toro

Sampdoria-Torino, Belotti: “Adesso sto bene, difficile non vedere mia figlia appena nata”

TURIN, ITALY - MARCH 17: Andrea Belotti of Torino F.C. battles for possession with Marlon of Sassuolo during the Serie A match between Torino FC and US Sassuolo at Stadio Olimpico di Torino on March 17, 2021 in Turin, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Pre-partita / Il giocatore ha parlato prima dell'inizio del match tra blucerchiati e granata

Marco De Rito

"Prima dell'inizio del match Sampdoria-Torino ha parlato ai microfoni di Sky il capitano Andrea Belotti. Di seguito le dichiarazioni del giocatore: "Sto bene finalmente ho recuperato, ho avuto dei giorni in più per allenarmi, la condizione è tornata quella di prima. E' stato un periodo difficile, il giorno in cui sono diventato papà ho saputo di essere positivo e non ho potuto né toccare né vedere mia figlia. Per non rischiare sono dovuto stare lontano da loro e così dopo 17 giorni le ho viste.  Non sono stato malissimo, solo mal di schiena per un giorno". 

"A Torino Channel l'attaccante ha aggiunto: "Bisogna stare attenti, perché non ti rendi conto e il Covid lo puoi prendere da un momento all'altro.  Siamo contenti di essere tornati tanti in squadra, avevamo voglia di tornare a vincere e di fare risultati come mercoledì. Oggi festeggio la 200^ in Serie A con il Toro, sono molto contento e spero con tutti i miei compagni di festeggiare l'occasione con una vittoria, sarebbe importante per dare continuità alla vittoria di mercoledì e fare un regalo ai nostri tifosi. Il giorno che ho scoperto di aver contratto il virus è nata mia figlia, ma non poterla toccare è stato molto difficile. Ho provato a resistere e dopo 17 giorni l'ho potuta vedere. Mia figlia credo sia tutto adesso, cercherò di essere un buon padre perché voglio essere d'esempio. Sicuramente le dedicherò il mio prossimo gol". 

"SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

Potresti esserti perso