Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Lecce-Torino 4-0: strazio granata e Mazzarri vede l’esonero

LECCE, ITALY - FEBRUARY 02: Nicolas N'Koulou and Tomas Rincon of Torino FC look disappointed during the Serie A match between US Lecce and  Torino FC at Stadio Via del Mare on February 02, 2020 in Lecce, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Finale / I gol di Deiola, Barak, Falco e Lapadula condannano il Torino: prova impalpabile della squadra di Mazzarri, che adesso è a rischio esonero

Nicolò Muggianu

Finisce nel peggiore dei modi la trasferta di Lecce per il Torino, che esce dal Via del Mare con le ossa rotte al termine di una prestazione a dir poco impalpabile. Mai in partita la squadra di Mazzarri, che subisce le folate del Lecce senza accennare una minima reazione. Quattro a zero il risultato finale: è la quarta sconfitta consecutiva tra coppa e campionato per il Torino, che nelle ultime quattro partite disputate ha subito 17 gol. L'avventura di Mazzarri sulla panchina granata adesso potrebbe veramente essere arrivata ai titoli di coda.

AL 45' - A passare in vantaggio è il Lecce, che coglie di sorpresa la retroguardia del Torino con uno schema che libera Deiola al limite dell'area di rigore. Il centrocampista ex Cagliari non può sbagliare e all'11′ porta avanti i suoi con un piatto destro che si insacca alla sinistra di Sirigu. Lo schiaffo stordisce il Torino, che non accenna nemmeno una reazione. Allora otto minuti più tardi, al 19', il Lecce raddoppia con un altro giocatore arrivato nell'ultimo mercato di gennaio: Barak, che anticipa Nkoulou e fredda Sirigu. Completamente assente dal campo di gioco la squadra di Mazzarri, che al 22' perde anche Verdi per un sospetto infortunio muscolare ai flessori della coscia sinistra (LEGGI QUI). Il primo tempo si chiude con un gol annullato al Torino: punizione di Belotti deviata da De Silvestri, in sospetta posizione di fuorigioco.

AL 90' - Si torna dagli spogliatoi con il Lecce avanti 2-0, ma la reazione del Torino non arriva. Mazzarri inserisce Edera per Djidji, ma la musica non cambia e anzi è la squadra di Liverani a trovare la rete del 3-0. Un gol bellissimo quello messo a segno da Falco, che al 64' si libera da un Bremer troppo arrendevole e lascia partire un destro da fuori area che finisce sotto l'incrocio dei pali. Al 76' intervento sconsiderato di Bremer, che stende Shakhov all'interno dell'area di rigore. È penalty netto per il Lecce, con Lapadula che trasforma dagli undici metri e rende ancor più amaro il parziale per il Torino: 4-0. Finisce così: il Torino torna a casa con l'ennesima batosta subita, per il Lecce invece è la prima vittoria casalinga in campionato. Prestazione a dir poco impalpabile della squadra di Mazzarri: sono quindici i gol subiti nell'ultima settimana, un numero che esprime un calo a picco che potrebbe avere ripercussioni sulla conduzione tecnica.

Potresti esserti perso