Lettori concordi con chi contesta il Torino? C’è una spaccatura ma vince il no

Lettori concordi con chi contesta il Torino? C’è una spaccatura ma vince il no

Sondaggio / Il 56% dei votanti non condivide la contestazione delle ultime settimane

di Redazione Toro News

“Siete d’accordo con chi contesta anche dopo la vittoria del Torino?”. Questo il quesito che vi avevamo posto per chiedervi un parere sulla contestazione che sta colpendo squadra, allenatore e società. In tantissimi avete preso parte al sondaggio: le risposte sono infatti state 4215. Il dato che emerge dai risultati è quello di una spaccatura, perché c’è una vittoria ma non così netta. Il 56% dei votanti si è infatti posto in disaccordo con la contestazione, che ha invece raccolto il 44% dei consensi.

Caricamento sondaggio...
45 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Karmagranata - 1 settimana fa

    Il 44% dei tifosi non vuole Cairo. L’altro 56% non vuole Mazzarri.Comunque vada siamo sempre al 100% della rottura di coglioni..SSFT!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. TOROPERDUTO - 1 settimana fa

    Secondo me troppa gente non sa nemmeno chi e per cosa ha contestato sabato sera, ma va bene così, informarsi é utopia al giorno d oggi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 settimana fa

    @Bertu: si può essere anche d’accordo con quanto dici riguardo la “memoria selettiva “ ma è anche vero che tu stai analizzando soltanto un lato della medaglia.
    Dimentichi tutte le volte che Cairo ha rinunciato palesemente a farci fare l’agognato salto di qualità, ultima volta pochi mesi fa quando si sono affrontati i preliminari di El senza uno straccio di rinforzo “, o come negli anni passati quando a gennaio in piena EL non ha rinforzato una squadra arrivata agli ottavi. O ancora prima e dopo quando ha ceduto i migliori. Per non parlare dell’assottigliamento nell’organigramma dirigenziale.
    E su Mazzarri non sottolinei che stiamo esprimendo il peggior calcio del campionato o giù di lì.
    Insomma, vero che non tutto è da buttare, e a volte si esagera nelle critiche, ma altrettanto non si può dire che questa società dia l’impressione di ambire a traguardi interessanti e abbia un progetto a medio lungo termine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. SemperFidelis - 1 settimana fa

    Penso che chi critica la redazione per risultati tarocchi potrebbe anche non scrivere su questo sito, in fondo mettendo post si aiuta il sito in popolarità, dire che 4000 voti son pochi per aver un risultato veritiero è più accettabile.
    Se una società per essere venduta deve essere messa in vendita anche questa è una affermazione non del tutto veritiera, nel senso che ho una società che fa acqua da tutte le parti la metto in vendita per rientrare delle perdite, se invece ho una società che rende posso ricevere offerte perchè è appetibile.
    Il Toro non è mai stato appetìbile per grossi industriali figuriamoci per magnati stranieri, Cairo non so che progetti abbia ma dall’era Ventura in poi dei tentativi di migliorare i risultati li ho visti, prima le plusvalenze invece dei debiti, ora la conferma dei titolari con pochi innesti.
    Se l’accusa è la mancanza di un ds ricordo che niang e zaza li ha presi petrachi ora rimpianto da qualcuno per me è solo un volta gabbana.
    A giugno vorrei alzasse una mano chi avrebbe scommesso su la rendita mediocre del mercenario (nkuolu) izzo i pilastri della difesa dell’anno precedente.
    Le accuse che faccio a Cairo sono di non finire il filadelfia e di tenerlo sempre chiuso, il Robaldo altra storia, aver speso male molti soldi nelle ultime 3 campagne acquisti
    Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 settimana fa

      In realtà neppure l Inter si sarebbe venduto da solo o anche la fiorentina..società abbastanza appetibili oppure senza debiti…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Moltrasio - 2 settimane fa

    Per analizzare il Torino FC di Urbano Cairo sarebbe opportuno allontanarsi e guardare una società speculare, il Genoa e una squadra paradigmatica, l’Atalanta.

    Genoa e Torino Sono due squadre molto più simili di quanto si pensi e non solo perchè diversi giocatori del Torino hanno un passato rossoblu (Ansaldi, Izzo, Laxalt, Rincon, e Iago Falque).
    Negli ultimi 15 anni i risultati sono stati simili: migliori piazzamenti del Torino due settimi posti, migliori piazzamenti del Genoa un quinto e un sesto posto. Poi sempre tra il nono e il dodicesimo per il Toro, tra il quattordicesimo e il diciassettesimo per il Genoa.
    Entrambe hanno una struttura societaria ridotta all’osso, scarsi investimenti infrastrutture, progettualità quasi inesistente (Genoa) o a brevissimo termine (Toro).
    Cairo e Preziosi sono imprenditori differenti, ma gestiscono le rispettive società in modo non dissimile.

    Atalanta.
    In pochi anni, Percassi (e non un magnate straniero, forse anche meno economicamente potente di Cairo) ha creato un modello societario credibile che abbina risultato sportivo a crescita economica, senza escludere la vendita dei singoli giocatori “esplosi” ogni anno. Lo ha fatto affidandosi a professionisti seri (Gasperini sta sulle balle a molti, me compreso, ma ci sa fare) e a uno staff dirigenziale serio.
    Hanno anche uno stadio rinnovato e un settore giovanile di primo piano.
    Un esempio di come non è necessario essere miliardari per gestire una squadra di calcio, basta essere imprenditori con un progetto serio.

    Ora il punto non è “Cairo Resta” o “Cairo Vattene”, ma è reclamare un progetto serio, uno staff di gente capace, infrastrutture degne e gestione capace del mercato e dei giovani. Chi lo fa è indifferente.

    Anche se ci sono squadre che in 15 anni sono passate dalla C alla Champions, non è questo il punto della contestazione, ma è il fatto di sentirsi presi in giro dalle parole finte e dalle false promesse di questa dirigenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. suoladicane - 1 settimana fa

      15 anni di risultati sportivi ridicoli ti dicono chiaramente quanto a cairo interessi il progetto, a urbanetto interessa solo la visibilità, punto. Per questo non venderà mai il torino fc, glie ne fornisce tantissima a costo zero.
      MAZZARRI VATTENE

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. granata63 - 1 settimana fa

      Bravo Moltrasio. Con tutto il rispetto per il contenuto di molti interventi, hai centrato esattamente il nocciolo della questione. Dovrebbero pubblicarlo il tuo commento che, ovviamente, condivido al 100%.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. giofer - 2 settimane fa

    Se uno volesse veramente il Toro per alzare l’asticella del club può fare la relativa proposta a Cairo… mica verrebbe mangiato! E’ normale che Cairo non mette in vendita il Toro, sarebbe autolesionismo. Se non c’è nessuno che si fa avanti è proprio perchè non c’è veramente nessuno… inutile sognare…Piuttosto sarebbe meglio cercare di creare un buon ambiente per la squadra! E’ evidente che se ci fosse qualcuno demotivato è nell’interesse di Mazzarri metterlo fuori squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. carlitomarinell_369 - 2 settimane fa

    ma chi non è stato deluso dall’ultima prestazione?? chi non si è sentito in colpa e non si è vergognato per l’immeritata vittoria? Però vedo , deformazione del tifoso romantico, il bicchiere mezzo pieno . Possiamo solo migliorare !! Anche toccando il fondo siamo ben lontani dalla zona calda e c’è tempo per rimediare, parecchio. Può essere una stagione ancora più che decente. Tutti tranne il Gallo stanno rendendo sotto le loro possibilità e il livello atletico può solo andare in crescendo. Detto questo faccio fatica a tornare allo stadio, per guadagnarsi il mio biglietto devono fare di più. Andare però per mettere i bastoni tra le ruote e insultare a ogni occasione staff, squadra e Cairo è da autolesionisti. Da piciu come dice il piemontese. Non seguiamo la maratona, gli ultra pirla hanno i loro motivi o sono semplicemente una massa di pirla. Se oggi dovessi scegliere se fare a meno degli ultras o Cairo sceglierei tutta la vita Cairo. Ma chi lo contesta pensa che al suo posto possa arrivare uno sceicco o un oligarca russo???? Il Toro senza Cairo sarebbe nelle mani di un Ferrero o un Cellino, rendiamocene conto e teniamoci “braccino” dai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. giofer - 2 settimane fa

    Chi contesta la squadra che vince fa uno sgambetto a tutti quelli che vogliono il bene del Toro. Se non si apre il Fila è solo colpa loro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tremendista - 2 settimane fa

      il Fila non lo ha quasi mai aperto, indipendentemente dai risultati. Ma xome si fa ad essere cosi’ accontentisti, alla fine i cattivi siamo noi tifosi… ma dai.. vedo che hai già quello che vuoi in termini di squadra e società. Scusaci ae non siamo contenti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 2 settimane fa

    Cito l’intervento di un’utente che aveva solo il numero:
    Questa e’ la motivazione chiave per cui ci sono tutti questi accontentisti aziendalisti che proteggono il presidente come se fosse un loro famigliare, ignorando quello che avviene realmente. Ignorando i motivi delle contestazioni, intervenendo senza neppure leggere gli interventi degli altri o il contesto dell’articolo.

    “La fortuna del presidente è la presenza di una frangia di tifosi che vive nel proprio solipsismo granata (quelli che non guardano la nazionale di calcio perché ci sono troppi gobbi; che apprezzano solo la “maglia sudata” in un calcio professionistico, in cui forse sarebbe preferibile un giocatore magari meno sudato ma più tecnico dei nostri centrocampisti; che apprezzano l’attuale presidenza perché non vogliono investimenti stranieri; che non guardano altro calcio perché esiste solo il Toro, ecc.). A costoro la vittoria rubacchiata di Genova va bene. Come se ambire ad un Toro diverso, in grado di competere ai massimi livelli non fosse espressione di un tifo vero. E per favore non si tiri fuori l’ingombrante presenza dell’altra squadra. Alla fine è solo un alibi per non guardare in faccia la realtà di una società inesistente.”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 2 settimane fa

    Mi dispiace dirlo, per rispetto.. ma NON CI CREDO MINIMAMENTE!
    Mavala’
    Per carita’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. toro - 2 settimane fa

    Altro risultato pilotato. Una vergogna

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. granata63 - 2 settimane fa

    Siete degli ingrati! L’importante è che il toro stia dal lato sinistro della classifica, come dice sempre il grande cairo. Per quanto riguarda il sondaggio, erano in vantaggio quelli favorevoli alla contestazione sino all’esito finale. Di che vi meravigliate?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Fabry - 2 settimane fa

    Questa è una redazione libera e il sondaggio dice che su 4215 votanti ci sono oltre 500 punti di differenza tra i NO e i Si,se c’è ancora democrazia il risultato è più evidente dell’apparenza,io mi tengo Cairo tutta la vita è un tifoso del Toro e anche un imprenditore oculato,attenti a sputare in una padella che si fa presto a passare nella brace.Su Mazzarri penso che anche Cairo non lo confermerà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tremendista - 2 settimane fa

      è tifoso del Milan, per la cronaca…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. pep4x4 - 2 settimane fa

      Ma credi veramente a quello che hai scritto?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Bela Bartok - 2 settimane fa

    Siamo proprio ben messi. Indovinate chi si è appena comprato un bel gruppetto editoriale comprendente il secondo ed il terzo quotidiano nazionale? Un po’ di mesi e contestare il Toro verrà celebrato in edicola come meritevole di medaglia al valore. E io vedo sempre più vicino il derby col Cuneo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lucapecc_908 - 1 settimana fa

      Veramente il Gruppo Gedi La Repubblica-Espresso possiede il 90% dei quotidiani nazionali, ovvero tutti quelli locali che ha salvato da una possibile chiusura, compresa La Stampa e il mio Secolo XIX.
      L’importante è che Exor non li chiuda tutti, poi del Toro possono scrivere quello che vogliono…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. IlGrandePolicano - 2 settimane fa

    Siete credibili come una banconota da 3 Euro.
    …ovviamente sull’affidabilità dei dati relativi al sondaggio ci fidiamo della vostra parola…che prendete lo stipendio da Cairo…e questa non è un’offesa ma un dato di fatto.
    Siete meravigliosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 settimane fa

    Che il 56% dei tifosi non siano d’accordo con la contestazione significa principalmente che l’opera di ridimensionamento a piccola squadra progettata da Cairo è andata quasi a buon fine.
    Tra altri 15 anni quasi il 100% sarà felice di restare più o meno stabile in serie A, senza voler ottenere di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luciano gem - 2 settimane fa

      Scusa, ma stai parlando del 56% dei tifosi che frequentano questo sito, non del 56% dei tifosi del Toro.
      Comunque, impressione mia che ho allo stadio è che, a lamentarsi per prestazioni indecenti e risultati scarsi siamo in tanti, ma che gradiscano ed appoggino questa contestazione siete una percentuale molto ma molto inferiore a quanto risultato qui.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 settimana fa

      Luciano, vero quel che scrivi, però è un campione e secondo me è realistico. La tifoseria è spaccata in due, lo dice il sondaggio e nel piccolo anche i e i meno che ho ricevuto qui (mai tanto eloquenti come in questo caso )
      Premetto che io appoggio la contestazione civile e non violenta, e alla società e al mister, non alla squadra che vorrei venisse incitata e applaudita dopo una vittoria, bella o brutta che sia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. miele - 2 settimane fa

    Non so se 4000 voti rappresentino un campione significativo, ma, in ogni caso, questo risultato conferma quanto siano stati anestetizzanti 15 anni di era Cairo sulla passione vera del popolo granata. Scrivevo qualche giorno addietro di quel “piacer figlio d’affanno; gioia vana, ch’è frutto del passato timore” di Leopardiana memoria. Il timore delle disgrazie passate ci rende accettabile questa condizione di quasi insignificanza, ma che ci tiene in vita, però, poco a poco ci condannerà ad una lenta, inevitabile decadenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paul67 - 2 settimane fa

      La decadenza è già in atto, già il fatto di anestetizzare una comunità, una passione, ne è un segnale, i 63 punti della scorsa stagione rimarranno il record della cairesefc, e il merito, che piaccia o meno è di Mazzarri e del suo nn gioco.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Paul67 - 2 settimane fa

    Comunque sia, è evidente che vi è una spaccatura , metà e metà circa, che la peggior condizione possibile per noi tifosi e la miglior possibile per Cairetto, dividi e impera .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. user-13734369 - 2 settimane fa

    CG
    vorrei sapere a cosa mira questa contestazione
    a fare cadere Cairo?
    Mazzarri?e poi ?
    chi compra il TORO ? qualche magnate ?
    chi lo allena i vari Gianpaolo Montella Tudor
    Di Francesco Juric?e chi più ne ha più ne metta
    con i giocatori che abbiamo e qualche ritocco
    a centrocampo si può ancora fare qualcosa di
    buono e magari anche vincere la coppa Italia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fra_grant_3447307 - 2 settimane fa

      Si come no… Anche la coppa intergalattica e la Champions del pianeta vegeta oltre che centrare il quarto posto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 settimane fa

      Liberi tutti di pensare a proprio piacimento , però basta con la tiritera del chi ci compra .
      Se hai una casa o un auto e vuoi venderla, devi metterla in vendita. Difficile che bussi qualcuno alla tua porta a offrirti di acquistare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. prawn - 2 settimane fa

    Mi chiedo se si fossero evitate le bombe carta… forse il si avrebbe vinto… sondaggi che lasciano il tempo che trovano cmq, un po’ come le stagioni apatiche del toro anemico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. dattero - 2 settimane fa

    poi scusi redazione,inerentemente all’art di ieri riguardante i lucchetti al Fila e specificato che era della settimana precedente,si puo sapere in quella settimana dov’era il sig. sartori?
    e poi devo credere ad un vs sondaggi se i presupposti sono questi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. dattero - 2 settimane fa

    in altri posti dan risultati differenti,qua è normale sia cosi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. vecchiamaniera - 2 settimane fa

    Scusate,scrivo da poco ma mi pare di aver capito che se uno è d’accordo con me allora è del Toro,se non è d’accordo allora è un gobbo.Peccato,tra fratelli di fede il dibattito dovrebbe aiutare a trovare le soluzioni per migliorare la situazione,non per dividersi ancora di più e peggiorarla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 2 settimane fa

      vabbe’ sto’ sondaggio mi fa’ capire che 1 fratello su 2 è mooolto scontento!…URGE FARE QUALCOSA!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. tric - 2 settimane fa

        meglio essere figlio unico! 🙂

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. granata68 - 2 settimane fa

    Non per fare polemiche….vorrei sapere quanti appartenenti al 44% dei no ha sangue granata che scorre nelle vene !!! Auguri TORO !!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mavri - 2 settimane fa

      I no sono il 56%, non per fare polemica

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. rogozin - 2 settimane fa

      Bisogna pensarla tutti come te o come quelli che contestano per fregiarsi del titolo di tifoso? La contestazione è sicuramente figlia del rendimento della squadra e, ad esempio, Io credo che buona parte della responsabilità ce l’abbiano alcuni giocatori. Non che ami particolarmente Cairo, la sua gestione è deludente ma se oggi la squadra facesse meglio di così non ci sarebbe una mosca che vola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy