare che sia possibile fare una buona squadra con i propri giovani e basta… Ok c’era talento, ma tra la primavera e la Serie A c’è un abisso. Anche avendo un buon vivaio, anche un ottimo vivaio, non basta in nessun modo senza un buon business alle spalle. E comunque ai giovani bisognerebbe dare un buon motivo per restare anziché per cercare di andare “nel calcio che conta” (copyright Cerci). Questi sono tutti punti su cui si dovrebbe discutere, anziché (come dici tu) limitarsi allo sterile “cairo vattene”…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. leggendagranata - 1 mese fa

    Pagelle sconclusionate. Sono d’ accordo che è ridicolo dare un’ insufficienza al portiere perchè l’ avversario ha segnato 4 gol senza colpe sue (che per altro ha fatto un paio di ottime parate), ma anche la valutazione di Belotti è generosa, visto che la cosa migliore che ha fatto è segnare il rigore. Va be’ che Belotti ci sta simpatico, ma a volte il metro con cui lo si giudica è generoso, cosa che non accade per altri attaccanti. Vengo a Meitè: come al solito prestazione giudicata positiva, peccato che abbia la velocità di una vecchia carretta, non sappia fare un lancio lungo e un tiro dal limite (ci ha provato due volte ed ha fatto ridere). Ha buona tecnica, ma ha il passo di un regista anni 60. Vorrei sbagliarmi e vedere in lui il nostro futuro nocchiere, ma proprio non ci riesco. Il voto di Longo è altino, forse perchè ha avuto la furbizia di dire ai suoi uomini: “Questa è persa, pensiamo al Brescia”. Altrimenti non si spiega perchè abbia mandato in campo gente come Ola Aina, Berenguer, Ljanco e tenuto in panchina gente più valida. Longo si è sostanzialmente messo sulla scia di Mazzarri e di lì non si è praticamente mosso. Sembrava voler tentare qualcosa di nuovo, quando ha schierato Belotti, Zaza ed Edera, e infatti abbiamo ottenuto l’ unica vittoria della sua gestione e l’ unico pareggio, poi ha fatto marcia indietro e abbandonato questa formula più offensiva sperando di non prenderne troppe con la Lazio e la Juventus,. Ma sei gol subiti in due partite non sono proprio pochini…Ovvio che non è tutta colpa sua, che la frittata l’ aveva già fatta Mazzarri depauperando gravemente la rosa, ma un po’ più di personalità ci vorrebbe. Uno con un bilancio di 6 sconfitte, 1 vittoria e 1 pareggio è comunque indifendibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 1 mese fa

      Buongiorno!
      Leggendo ciò che abbiamo scritto, vedo che concordiamo in molti giudizi.
      Bisogna però tenere presente che Aina, Meité, Berenguer, e non parliamo poi di Lyanco, sono stati fino a ieri giocatori osannati e super-stimati e a gran voce richiesti da molti co-tifosi.
      Solo ieri sono stata redarguita, e ho preso votacci, perché ho osato dire che Dybala è migliore di Berenguer.
      E la partita scorsa perché ho detto che per me Berenguer valeva più o meno come Edera!
      Non parliamo poi delle critiche, e persino degli insulti, che mi sono presa quando, per un intero anno, ho difeso Bonifazi ed avanzato dubbi sulle capacità e sulla tenuta fisica di Lyanco!
      Lyanco era un campione, un punto fermo e sicuro per il Toro di oggi e di domani!
      Nelle scorse partite Longo è stato criticato ferocemente perché Lyanco ed Aina non erano in campo dal primo minuto..
      Anche dell’assenza di Djidji gli è stata chiesta ragione..
      Poi, quando le cose vanno male, nessuno dice:
      “Ho capito perché Longo non li faceva giocare!”.
      Dicono tutti:
      “Ma perché Longo li ha fatti giocare”??
      Oppure tacciono, e poi ricominciano a criticare!!
      Tanti, troppi gli entusiasti per Aina, Meité, Berenguer, Djidji, Lyanco,ecc..,
      Ora, di nuovo, persino per Damascan..
      Pochi, pochissimi e criticati quelli che hanno osato dire che molti giovani del vivaio non erano/sono poi molto peggio di tutti questi sopracitati, mediocri calciatori.
      Troppo facile per tutti noi tifosi dimenticare/ignorare sempre i nostri errori e le nostre errate valutazioni.
      È più facile dare sempre le colpe a Presidente ed Allenatore..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bacigalupo1967 - 1 mese fa

        Mi pare che lei signora desse la colpa di tutto al precedente allenatore o sbaglio?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Madama_granata - 1 mese fa

          Infatti, per me non si possono ora imputare a Longo errori e scelte sbagliate di Mazzarri, che lui si è trovato a dover subire e risolvere.
          Piuttosto:
          mi pare che lei, signor Bacigalupo1967, fosse tra coloro che osannavano e consideravano campioni Aina, Berenguer, Lyanco, Meité,Djidji,ecc..
          E non c’è forse lei tra coloro che attendono a braccia aperte il ritorno di Damascan??
          Saluti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Bacigalupo1967 - 1 mese fa

            Signora le ricordo che Mazzarri era l’allenatore del Torino.
            Damascan chi signora? Non credo di averlo mai nominato. Aina, Berenguer e Lyanco faranno una carriera migliore di Parigini Edera e Bonifazi scommettiamo? Meite è stato scambiato alla pari con Barreca non è che si potesse pretendere…
            In ogni caso se anche Longo lo mette sempre in campo lo chieda a lui il perché.
            Djidji riscattato per 4 milioni meno della metà di quanto Vagnati ha sborsato per Bonifazi tragga lei le conclusioni. E sia meno malmostosa.

            Mi piace Non mi piace
    2. redman - 1 mese fa

      per me si deve sempre mandare in campo i più forti, senza calcoli, soprattutto se affronti i gobbi. il toro è un’altra cosa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. TOROHM - 1 mese fa

      Meite è un molto scarso.
      Non serve a niente, mediocre in tutte le fasi.
      Molto fumo senza arrosto.
      Io non lo sopporto proprio.
      Se però si trasferisce alla Gobba gli prometto amore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 1 mese fa

    Ho aspettato e voluto vedere i voti di altri giornali, prima di commentare.
    Per molti giocatori personalmente non condivido i giudizi di ToroNews.
    1) SIRIGU – ci dicono che è incolpevole sui 4 gol e che ha fatto molte altre buone parate.
    Perché 5½?
    Se ha colpe sui gol, ok, altrimenti merita la sufficienza!
    2) LYANCO – Se è vero che è colpevole dei primi 2 gol, che sbaglia tutto, e nel titolo si sottolinea che “i suoi errori costano caro al Toro”, allora il voto è troppo alto!
    3) AINA – ci dicono che “rischia di perdere ilposto”: magari!! Mai scendere sotto il 5?
    4) BERENGUER – 5½ per me è un voto troppo generoso, almeno per questa partita
    5) DE SILVESTRI – con Izzo contiene e contrasta Ronaldo. Corre e si impegna “alla morte”. Commento Sky:”È uno dei giicatori più importanti del Toro”. Merita almeno il 6 pieno.
    6) EDERA – Ci dicono che entra all’80° e che subito fa una potente conclusione sul primo palo con parata di Buffon.
    Poi che ha troppo poco tempo.
    Allora: o è S.V. come Ansaldi, cioè non giudicabile, o, visto che si sottolinea una sua buona azione, merita almeno la sufficienza!! Perché 5½??
    7) DJIDJI – entra all’84° solo
    per fare un brutto autogol.
    Poi si fa ancora superare da Costa e obbliga Sirigu ad una grande parata. Peggio di così, in così pochi minuti, sarebbe impossibile fare! Il 4 è fin troppo generoso, il 5 un’ingiustizia nei confronti dei suoi colleghi che hanno avuto 5½ (Sirigu, Edera, DeSilvestri, Lukic, ecc)
    Concludendo:
    Sembra che per certi giocatori non si voglia scendere al di sotto di certi voti, e che per altri non si voglia dare di più, anche se lo meritano!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Garnet Bull - 1 mese fa

      6 a de silvestri…non sono minimamente d’accordo per svariati motivi. La corsa: probabilmente si corre molto, il problema è che corre male dato che è sempre in ritardo o fuori posizione. Qualche anno fa era abile nel gioco aereo, ma anche in questo fondamentale ha perso molto. Quando attacca o almeno ci prova le sue giocate classiche sono il retropassagio a izzo o il cross fatto a caso a testa bassa, lento e senza guardare i compagni. Arriviamo poi alla coordinazione nella quale fa pena, fate caso a quante volte arriva con il passo lungo prima di calciare. Per finire guadagno oltre un milione all’anno. Sul lato umano sarà anche una brava persona ma in serie a serve altro…Se si vogliono evitare certe posizioni in campionato lui (ma non solo sia chiaro) sono giocatori da tenere al massimo come riserva

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Madama_granata - 1 mese fa

        Buongiorno, Garnet Bull!
        Io non sono in grado di confutare le sue “osservazioni tecniche” riguardo al gioco di De De Silvestri, quindi mi astengo dal dire la mia.
        Però vedo che si impegna sempre, che ci mette l’anima, che ha grinta e carattere da vendere, sempre buone parole e buoni consigli per i giovani.
        A me sembra che giochi meglio di quasi tutti i nostri prodi, quindi lo stimo e lo apprezzo.
        Non so se le mie fonti sono esatte, ma quando sui giornali hanno scritto gli stipendi dei giocatori-Toro,
        De Silvestri risultava incassare 900.000€/anno, quindi nella “media” dei giocatori di “media” qualità del Toro..
        E la metà dei nostri top-players, che risultavano guadagnare
        1.700.000-1.800.000€
        all’anno.
        Stabilito che per me tutti, ma proprio proprio tutti gli stipendi di tutti i calciatori professionisti sono esagerati e sproporzionati, credo che, facendo un raffronto con i colleghi, De Silvestri guadagni il giusto.
        E le chiedo ancora:
        Come mai i commentatori Sky sono sempre prodighi di complimenti x De Silvestri?
        Ieri è stato detto:
        “De Silvestri è uno dei giocatori più importanti del Toro”.
        Contro la Lazio: “Bravissimo De Silvestri! Eh, ma è uno di quelli che giocano meglio…”.
        I due commentatori erano sicuramente due persone diverse, ed anche i cronisti , mi sembra.
        E sulla pagelle di altre testate ha ottenuto “6” come votazione.
        Perciò, per tutti questi motivi io l’ho giudicato sufficiente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. GranataDaSempre - 1 mese fa

          Mi spiace tornare ancora sul tema De Silvestri, sembra che ce l’abbia con lui (assolutamente no). Trovo assai puntuale il commento di Garnett Bull. Ma mi scusi , Madama, sa quanta gente le trovo che corre in modo forsennato per 90 minuti a 100.000 €. Purtroppo per De Silvestri il calcio, quello vero, della serie A o peggio ancora delle Coppe, è cosa ben diversa. Sempre sperando con tutto il cuore che ci si salvi, sono sicuro che sarà riconfermato perchè ha cuore (100 Ljaic e 0 DeSilvestri se vogliamo avere un futuro che non sia la lotta per la retrocessione). Credo che sarebbe bene anche, su questa linea, mandare via Nkoulou, uno dei pochissimi che sa giocare al calcio. Dopo una vicenda di cui sarebbe bello per una volta conoscere i fatti reali.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. UnoGranata - 1 mese fa

    Non saremo noi a salvarci ma (spero non si riprendano) ci salveranno Lecce, spal, brescia. Cairo sarebbe incapace di fare una squadra dignitosa, perfino, per la serie B

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. wally - 1 mese fa

    eppure io sono convinto che questa squadra abbia anche delle buone individualità..
    con un allenatore esperto che sappia lavorare e qualche innesto di qualità al posto giusto, si potrebbe costruire un bel gruppo.
    io ci credo..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Toronelcuore - 1 mese fa

    Essendo tifoso del Toro da parecchi anni mi vergogno a dirlo: oggi è la prima volta che non vedo e non sento (quando ero piccolo c’era l’amata radiolina) un derby. Probabilmente il personaggio sta riuscendo nel suo intento ma io sono veramente schifato. Quindi, non che fregherà a qualcuno, ma commenterò solo più cosi: Cairo VATTENEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE. FVCG sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Bischero - 1 mese fa

    Chi parla di gravi colpe lyanco senza vedere la fase difensiva a 360 gradi é meglio che parli di bocce anziché di calcio. E detto ciò non voglio assolvere a mani basse lyanco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13657940 - 1 mese fa

      D’accordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Athletic - 1 mese fa

    L’ho vista sino al due a zero, poi ho preferito farmi un bel giro in moto. Uscendo avevo pensato che sarebbe stato un buon risultato prenderne “solo” quattro, e ci ho azzeccato, anche se non è una di quelle previsioni di cui andare fieri. A parte il fatto che questo calcio, senza stadio, senza tifosi, mi entusiasma poco, devo dire che questo Toro mi entusiasma ancora meno, e non o non solo per la mancanza di risultati, è proprio che questo Toro è una squadra senza identità, senza anima, non ha proprio nulla dei valori che hanno sempre caratterizzato il Toro. Una squadra con elementi anche di valore, almeno qualcuno, ma senza uomini veri, una squadra anonima. C’è poco, molto poco da salvare. Ad oggi tutto quanto di buono era stato fatto di buono nell’era Ventura è stato buttato nel cesso. Direi bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Morris - 1 mese fa

      L’anima la acquisti vincendo. Se questa squadra avesse vinto anche solo le ultime 3 partite avremmo visto tanta anima e gruppo te lo assicuro. Non sono slegate le due cose (mancanza di risultati-identità).
      I giocatori perdono troppo ed è difficile entusismarsi e far entusiarmare in campo. La psiche in campo, per fortuna, e questo è anche il bello del calcio, conta molto. Io vedo qualcosa di diverso e buono, un toro cmq migliore in campo. Queste partite contro lazio e juve erano predestinate ad una sconfitta, ma sono fiducioso per le prossime. Diciamocelo senza vergogna ora dobbiamo solo pensare a salvarci e poi vedremo. Forza Toro Sempre!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 1 mese fa

        In parte quello che dici è vero, ma io ho questa sensazione da quando le cose andavano bene, nella seconda metà della stagione scorsa. Prendo ad esempio Rincon, che in teoria dovrebbe essere uno da Toro, uno che piace al tifoso del Toro, perché lotta, è sanguigno eccetera. Invece io ho la sensazione che Rincon sia una specie di attore che recita la parte del duro, che faccia finta. Magari fa anche finta bene, certo, ma sempre finta fa. Policano, Bruno, Annoni, questi erano veri “duri”. Non mostravano gli addominali scolpiti ma avevano le palle, e quando serviva le tiravano fuori. Erano altri tempi, mi dirai, vero, ma di recente Glik in qualche modo ci ha fatto ricordare quella gente. E a proposito di Glik, per restare restare nello stesso ruolo, vogliamo parlare di Izzo? Un altro che, sempre secondo me fa finta. Tatuaggi, la storia che viene dal quartiere malfamato di Napoli, ma stringi stringi, è un attore anche lui. Hai ragione quando dici che il gruppo di forma vincendo (e lottando) insieme, ma riguardo l’anima la penso diversamente, l’anima ce l’hai o non ce l’hai, non la acquisisci. E ripeto, secondo me, questi giocatori, salvo pochissime eccezioni, l’anima non ce l’hanno, sono loro per primi a non farmi entusiasmare anche quando si vince. Opinione mia ovviamente, rispetto la tua che è diversa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. michelebrillada@gmail.com - 1 mese fa

    siamo una società allo sbando con un presidente da prendere a pietre in faccia non abbiamo un giocatore che sappia trattare il pallone in mezzo al campo abbiamo una rosa di una scarsità allarmante sia per numeri che per capacità di giocare siamo senza gioco siamo il nulla cairo il peggior presidente deel storia del torino persino ciminelli era meglio di cairo è tutto detto siamo da serie b e se anche ci salvassimo non vedo nessun futuro con questa presidenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Contrabbasso Granata - 1 mese fa

      Mi piace quest’idea di prendere la gente a pietre in faccia, bravo.

      Tu devi essere uno sveglio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. rza78 - 1 mese fa

    Siamo senza società e senza allenatore..se ci salviamo é un MIRACOLO..Longo ha fatto 1 /3 media punti Di mazzarri. Credo sia il peggior risultato di cambio panchina della storia della serie A

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pinga - 1 mese fa

      Longo incapace e inadeguato, massimo rispetto per l uomo ma come allenatore il peggiore della storia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Toro75 - 1 mese fa

        Hai ragione …l alter ego di Mazzarri praticamente

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. fabrizio - 1 mese fa

        senza voler difendere longo. ma che cosa pensavate di aver preso come allenatore?era palese che non sarebbe stato all’altezza. E ovvio che se vado a comprare del vino a 0.10 euro all’ettolitro non posso pretendere che sia gustoso come champagne…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Toronelcuore - 1 mese fa

          Scusa. Ma se devo mettere in campo lo stesso modulo e gli stessi giocatori di Mazzarri perché lo devo mandare via? Poi sinceramente già Mazzarri con i cambi non era capace, ma Longo peggio che andar di notte. Dai su siamo obiettivi. Posso stimarlo come uomo ma come allenatore lasciamo perdere. CAIRO VATTENEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. fabrizio - 1 mese fa

      L’innominabile di milano ci vede lungo!!! lo dimostra la scelta (tempi e perona) del DS, degli allenatori etc…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Ramiro - 1 mese fa

    Continuo a dire che se hai poca qualità e vieni da una serie di sconfitte e cambi allenatore quest’ultimo dovrebbe cambiare anche modulo e pensare a fare bene la fase difensiva anche con difesa e centrocampo a quattro. È inutile cercare di costruire gioco quando non hai neanche uno che ti fa un passaggio filtrante preciso. Arriviamo a fatica all’area avversari a e li ci fermiamo. Anche gli esterni cercano solo il cross sul secondo palo ormai l’hanno capito tutti. Non c’è mai una sovrapposizione per saltare l’avversario. Bisognerebbe essere veramente quadrati e in 10 dietro la palla per cercare di sfruttare il Gallo nelle ripartenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Opi - 1 mese fa

      Finalmente un analisi tecnica degna di questo nome! Bravo sig ramiro
      Senza tanti giri di parole
      Per fare come dice lei purtroppo ci vuole un allenatore!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Contrabbasso Granata - 1 mese fa

      Temo che con la rosa attuale non ci siano sufficienti esterni per metterne due su ogni fascia.

      Esempio:

      Destra -desilvestri e berenguer
      Sinistra – aina e ansaldi.
      Però poi non avremmo nemmeno una riserva…
      Oltretutto metteresti in panchina Verdi, Edera e nessuna riserva neanche in attacco.

      Purtroppo questo è l’unico modo per giocare, per quanto all’occorrenza longo abbia schierato per 15-20 minuti un 4-2-4.

      La rosa è stata costruita per Mazzarri che era convintissimo di migliorare l’anno scorso, ma alla fine abbiamo visto com’è andata…purtroppo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Gianluca - 1 mese fa

      Il Gallo nelle ripartenze??? Ma come può ripartire un giocatore che non sa trattare la palla??? Belotti è un giocatore discreto nel complesso in una squadra che avrebbe bisogno di un altro tipo di attaccante. Non sa dialogare e non sa ripartire. Trattasi di un generoso e di un buon cannoniere d’area, ma a noi servirebbe altro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. GlennGould - 1 mese fa

    Scrivevo di Lyanco come di un talento mai visto ma incredibilmente sopravvalutato.
    Apriti cielo.
    Cosa deve accadere perché si comprenda che questo qua è un giocatore mediocre, e che non diventerà mai una gran difensore perché non lo è?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. valex - 1 mese fa

    Al di là dei voti dei singoli, il nostro problema tecnico/atletico è gravissimo e ci salveremo solo per demerito degli altri: abbiamo una difesa ridicola e ci salva l’avere in porta il miglior portiere della serie A (pensate se avessimo Padelli), il centrocampo non costruisce e l’attacco non segna (la maggior parte dei gol arrivano su rigore)

    Detto questo, oggi li ho visti molto più dignitosi di quanto lo siano stati con Cagliari e Udinese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 1 mese fa

      Mi spieghi cosa c’è di dignitoso nel perdere un derby prendendo 4 pappine?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. grammelot - 1 mese fa

      Se lo avessi detto a Ferrini, Agroppi, Radice, Mondonico, ecc, ti avrebbero preso a calcin nel culo sino ad appiattirtelo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. valex - 1 mese fa

        Pensa al tuo di culo, che è meglio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. grammelot - 1 mese fa

          Il tuo è zebrato e anche rotto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Contrabbasso Granata - 1 mese fa

        Però scusa, non è giusto paragonare una grande squadra -quella del passato- alla buona squadra di serie A di oggi.

        Le capacità sono completamente diverse, e di conseguenza le possibilità.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. grammelot - 1 mese fa

          Oh per questo puoi star certo che non paragono il Toro alla cairese: sarebbe come paragonare il risotto con la merda.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Contrabbasso Granata - 1 mese fa

            Invece è esattamente ciò che hai fatto.

            Ma vabbè inutile insistere

            Mi piace Non mi piace
          2. grammelot - 1 mese fa

            Infatti, inutile insistere.

            Le tue interpretazioni letterarie lasciano alquanto a desiderare ma, di questi tempi, è la normalità.

            Mi piace Non mi piace
  14. crew_389 - 1 mese fa

    La pagella di Lyanco si è fermata al primo tempo? Nel secondo tempo molto meglio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 1 mese fa

      Guarda che non era basket, sport in cui un singolo errore può anche non contare nulla.
      Era calcio. Era un derby.
      Lyanco con i suoi errori ha contribuito pesantemente al 4 a 1 finale.
      Ma di cosa parli?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Garnet Bull - 1 mese fa

    Lyanco disastroso, certamente il peggiore… Il primo errore che fa è nel posizionamento del corpo, prima corre dritto e poi da le spalle all’avversario, non contento su entrambi i gol temporeggia troppo e non scherma, anzi sul primo gol si inginocchia dopo aver comunque atteso a gambe aperte. Djidji praticamente come lui, c’è da capire se gli hanno chiamato o meno l’uomo sull’autogol. De silvestri solito giocatore nullo e in ritardo. Bene izzo, bremer, molto bene Verdi e il solito eroe belotti (in generale ottimo attacco e risultato troppo largo. Sirigu la sufficienza la prende ampiamente, quello che può prendere lo prende la punizione l’ha addirittura toccata (solito culo gobbo)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Garnet Bull - 1 mese fa

      Altra cosa, lyanco non contento concede il piede forte agli avversari

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. torracofabi_13706409 - 1 mese fa

    Sirigu stesso voto di Berenguer… siete pazzi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. grammelot - 1 mese fa

    Quali pagelle ?

    Per questo ammosso di poltiglia marrone (a parte due) non ci sono pagelle: c’è solo il cesso e lo sciaquone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. granatadellabassa - 1 mese fa

    E’ andata come temevo. Unica nota lieta un Verdi di livello.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. aledranata81 - 1 mese fa

    Sono stufo di vederci ridicolizzati nei derby .

    E la colpa è sempre del solito fenomeno che si ritiene un presidente.

    Cairo vendi il Toro per il bene della città dei tifosi e del calcio italiano.

    Fvcg

    Raccogliamo le firme e cacciamolo da Torino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Grizzly - 1 mese fa

      Sicuramente la colpa principale è di chi ha costruito la squadra, ma in campo ci vanno giocatori e l’allenatore… ognuno si prenda le proprie responsabilità perchè a parte oggi (dove siamo onestamente inferiori) molte partite NON dovevamo perderle anche con questa squadra… trovo disgustoso pretendere aumenti e ritocchi d’ingaggio quando si fanno un paio di partite buone e poi non avere neanche un po’ di amore verso la propria maglia con prestazioni al limite dell’indecenza (vedi con il Lecce) senza che ci siano decurtazioni di stipendio, fosse per me pochi meriterebbero di far parte del TORO tra dirigenti, giocatori e staff tecnico.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. brandim03_14740788 - 1 mese fa

      Per caso sa chi vuole comprarlo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. abatta68 - 1 mese fa

    Vabbe raga oggi pensavo finisse 4-0, è andata un po meglio. Credo si sia capito che lyanco non è nkoulou, anche se tra poco ci diranno ogni bene del primo per giustificare la cessione del secondo. Eppoi in difesa abbiamo anche djdj! Oggi si era un po più concentrati del solito, speriamo dj riuscire a rimandarlo anche contro il brescia. Vinciamo sta partita e poi che se la vadano a pigliare in culo dove preferiscono. Cairo aspetto dichiarazioni post partita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. gm - 1 mese fa

    Ma che stai dicendo? Senza protezione i centrali non possono fare niente. La colpa di Longo è l’atteggiamento.. Lyanco è un buon giocatore e stasera non è stato il peggiore. Berenguer ectoplasma da cambiare al 60esimo e non mettere tre difensori sul 3-1 a 15 minuti dalla fine. Che senso ha?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Grizzly - 1 mese fa

      Scusa se mi permetto, ma forse non hai mai giocato a calcio, Lyanco ha completamente sbagliato tempi e postura del corpo, non esiste proprio avere il corpo frontale all’avversario soprattutto con gente veloce, devi cercare di portarlo più esterno possibile coprendo l’interno e sei hai il corpo in quel modo ti saltano come un birillo. Il problema vero è che , almeno per ora, non è un centrale di difesa a tre, molto meglio come esterno di difesa a tre o centrale in difesa a due…. siccome manca un vero sostituto di Nkoulou ci si arrangia. Comunque almeno lui ha buoni margini di miglioramento, su altri la vedo molto dura.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. loik55 - 1 mese fa

    A parte l’insufficienza a Sirigu, pagelle accettabili ,squadra corta concentrata a parte Lyanco troppo teso, avrei dato forse un 6,5 a meitè che continua a convincere si prende rischi pur di giocare la palla, le qualità ci sono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. ferdinandocontardi - 1 mese fa

    poco da commentare. squadra da rifare al 99%. a seconda della divisione in cui giocheremo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy